AulaWeb Storia
9.7K views | +0 today
Follow
AulaWeb Storia
articoli, approfondimenti, risorse per l'insegnamento e lo studio della storia
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Rai Cultura - documentario: La Shoah dei bambini

Rai Cultura - documentario: La Shoah dei bambini | AulaWeb Storia | Scoop.it
Questo documentario del 1992 ricostruisce l’orrore vissuto dai bambini ebrei durante il nazismo.

Partendo da una pagina del Diario di Anna Frank, che riporta gli obblighi cui essi erano sottoposti,
Gianfranco Marini's insight:
Documentario del 1992 pubblicato su Rai Cultura e intitolato "la Seconda guerra mondiale, la questione ebraica: Shoa dei bambini".
Si tratta di una breve testimonianza che prendendo spunto dal Diario di Anna Frank mostra come la persecuzione venne vissuta dai bambini, a partire da obblighi e divieti delle leggi razziali fino allo sterminio finale. Pochi furono i bambini ebrei che sopravvissero agli stenti della guerra, alla fame, alla shoah, secondo una stima approssimativa sarebbero stati solo il 6 - 11% rispetto a quanti vivevano in Europa all'inizio del conflitto.
more...
Jamin's curator insight, February 5, 2:43 PM
Documentario del 1992 pubblicato su Rai Cultura e intitolato "la Seconda guerra mondiale, la questione ebraica: Shoa dei bambini".
Si tratta di una breve testimonianza che prendendo spunto dal Diario di Anna Frank mostra come la persecuzione venne vissuta dai bambini, a partire da obblighi e divieti delle leggi razziali fino allo sterminio finale. Pochi furono i bambini ebrei che sopravvissero agli stenti della guerra, alla fame, alla shoah, secondo una stima approssimativa sarebbero stati solo il 6 - 11% rispetto a quanti vivevano in Europa all'inizio del conflitto.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Rai Storia: Alain Resnais - Notte e nebbia - La Shoah

Rai Storia: Alain Resnais - Notte e nebbia - La Shoah | AulaWeb Storia | Scoop.it

Alain Resnais - regista di Notte e nebbia, il controverso documentario presentato al grande pubblico nel 1956 e riproposto in questo video - ci conduce in un viaggio della memoria negli orrori dello
Gianfranco Marini's insight:
Dal sito della Rai la versione integrale di Notte e Nebbia, manca (non si comprende il perché) la voce narrante, per fortuna hanno mantenuto la colonna sonora.

Notte e Nebbia è un film documentario realizzato da Alain Resnais nel 1955 della durata di 32 minuti che racconta la shoah attraverso il montaggio di due serie di immagini: 
# quelle in bianco e nero sono ambientate negli anni della guerra 
# quelle a colori sono girate nel presente del film ad Auschwitz.
La voce narrante fuori campo racconta l'accaduto. 
Il docufilm comincia con l'ascesa del nazismo nel 1933, l'inizio del genocidio nel 1942 e il lager dopo il 1945.

Il testo è di Jean Cayrol
La musica di Hanns Eisler

A mio modo di vedere una delle testimonianze e denunce meno convenzionali e di più forte impatto emotivo e intellettuale della tragedia dei lager. Soprattutto fuori da ogni retorica commemorativa e da ogni ipocrisia di rito che oggi sembrano prevalere e hanno trasformato il "ricordare insieme" in un cerimoniale il cui senso sfugge: che significato può infatti avere ricordare queste terribili vicende quanto intorno a noi, come allora, persone innocenti che fuggono dalla guerra muoiono a migliaia, in fondo al mare o contro ai muri da noi stessi eretti? 

Notte e Nebbia termina con un avvertimento "non fingiamo di credere che tutto questo appartenga a un solo tempo e a un solo paese". 
Queste le parole finali del film: 

"Nel momento in cui vi parlo, l’acqua fredda delle paludi e le rovine riempiono le fosse dei carnai. E’ un’acqua fredda e opaca come la nostra cattiva memoria. La guerra è assopita, un occhio sempre aperto. L’erba fedele è ricresciuta sull’Appel Platz intorno ai blocchi. Un villaggio abbandonato, ancora pieno di minacce. Il crematorio è fuori uso. Le crudeltà naziste sono passate di moda. Nove milioni di morti vagano in questo paesaggio. Chi di noi veglia in questo strano osservatorio per avvertirci dell’arrivo di nuovi boia? Hanno davvero un volto diverso dal nostro? Da qualche parte, fra noi, ci sono dei kapò che l’hanno scampata, dei capi riabilitati, dei delatori sconosciuti. Ci sono tutti coloro che non ci credevano, o soltanto ogni tanto. Ci siamo noi che guardiamo sinceramente queste rovine come se il vecchio mostro dei campi fosse morto sotto le macerie, che fingiamo di ritrovare la speranza, davanti a queste immagini che si dileguano, come se si fosse guariti da quella peste, noi che fingiamo di credere che tutto questo appartenga a un solo tempo e a un solo paese, e che non pensiamo più a guardarci intorno e non sentiamo quelle grida infinite.

link utili
1. Notte e Nebbia [ Aiutami a parlare della cenere di un cuore:

2. "Notte e nebbia" di Jean Cayrol
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Andrea Chimento: Da «Notte e nebbia» a «Il figlio di Saul», i migliori film sull'Olocausto

Andrea Chimento: Da «Notte e nebbia» a «Il figlio di Saul», i migliori film sull'Olocausto | AulaWeb Storia | Scoop.it
In occasione del Giorno della Memoria, ecco un elenco di dieci titoli che hanno trattato con forza e spessore il tema della Shoah.
Gianfranco Marini's insight:

Un breve articolo di Andrea Chimento pubblicato su ilsole24ore.com il 25/01/2016 che segnala alcuni film sull'Olocausto che, pur con diversi approcci narrativi e stilistici, hanno affrontato e rappresentato il dramma della Shoah.

 

Questi i film segnalati:

1. Notte e Nebbia di Alain Resnais: docufilm di 30 minuti del 1956

2. Kapò, di Gillo Pontecorvo, del 1959

3. Il diario di Anna Frank, di George Stevens, del 1959

4. Vincitori e vinti, di Stanley Kramer, del 1961

5. Shoah, di Claude Lanzmann, del 1985, docufilm di 9 ore frutto di 10 anni di ricerca

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Memoria di un viaggio per non dimenticare - Cracovia, Birkenau, Auschwitz

Memoria di un viaggio per non dimenticare - Cracovia, Birkenau, Auschwitz | AulaWeb Storia | Scoop.it
Il programma nasce da un’ iniziativa del MIUR – Ministero Istruzione, Università  e Ricerca – che ha bandito un concorso nelle scuole per rappresentare con diverse forme artistiche la Shoah. A ques [...]
Gianfranco Marini's insight:

Programma realizzato da Rai Educational sulla base dell'esperienza condotta da 5 studenti italiani per ogni regione che hanno visitato i lager di Auschwitz e Birkenau.  

 

Il programma raccoglie testimonianze, impressioni, esperienze di questo viaggio.

 

Tre le tappe e tre i video pubblicati su http://www.scuola.rai.it/

prima tappa: Cracovia e ghetto ebraico

seconda tappa: Birkenau http://www.raiscuola.rai.it/articoli/memoria-di-un-viaggio-per-non-dimenticare-birkenau/13608/default.aspx

terza tappa: Auschwitz http://www.raiscuola.rai.it/articoli/memoria-di-un-viaggio-per-non-dimenticare-auschwitz/13609/default.aspx

 

interessante e fondamentale documento dalle notevoli valenze didattiche per, come dice il titolo della trasmissione, non dimenticare.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

La memoria dei campi - Memory of the camps

La memoria dei campi - Memory of the camps | AulaWeb Storia | Scoop.it
Con non poco disagio mi appresto a indicare questo film per la didattica, in vista della imminente giornata della memoria. Desidero iniziare subito, prima del link al film on line (vedi sotto, scor...
Gianfranco Marini's insight:

Dal bellissimo e documentatissimo blog dedicato alle fonti documentarie della storia di Letizia Cortini segnalo questo post da cui è possibile visionare "Memory of camps". Letizia Cortini ricostruisce anche il complicato processo che di nascita delle pellicola, incollo qui la sua traduzione:  

"I primi di maggio 1945, il Ministero britannico delle Informazioni e l’Ufficio Americano of War Information hanno cominciato a collaborare confrontando il materiale cinematografico. In seguito, a un gruppo di registi, tra i quali Alfred Hitchcock, è stato chiesto di sviluppare uno script (sceneggiatura) per presentare con una sintesi filmica le riprese di questi orrori, e per diffondere tale documento con il fine di mantenere vivo il ricordo nella gente. [...] Quaranta anni dopo questo film è stato trovato negli archivi dell’Imperial War Museum, insieme ai singoli rulli del girato; non era mai stato mostrato fino alla prima messa in onda da parte di FRONTLINE, nel maggio 1985.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Gabriella Giudici: a proposito del giorno della memoria - La memoria non si commemora, si esercita

Gabriella Giudici: a proposito del giorno della memoria - La memoria non si commemora, si esercita | AulaWeb Storia | Scoop.it
Une école où la vie s'ennuie n'enseigne que la barbarie
Gianfranco Marini's insight:
Un intervento "critico" sulla Giornata della memoria pubblicato nel blog di Gabriella Giudici che riprende un breve articolo di Giulio Cavalli comparso su Left il 26/01/2016 e denuncia il fatto che commemorare la Shoh e ricordare questa tragedia sembra per molti un modo per far finta di non vedere quello che sta succedendo qui e ora. A che serve ricordare se non a evitare quell'indifferenza e quell'odio che resero possibile la Shoah allora e stanno producendo tante tragedia simili ora?
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Propaganda e arti visuali nel Terzo Reich - Istruzione - Yad Vashem

Propaganda e arti visuali nel Terzo Reich - Istruzione - Yad Vashem | AulaWeb Storia | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:
Unità Didattica dedicata al tema della "Propaganda e delle arti visuali nel terzo Reich" proposta dalla "Scuola internazionale degli studi sull'Olocausto" del Yad Vashem, il centro mondiale per il ricordo dell'Olocausto - The World Holocaust Remebrance Center. 
Si tratta di una unità didattica rivolta agli studenti della scuola secondaria superiore i cui vengono indicati motivazioni, obiettivi didattici, piano di lezione e sfondo storico. Vengono proposte ed esaminate vignette, iniziative, mostre che rendono esplicita la strategia propagandistica del nazismo, la sua ideologia e la visione nazista dell'arte e della vita.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Giornata della Memoria 2015, Thinglink, by Cristina Galizia

Giornata della Memoria 2015, Thinglink, by Cristina Galizia | AulaWeb Storia | Scoop.it
TOUCH this image to discover its story. Image tagging powered by ThingLink
Gianfranco Marini's insight:

Una raccolta di risorse per documentare la Shoah proposta in occasione della "Giornata della Memoria" del 2015 dalla prof. Cristina Galizia e realizzata con il contributi degli studenti delle sue classi.

 

Sono state selezionate circa 40 risorse disponibili sul web (video, documenti, ecc.) e che consentono di farsi un'idea di cosa fu la Shoah. Ottimo lavoro da sottoporre agli studenti, complimenti alla prof Cristiana e ai suoi studenti

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Breve storia del negazionismo - Il Post

Breve storia del negazionismo - Il Post | AulaWeb Storia | Scoop.it
E perché se ne parla tanto in questi giorni
Gianfranco Marini's insight:

da il post del 17 ottobre 2013 un articolo che, prendendo spunto dalla discussione in commissione giustizia del senato dell'art. 414 del codice penale sull'istigazione a delinquere, riassume le vicende del negazionismo a proposito delle vicende della shoah.

 

Molto utile per avere un quadro sintetico in cui inserire il problema del negazionismo a proposito dei campi di concentramento e dello sterminio operato dai nazisti

more...
No comment yet.