Cruelty Free
1.3K views | +0 today
Follow
 
Scooped by Verde Cuore
onto Cruelty Free
Scoop.it!

Sperimentazione animale: stop dell’Ue sui cosmetici e scontro in Italia sull’art. 13 | Ambiente Bio

Sperimentazione animale: stop dell’Ue sui cosmetici e scontro in Italia sull’art. 13 | Ambiente Bio | Cruelty Free | Scoop.it
L’Unione Europea chiede lo stop agli esperimenti sugli animali in tutto il mondo. Questa la proposta del Parlamento, dopo che a marzo del 2013 è stato uf
more...
No comment yet.
Cruelty Free
Tutto quello che dovresti sapere per vivere consapevole
Curated by Verde Cuore
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Rescooped by Verde Cuore from Diario verde
Scoop.it!

VerdeCuore

VerdeCuore | Cruelty Free | Scoop.it

Informazione e sensibilizzazione dei temi del vivere secondo un'etica cruelty free, bio, ecosostenibile, sana e salutare.

Seguici anche su Facebook: https://www.facebook.com/VerdeCuore

 

more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Firma contro la caccia delle volpi in tana: salviamo le mamme e i loro piccoli! - LAV

Firma contro la caccia delle volpi in tana: salviamo le mamme e i loro piccoli! - LAV | Cruelty Free | Scoop.it
La Provincia di Treviso sta per abbattere 1050 volpi: sono mamme, e cuccioli, che stanno per essere finiti in tana. E'una morte terribile, aiutaci con la tua firma per fermare le doppiette.
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

India: liberi i delfini da vasche e piscine

India: liberi i delfini da vasche e piscine | Cruelty Free | Scoop.it
India: liberi i delfini da vasche e piscine NEw Delhi - Il governo indiano ha deciso di proibire l'uso dei delfini o la loro cattura a qualsiasi titolo. L'ha comunicato il Ministro dell'Ambiente e delle Foreste, specificando che il divieto vale per "ogni persona, organizzazione, agenzia governativa, impresa privata o pubblica che abbia a che fare con l’importazione o cattura di una specie di cetacei allo scopo d’intrattenimento commerciale, esibizione pubblica o privata o interazione qualsiasi". E la legge non lascia adito a dubbi o interpretazioni di sorta. Ma il Ministro, nel presentare la legge, è andato anche oltre, sostenendo che i delfini vanno considerati come "persone non umane" e di conseguenza avere i loro diritti specifici. In questa maniera l'India diventa il più grande Stato al mondo ad imporre questo divieto, dopo Paesi come l'Ungheria, il Cile e il Costa Rica. In Italia ci sono disegni di legge, come quelli presentati da Michela Brambilla (Pdl); e ci sono sondaggi che dicono che la maggioranza degli italiani sarebbe a favore dell'abrogazione dei delfinari. Tuttavia non è argomento che arrivi in Parlamento, solitamente. Fonte: julienews.it - http://bit.ly/12VHyqc
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Stop Vivisection!

Stop Vivisection! | Cruelty Free | Scoop.it
STOP VIVISECTION dà la possibilità ai cittadini di esprimere il proprio NO alla sperimentazione animale e di richiedere con forza all’Unione Europea un percorso scientificamente avanzato, a tutela degli esseri umani e dei diritti degli animali. Grazie all’iniziativa popolare, con un milione di firme i cittadini europei possono partecipare in prima persona all’attività legislativa dell’Unione Europea. Sollecitiamo la Commissione europea ad abrogare la direttiva 2010/63/UE sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici e a presentare una nuova proposta che abolisca l'uso della sperimentazione su animali, rendendo nel contempo obbligatorio, per la ricerca biomedica e tossicologica, l'uso di dati specifici per la specie umana. La tua firma é importante, per sapere come vai su: http://www.stopvivisection.eu/it
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Chi abbandona un cane lo condanna

Chi abbandona un cane lo condanna | Cruelty Free | Scoop.it
.
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Animali maltrattati sui Tir multe per 60mila euro

Animali maltrattati sui Tir multe per 60mila euro | Cruelty Free | Scoop.it
Animali maltrattati e in pessime condizioni di salute, trasportati da autisti complici verso macelli consenzienti per finire sulle nostre tavole: lo ha scoperto la Polizia stradale, che continua la maxioperazione iniziata a dicembre con controlli su tutta la filiera del trasporto animali. A Modena, Bologna, Parma, Forlì, Roma e Viterbo continua infatti a operare la task force Polstrada con la Lav-Lega antivivisezione. Con l’impiego di 32 pattuglie sono stati 65 i veicoli adibiti al trasporto animali destinati alla macellazione che, controllati, sono risultati in palese violazione della normativa, con infrazioni contestate per un importo complessivo di 60mila euro. A Modena e Parma sono state intercettate mucche gravemente ferite, con serie lesioni al bacino e alle zampe tanto da non essere in grado di stare in piedi. Come prevede la legge sono state abbattute e non finiranno nel ciclo alimentare. In un caso il veterinario Asl presente al controllo ha deciso per l’abbattimento dell’animale d’urgenza sul veicolo. I conducenti dei mezzi controllati su Roma hanno ricevuto verbali per 25mila euro. Animali chiusi nei mezzi senza areazione, pavimenti lisci (praticamente piste di pattinaggio a 80 Km l’ora), sistemi di abbeveraggio per piccoli animali a disposizione di animali di grossa taglia. E ancora, agnelli accatastati con zampe incastrate tra le pareti dei camion. L’attività di contrasto delle irregolarità nel campo della sicurezza stradale, la tutela della libera concorrenza tra imprese da un lato e la tutela della salute e del benessere degli animali dall’altro, sono già state oggetto di un protocollo d’intesa tra i Ministeri dell’Interno e della Salute firmato il 19 settembre 2011. «Ancora una volta sono confermate illegalità diffuse e non tollerabili, segno di una filiera basata su illegalità e totale mancanza di rispetto per gli animali - dichiara Roberto Bennati, vicepresidente Lav – dopo 6 anni dall’entrata in vigore della norma un livello così elevato di illegalità stabilisce chiaramente la necessità di rivedere queste norme e in particolar modo ridurre drasticamente i tempi di viaggio e le densità di carico. La Polizia stradale svolge un compito unico ed indispensabile nella promozione della legalità nei confronti degli animali - conclude Bennati - Ringraziamo anche i veterinari che partecipano a queste operazioni, e che dimostrano che c’è una veterinaria dalla parte degli animali che non tollera violenze su di essi». Fonte: LaGazzettadiModena - http://bit.ly/X9hrzK
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

La provincia di Siena autorizza la caccia alla volpe, l'unico predatore sopravvissuto

La provincia di Siena autorizza la caccia alla volpe, l'unico predatore sopravvissuto | Cruelty Free | Scoop.it

 

L'amministrazione provinciale di Siena ha pensato bene di autorizzare la caccia alle volpi nelle tane, a partire dal 1° aprile (e non sarà un pesce) in pieno periodo riproduttivo. Quando partono queste crociate contro la fauna in eccesso, di solito si paventano varie tragedie per l’opinione pubblica, dai rischi sanitari ai danni all’agricoltura fino addirittura all’incolumità dei cittadini. Questo per rendere dolce la pillola: la loro morte è il male minore no?  Nel caso delle volpi non si riesce a trovare nulla di tutto questo, se non l’ipotetica rabbia silvestre inesistente in Toscana. In questo caso si torna all’antico concetto di “nocivi”, quando per i cacciatori lo erano tutti gli animali (donnole, faine, volpi, falchi ecc.) che potevano, in qualche misura essere di disturbo per gli unici animali che interssano a loro: fagiani, lepri e quaglie. Naturalmente a nulla serve lo studio del grandissimo (Dio l’abbia in gloria) De la Fuente che, studiando il contenuto dello stomaco di centinaia di volpi, dimostrò che queste prede costituivano una percentuale del tutto trascurabile dei loro pasti.


Le volpi sono ormai l’unico predatore sopravvissuto sui territori massacrati da caccia, urbanizzazione, veleni e inquinamento. Si tratta di animali preziosi gli unici che possono ancora contribuire a tenere sotto controllo l’espansione delle loro prede. Se la Provincia non tornerà indietro ci toccherà vedere cani appositamente addestrati, infilarsi nelle tane di volpe dove troveranno le madri entente ad accudire i loro piccoli. A quel punto schizzerà il sangue del cane addestrato a uccidere e della volpe stanca per l’allattamento, ma pronta a farsi massacrare pur di difendere la prole. Se questa è caccia…

Fonte: Tiscali - http://bit.ly/14mi8Z4

more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Circhi con animali: il comune friulano di Cormòns si oppone: non li vogliamo!

Circhi con animali: il comune friulano di Cormòns si oppone: non li vogliamo! | Cruelty Free | Scoop.it
Cormons (GO) - No ai circhi che facciano uso di animali per i loro spettacoli. Il Comune di Cormòns sarà la prima municipalità provinciale e tra le primissime in tutto il Friuli Venezia Giulia ad approvare il veto agli spettacoli itineranti che utilizzino animali esotici per intrattenere il pubblico. Il tema è stato dibattuto l’altro pomeriggio nel corso dell’assemblea della commissione Statuto e Regolamento e ha trovato concordi maggioranza e opposizione: partirà così ora l’iter necessario per approvare, in tempi brevi, un’ordinanza municipale che tuteli la salute degli animali. «Assieme alla collega di maggioranza Tiziana Casali - precisa Massimo Falato di Terra Cormonese - abbiamo approntato un documento che porteremo all’esame del consiglio e che prevede appunto il divieto di utilizzo del suolo pubblico a quel tipo di spettacoli itineranti, come ad esempio i circhi, i quali facciano uso di animali in cattività». La norma seguirebbe quella approvata già da alcuni Comuni italiani nei mesi scorsi, quando in tutto il Paese nacque un forte moto d’opinione contrario ai circhi con animali in seguito alla triste vicenda della morta della giraffa Alexander, scappata dal recinto di un circo a Imola e successivamente morta a causa dello stress patito. Proteste contro questo tipo di spettacoli vennero effettuate nella scorsa estate anche a Gorizia da un gruppo di animalisti che sostò per ore con una manifestazione a difesa degli amici a quattro zampe nei pressi di un circo presente in città. Cormòns si appresta, dunque, a diventare la comunità che più di altre ha a cuore il tema del rispetto degli animali: oltre al tema di cui accennavamo sopra, la Commissione statuto e regolamento ha dato infatti il proprio via libera anche all’istituzione di un’area cimiteriale (ancora da individuare) dedicata alla sepoltura di cani, gatti e altri animali domestici, mentre è in cantiere anche il progetto di istituire una pet-therapy (letteralmente “terapia degli animali”) nelle strutture pubbliche di assistenza cormonesi. «Il cimitero degli animali vuole essere un modo per sensibilizzare la popolazione sul rispetto verso di essi anche nell’atto della morte, indicando un’area pubblica che possa accogliere le spoglie degli amici a quattro zampe di tante famiglie - continua Falato - mentre la terapia del sorriso tramite la presenza affettiva che può regalare un cane o un gatto è un’idea su cui lavoreremo, per dotare anche di questo servizio le strutture assistenziali presenti in città». Fonte: VegAnimaGorizia
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Joaquin Phoenix “affoga” per Peta: la pubblicità shock del divo candidato all’Oscar

Joaquin Phoenix “affoga” per Peta: la pubblicità shock del divo candidato all’Oscar | Cruelty Free | Scoop.it
È la settimana della consegna dei premi Oscar, quale occasione migliore, per un candidato all’Academy Awards, per lanciare una campagna di sensibilizzazione animalista? Joaquin Phoenix, formidabile interprete di The Master, ha scelto di prestare il proprio volto e la propria voce alla campagna Go Vegan di Peta. Il video inizia con una soggettiva, poi, nel controcampo si scopre il volto di Phoenix che, trattenuto sott’acqua, sta affogando. Il video shock inizia con la definizione di vocabolario di suffocate (soffocare) e metaforizza, capovolgendola l’agonia che tocca a un triliardo di pesci ogni anno. La morte dei pesci tirati fuori dall’acqua è descritta come “lenta, dolorosa e terrificante”. Nel lancio della campagna di Peta, l’attore statunitense ha ricordato un episodio dell’infanzia che lo ha segnato per sempre contribuendo a fargli compiere la scelta di una dieta vegana: l’aver visto la propria famiglia catturare un pesce e lasciarlo agonizzare su di una barca. Matt Damon che la scorsa settimana - in concomitanza con l’uscita europea del suo Promised Land - ha lanciato un video per promuovere la campagna di Water.org relativa all’emergenza idrica ha dimostrato come la promozione di un film o, nel caso di Phoenix, una campagna “elettorale” in vista degli Oscar, possano aiutare e moltiplicare gli effetti di una campagna umanitaria e ambientalista, giovandosene, a sua volta, con un feed back da parte del pubblico. L’uscita a orologeria, insomma, non è casuale e se la beneficenza si giova del core business degli attori è altrettanto vero il contrario. Fonte: EcoBlog - http://bit.ly/Vyg4YD
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Clicca qui per aiutarci a salvare le api: rimangono 24 ore!

Clicca qui per aiutarci a salvare le api: rimangono 24 ore! | Cruelty Free | Scoop.it
Le api stanno morendo in tutto il mondo. Ma tra 24 ore i leader europei potrebbero decidere di mettere al bando i pesticidi killer.

http://www.avaaz.org/it/hours_to_save_the_bees/?cTUDgcb

more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Circo Orfei a Ciampino, Tar conferma il divieto di usare gli animali

Circo Orfei a Ciampino, Tar conferma il divieto di usare gli animali | Cruelty Free | Scoop.it

ROMA - «Il Tar del Lazio, sezione seconda bis, ha respinto il ricorso presentato dal Circo Amedeo Orfei di Lino Orfei che chiedeva l'annullamento del Regolamento a tutela e rispetto degli animali del Comune di Ciampino». Lo rende noto il Comune di Ciampino. «La nota azienda circense sosteneva che il Regolamento fosse in contrasto con le vigenti normative in tema di spettacoli, adducendo diversi vizi specifici nel testo approvato dal Consiglio comunale, in particolare nella parte in cui vieta l'utilizzo degli animali negli spettacoli circensi, nonché il loro utilizzo per la pubblicizzazione di eventi di intrattenimento - continua la nota - Inoltre, l'azienda chiedeva un risarcimento danni per non aver potuto utilizzare gli animali in suo possesso nel corso degli spettacoli dal 16 novembre al 16 dicembre».
«Ricostruendo i fatti che hanno portato i giudici amministrativi ad emettere la sentenza, tutti depositati dall'Ufficio legale del Comune presso il Tar: in data 16.11.2012 l'ufficio attività produttive Comune di Ciampino ha rilasciato l'autorizzazione all'attività circense; nella stessa data il Comando di Polizia Locale ha disposto un'accurata ispezione, congiunta con il servizio veterinario della Asl, sia per verificare lo stato di salute che di trasporto dei numerosi animali presenti, sia per le autorizzazioni amministrative».
«Al termine dell'ispezione, che ha avuto esito regolare, i titolari del Circo sono stati convocati presso il Comando, ove sono stati diffidati dall'utilizzare gli animali in rispetto del Regolamento comunale. Gli stessi hanno confermato che non sarebbero stati utilizzati, e che per tale disagio avevano presentato ricorso e richiesta di risarcimento».
«Nei primi tre giorni di spettacolo, pattuglie della Polizia Locale si sono recate presso gli spettacoli, ed hanno verificato il rispetto di tale diffida; in data 06.12.2012, a seguito della distribuzione nel territorio comunale di volantini reclamizzanti lo spettacolo di un Elefante barbiere presso il circo, personale del Comando di Polizia locale si è recato, in abiti civili, ad assistere allo spettacolo, ed ha accertato sia l'utilizzo di diversi animali (elefante, zebre, coccodrilli, serpenti, lama, pony, dromedari, ecc.), anche in condizioni climatiche proibitive, sia l'attività non autorizzata di somministrazione bevande ed alimenti (bar) al suo interno. Nei confronti del Circo il Comando di Polizia Locale ha elevato contravvenzioni per complessivi 2.365 euro, sia per l'utilizzo non consentito degli animali, sia per diverse affissioni abusive, sia per l'attività di somministrazione non autorizzata».
«La sentenza del Tar - afferma il sindaco di Ciampino, Simone Lupi - conferma la bontà del nostro regolamento, tra i pochi del genere nell'intera Regione Lazio, che recependo le linee guide della Provincia di Roma ha come obiettivo quello di promuovere il benessere degli animali che vivono in città, favorendo allo stesso tempo la corretta convivenza tra uomo e animale, anche in funzione del rispetto dell'ambiente, dell'igiene e della sanità pubblica. Ringrazio l'ufficio legale e la Polizia Locale per il loro puntale ed efficace lavoro comune».

Fonte: ilmessaggero.it - http://bit.ly/UDUOyw

more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Diventa obbligo il soccorso stradale agli animali incidentati

Diventa obbligo il soccorso stradale agli animali incidentati | Cruelty Free | Scoop.it
Pubblicato 13 dicembre 2012 è diventato obbligatorio soccorrere gli animali in strada vittime di incidenti. Il decreto attuativo del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.289 entra in vigore il prossimo 27 dicembre 2012. Dunque diventa obbligatorio fermarsi e soccorrere l’animali vittima di incidente così come è previsto l’utilizzo di autoambulanze per il trasporto dell’anomale ferito con uso di sirena e luci lampeggianti. Hanno dichiarato Gianluca Felicetti, presidente LAV e Carla Rocchi, presidente nazionale dell’ENPA: La norma ha preso atto del cambiamento del sentire comune sul dovere di prestare soccorso anche agli animali e le sanzioni irrogate fino ad oggi per le violazioni sono state un esempio positivo per automobilisti e Polizie locali. Nel Decreto siamo riusciti a far inserire il pieno riconoscimento del privato cittadino che porta per dovere civico un animale incidentato in un ambulatorio veterinario, la necessità di intervento anche ai fini della tutela dell’incolumità pubblica e il pieno riconoscimento dell’attività delle Guardie zoofile. Ora le Regioni e i Comuni devono rafforzare i propri compiti di intervento già previsti da altre normative. Nel decreto sono peraltro stabilite anche le caratteristiche delle vetture da adibire a autoambulanze e la certificazione da parte di un medico veterinario che dovrà far scattare l’intervento di pronto soccorso che include il riconoscimento di trauma grave, ferite aperte, emorragie, alterazioni e convulsioni. Invece, lLe attrezzature a disposizione dei medici veterinari che saranno a bordo delle autoambulanze saranno poi identificate dal Ministero della Salute. Fonte: Ecoblog - http://bit.ly/UHWWTU
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Roma – l’invasione degli anti circo | GeaPress

Roma – l’invasione degli anti circo | GeaPress | Cruelty Free | Scoop.it

Grandiosa. Potrebbe finire così, la cronaca della manifestazione anti circo (con animali) tenutasi ieri a Roma ed organizzata da Animal Amnesty e Coordinamento Antispecista. 10.000 secondo i più, i manifestanti presenti. Piercarlo Paderno, leader di Animal Amnesty, è stanco ma soddisfatto. “Non sono stato a contarli – riferisce Paderno a GeaPress – ma via Cavour era piena“. Non meno di settemila, estrapolando per difetto, e per capirlo basta rifarsi alla manifestazione anitivivisezione dello scorso giugno. Ma infine va bene così, visto che la manifestazione entra di diritto tra le “grandi” dell’animalismo italiano. Mai viste, tante persone assieme, per il circo senza animali. Un momento magico o una sensibilità mai venuta meno? “Sono convinto – riferisce Paderno – che se si lavorasse tutti assieme, i vari gruppi ed associazioni animaliste italiane, si riuscirebbe ancor meglio ad esprimere una sensibilità molto diffusa“.

Ieri a Roma si è vista la voglia di libertà. “Scatenata“, recitava lo slogan preferito. Anzi , “scateniamoci“. Non poteva esserlo, invece, il leoncino immortalato nell’impietosa fotogallery di Repubblica (vedi fotogallery) che mostra un momento dell’Udienza Papale che ha accolto i circensi in Vaticano. Collare, corda, moschettone ed un noto rappresentante circense che a guardare bene sembra tenere un leoncino forse non proprio a suo agio. Non, ovviamente, per la carezza del Santo Padre del quale, probabilmente, non si è neanche accorto. E’ già successo nel passato, con altri Pontefici. Un aspetto, forse anche questo, della secolarizzazione.

“Dobbiamo incidere sulle leggi, dobbiamo convincere la politica che il circo deve essere senza animali, un circo moderno, come già successo in altri Stati” riferisce Paderno. Due mesi di lavoro intenso, passati anche a riprendere elefanti in oscillazione negli zoo circensi e spettacoli, sempre con elefanti, ma questa volta con uncini metallici (vedi articolo GeaPress). Poi la notizia dell’Udienza Papale. Nessun problema, deve aver pensato qualcuno. Noi il divertimento lo scateniamo, in piazza. Settemila volti, tutti gioiosi, in rappresentanza di qualcosa di molto più grande. Non vi è ad oggi altro spettacolo italiano che non trovi manifestazioni di dissenso così come succede per il circo. Sono già decine le città italiane dove, negli ultimi mesi si sono svolti presidi innanzi al tendone.

La manifestazione di ieri si è conclusa in un luogo simbolo, più volte richiamato da alcuni circensi come origine della loro arte. Forse non sempre desiderabile, almeno nel riferimento storico, qual è indubbiamente il Colosseo. Il Comune di Roma, negli anni, lo ha voluto trasformare da luogo di morte a posto di pace. E ieri, la pace gioiosa, c’era veramente. Scatenata. Un grande camion era stato adibito a palcoscenico. Tanti artisti, canzoni e numeri anche da circo (senza animali).

In programma nuove iniziative? “Assolutamente si“, risponde Paderno. Intanto, piaccia oppure no il circo con gli animali, quanto accaduto ieri non potrà che registrarsi come senza precedenti.

Fonte: GEAPRESS - http://bit.ly/TGd7kh

more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Sperimentazione animale: stop dell’Ue sui cosmetici e scontro in Italia sull’art. 13 | Ambiente Bio

Sperimentazione animale: stop dell’Ue sui cosmetici e scontro in Italia sull’art. 13 | Ambiente Bio | Cruelty Free | Scoop.it
L’Unione Europea chiede lo stop agli esperimenti sugli animali in tutto il mondo. Questa la proposta del Parlamento, dopo che a marzo del 2013 è stato uf
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Stop Vivisection!

Stop Vivisection! | Cruelty Free | Scoop.it
Grazie all’iniziativa popolare, con un milione di firme i cittadini europei possono partecipare in prima persona all’attività legislativa dell’Unione Europea. STOP VIVISECTION dà la possibilità ai cittadini di esprimere il proprio NO alla sperimentazione animale e di richiedere con forza all’Unione Europea un percorso scientificamente avanzato, a tutela degli esseri umani e dei diritti degli animali. Il primo novembre scade la raccolta firme, siamo arrivati a quota 645.000, firma anche tu su: http://www.stopvivisection.eu/it
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Stop the Calgary Stampede's Deadly Races This Summer

Stop the Calgary Stampede's Deadly Races This Summer | Cruelty Free | Scoop.it
Please join Pamela by writing to Premier Redford and asking her to direct Stampede management to put the cruel and illegal chuckwagon races out to pasture permanently.
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Basta circhi con animali

Basta circhi con animali | Cruelty Free | Scoop.it
Fonte: Informazione Libera
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Martedì la Provincia vota se abolire la caccia ai cuccioli di volpe

Martedì la Provincia vota se abolire la caccia ai cuccioli di volpe | Cruelty Free | Scoop.it
Nel Consiglio Provinciale di domani, martedì 16 aprile, sarà discussa e votata una mozione di Lorenzo Rosso (Fratelli d'Italia) contro la prosecuzione della caccia ai cuccioli di volpe. Nella mozione Rosso premette che "la Provincia aveva programmato l’apertura alla caccia ed allo sterminio dei cuccioli di volpe direttamente nella tana, prevista dal primo aprile al 31 luglio di quest'anno e che a seguito di proteste di associazioni ambientaliste, cittadini comuni e dello stesso scrivente e proponente della mozione di cui si discorre, l'Assessore alla caccia Anna Betti ha deciso di far slittare di un mese tale pratica venatoria, facendola iniziare dal prossimo primo giorno di maggio". L'atto prosegue sottolineando che "a fronte di tale “moratoria” di soli trenta giorni le proteste -anche a livello regionale e nazionale, oltrechè locale- non si sono placate ma vieppiù aumentate e che il nostro territorio, già duramente colpito dalla crisi generale e dalle vicende della Banca Monte dei Paschi che ne hanno minato fortemente l'immagine, viene ulteriormente colpito nell'immagine stessa da questa pratica, giustamente definita “barbara”, come risulta essere lo stanamento e lo sterminio e soppressione dei piccoli cuccioli di volpe nelle loro tane". Prosegue la mozione di Rosso che "l'Assessore Betti, a fronte di tantissime critiche ed alle migliaia di email giunte alla posta elettronica della Provincia di Siena contro la caccia dei cuccioli di volpe in tana, si è limitata a dire che “Impropriamente si dice caccia, ma si chiama contenimento alla tana, parliamo di strumenti utili alla biodiversità”, facendo, con tali affermazioni, se possibile, acuire il tono della polemica e della contrarietà a tale pratica". La mozione termina con la richiesta "che il Consiglio Provinciale di Siena impegni la Giunta ad annullare del tutto e per sempre la barbara attività della caccia dei cuccioli di volpe in tana nell'intero territorio della Provincia di Siena ed a pubblicizzare l'avvenuta cancellazione nei modi più estesi possibili, con comunicati e prese di posizione su giornali, televisioni, radio, social network, utilizzando anche le strutture di ufficio stampa preposte. Alla seduta, che è pubblica saranno presenti anche alcuni rappresentanti di associazioni ambientaliste del senese". Fonte: sienafree - http://bit.ly/11i6kD4
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Animal Liberation day - Roma - 28 Aprile 2013

Animal Liberation day - Roma - 28 Aprile 2013 | Cruelty Free | Scoop.it
Il 28 aprile 2013, si svolgerà a Roma una grande marcia organizzata da Animal Amnesty e Coordinamento Antispecista, per celebrare una data storica per il movimento in difesa dei diritti animali.

Nello stesso giorno del 2012, a Green Hill, ha avuto luogo la più importante liberazione animale della storia. Quei momenti e quelle immagini di cuccioli liberati e passati attraverso il filo spinato, sono diventati icone per tutto il movimento di liberazione animale e noi crediamo che quel giorno sarà ricordato per molto tempo. Per questo vogliamo che il 28 aprile diventi la "Giornata della Liberazione Animale".

Quel giorno ha scosso le coscienze e aperto gli occhi in tutto il mondo. Nei giorni e nelle settimane immediatamente a seguire, ovunque, la gente ha organizzato dimostrazioni e marce per mostrare solidarietà alle 12 persone arrestate per quella liberazione.

Il 28 aprile 2013 ci aspettiamo una vera e propria invasione di gente a Roma, per chiedere al nostro governo di fermare tutte le crudeltà verso gli animali e per dimostrare a tutti che questo Movimento sta diventando sempre più grande e che la Liberazione Animale non è solo un sogno, ma sarà presto realtà.

Facciamo vedere al mondo che la libertà e la giustizia sono il nostro obiettivo comune e che lotteremo finché l'ultimo animale sarà liberato.

Animal Amnesty e Coordinamento Antispecista
Verde Cuore's insight:

https://www.facebook.com/events/449362491800499/

more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Stop dall’Ue ai test su animali per i prodotti cosmetici

Stop dall’Ue ai test su animali per i prodotti cosmetici | Cruelty Free | Scoop.it
L’11 marzo 2013 diventerà probabilmente una data storica nella battaglia per superare il tabù dell'obbligo della sperimentazione animale. Entra, infatti, in vigore il divieto totale, in tutto il territorio comunitario, di testare e commercializzare ingredienti e prodotti cosmetici sperimentati su animali. “Il divieto imposto nell’Unione Europea - dichiara Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente - segnerà una pagina importante a livello mondiale per il superamento dei tanti, troppi, e spesso inutili esperimenti fatti sulla pelle degli animali: le aziende cosmetiche utilizzeranno altri metodi per testare i vari prodotti, diventando così un esempio per tutti i settori che continuano, invece, ad utilizzare lo strumento della sperimentazione infliggendo agli animali terribili sofferenze”. L’associazione ambientalista, già protagonista della battaglia per salvare i beagle destinati alla sperimentazione dell'allevamento di Green Hill, torna dunque a ribadire il no all'obbligo di sperimentazione animale. “Sono ancora troppi in tutto il mondo – aggiunge il direttore generale di Legambiente - gli animali inutilmente usati come cavie da laboratorio, senza con ciò garantire maggiore sicurezza per la salute el’ambiente. Ci auguriamo pertanto che il divieto imposto dall’Ue alle imprese cosmetiche, settore all'avanguardia nella ricerca senza utilizzo di animali, apra una profonda riflessione anche negli altri Paesi, negli altri settori economici e ancor più nel mondo della ricerca affinché capiscano ciò che i cittadini chiedono loro: ossia maggiore rispetto per gli animali e garanzia di solidità e ripetibilità di nuove conoscenze, cosa che la sperimentazione animale sempre più spesso non offre. L’Europa lo ha capito, ora spetta agli altri Paesi rompere questo tabù e perseguire la strada dell'innovazione”. "Indubbiamente, la messa al bando dei test sugli animali nel settore cosmetico rappresenta una svolta epocale, un importante passo avanti, che permetterà di salvare la vita a centinaia di migliaia di esseri senzienti. Ma la nostra battaglia non finisce qui perché ogni anno milioni di animali continuano ad essere sacrificati per altri tipi di esperimenti, anche medici, in nome di un modello che - lo ricordo - non è mai stato validato scientificamente" commenta Ilaria Ferri, direttore scientifico dell'Enpa, che prosegue: "E che non può essere assolutamente applicabile all'uomo, come dimostrano sia i numerosi ricercatori che ne hanno contestato le fondamenta, sia le migliaia di persone che hanno perso e continuano a perdere la vita a causa degli effetti collaterali dei farmaci". Farmaci che paradossalmente avrebbero dovuto essere sicuri proprio perché testati sugli animali. "Dire no alla sperimentazione significa dunque non solo salvare la vita di milioni di esseri viventi - aggiunge Ferri - ma favorire il vero progresso della scienza medica attraverso la ricerca di terapie veramente efficaci per la salute dei pazienti". Fonte: IlCambiamento - http://bit.ly/Xit2Nj
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Salviamo gli elefanti: STOP ALL'AVORIO INSANGUINATO

Salviamo gli elefanti: STOP ALL'AVORIO INSANGUINATO | Cruelty Free | Scoop.it
Questa settimana, due nazioni stanno cercando di violare il bando mondiale sul commercio di avorio – una decisione che potrebbe eliminare intere popolazioni di elefanti e portare questi magnifici animali sempre più vicini all'estinzione. Ma molti stati africani e ambientalisti sono favorevoli ad estendere la messa al bando del commercio di avorio che comporta il massacro di elefanti. La decisione sarà presa ad un incontro delle Nazioni Unite che si terrà a Doha il 13 marzo, e l'opinione pubblica mondiale potrebbe spostare l'ago della bilancia! Firma la petizione adesso usando il modulo in basso, poi diffondi il messaggio – consegniamo centinaia di migliaia di firme alla convenzione delle Nazioni Unite prima che sia troppo tardi: Alle 175 parti aderenti alla Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione delle Nazioni Unite: Come cittadini provenienti da tutto il mondo, ci appelliamo a voi per respingere qualsiasi deroga al bando globale sul commercio di avorio, per estendere tale bando per almeno 20 anni, e per intraprendere tutti i passi necessari al fine di rafforzare tale bando e proteggere gli elefanti. http://www.avaaz.org/it/no_more_bloody_ivory
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

24 ore per contribuire a salvare i nostri pesci!

24 ore per contribuire a salvare i nostri pesci! | Cruelty Free | Scoop.it
La pesca industriale sta svutando i mari: potremmo presto non avere più pesci! Ma tra 24 ore l'UE potrebbe approvare un importante piano per fermare questo sfruttamento. Facciamo in modo che gli interessi privati non facciano saltare l'accordo. Firma la petizione su http://www.avaaz.org/it/eu_save_our_fish_a/?bTUDgcb&v=21671 Un minuto del tuo tempo può aiutarci a cambiare la sorte delle creature che vivono nei nostri mari!
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Stop Killing Dogs - Fermiamo l'uccisione dei cani in Korea del Sud

Stop Killing Dogs - Fermiamo l'uccisione dei cani in Korea del Sud | Cruelty Free | Scoop.it
Insieme possiamo cambiare la vita di milioni di cani. Il sostegno internazionale contro la tortura dei cani e la consumazione della carne di cane è il solo modo per fare pressione al governo della Corea del Sud per proteggere davvero i diritti degli animali e vietare l'industria della carne di cane in tutte le sue forme. Questa petizione sarà presentata ai Funzionari coreani a Seul dai Sostenitori dei Diritti degli Animali in Corea quando avremo raggiunto almeno un milione di firme . Questa petizione è diversa da ogni altra petizione fatta a sostegno dei cani koreani perchè ha un'enorme portata. Le persone nel mondo possono vedere la pagina "Stop Killing Dogs - fermiamo l'uccisione di cani" in inglese e in molte altre lingue e capire che non è solo un'innocua tradizione antica o qualcosa di inevitabile. http://www.uniteddogs.com/stopkillingdogs/
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Randagi, resta il divieto di sperimentazione

Randagi, resta il divieto di sperimentazione | Cruelty Free | Scoop.it
Roma, novembre 2012 - In Italia resta fermo il divieto assoluto di sperimentazione sui randagi, anche se è stata adottata la direttiva Ue che in materia prevede eccezioni. E' lo stesso ministero della Salute che in una nota puntualizza e conferma il divieto assoluto di utilizzo di animali randagi ai fini scientifici o sperimentali in occasione della attuazione della direttiva comunitaria 2010/63/UE relativa alla protezione degli animali impiegati a fini scientifici, il cui testo prevede una deroga a tale divieto per casi eccezionali. La direttiva infatti - spiega il ministero - consente agli Stati membri di mantenere disposizioni più restrittive rispetto alla direttiva stessa se già adottate alla data del 9 novembre 2010. La comunicazione del mantenimento della normativa nazionale - sottolinea il ministero - verrà quindi formalmente inoltrata alla Commissione europea entro il termine previsto del 31 dicembre 2012. Infatti il ministero della Salute ritiene che non si possa rinunciare ai diritti di maggior tutela degli animali, nel caso specifico riguardanti animali randagi già vittime del reato di abbandono, diritti vigenti nel nostro Paese fin dal 1991 e ormai conseguiti e giudicati irrinunciabili dai cittadini. Fonte: Quotidiano Net - http://bit.ly/UjPm5r
more...
No comment yet.
Scooped by Verde Cuore
Scoop.it!

Say NO to ivory - Join the Elephant March | IFAW - International Fund for Animal Welfare

Say NO to ivory - Join the Elephant March | IFAW - International Fund for Animal Welfare | Cruelty Free | Scoop.it
http://www.ifaw.org/united-states/our-work/elephants/say-no-ivory-join-elephant-march
more...
No comment yet.