Commons Cafè | AARON SWARTZ: tra libertà di Internet e condivisione della conoscenza | 6 febbraio h. 19 | Teatro Valle Occupato | db | Scoop.it

Il suicidio di un famoso attivista della rete solleva il dibattito sulla privatizzazione della conoscenza e il diritto d’accesso al sapere.

 

Ne discute Juan Carlos de Martin, co-direttore del Centro Nexa su Internet e Società, Politecnico di Torino.

 

Coordina Donatella Della Ratta, Creative Commons Arab World. 

 

Aaron Swartz, un giovane programmatore e attivista americano che aveva guidato con successo, fra le altre cose, la campagna globale per bloccare il SOPA (Stop Online Piracy Act), si e` tolto la vita l`11 gennaio scorso, a soli 26 anni. Aaron era stato accusato dalle autorita` federali americane di aver illegalmente scaricato migliaia di articoli dalla piattaforma a pagamento JSTOR e di averli ripubblicati sulla rete, in un gesto di protesta contro la pratica di limitare l`accesso alla conoscenza e al sapere.   


Via graffio