AulaUeb Filosofia
22.2K views | +17 today
Follow
 
Scooped by Gianfranco Marini
onto AulaUeb Filosofia
Scoop.it!

ReF - Recensioni Filosofiche

ReF - Recensioni Filosofiche | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
filosofia, diritto, logica, scienza, estetica, etica, morale, teoretica, recensioni,
Gianfranco Marini's insight:

ReF è la prima rivista italiana interamente dedicata alla pubblicazione di recensioni di testi di filosofia. ReF - Recensioni Filosofiche, è pubblicata dal 1999, è la prima rivista filosofica italiana dedicata esclusivamente alla recensioni di testi filosofici e sono disponibili online tutti i numeri della rivista a partire dal 2005.

 

ReF è il risultato del lavoro di 20 redattori e circa 100 recensori, la procedura mediante cui vengono recensiti i testi è rigorosa e accurata. La rivista ha recensito più di 2.000 opere fiolsofiche, per la maggior parte italiane. L'Archvio contiene 60 numeri di ReF pubblicati a partire dal novembre del 2005 e fino al maggio del 2011

 

Nella home page sono presenti vari indici e strumenti di ricerca che consentono di reperire facilmente la recensione che cci interessa. Un motore di ricerca permette din consultare per parole chiave gli archivi della rivista dal 1999 ad oggi; è presente anche l'elenco alfabetico degli autori recensiti. tag cloud delle case editrici recensite, dei temi recensiti e dei recensori

 

La filosofia della rivista è la libera distribuzione e fruizione dei contenuti sotto licenza Creaticve Commons.

 

Home Page di ReF: http://www.recensionifilosofiche.info/

Intervista ad Andrea Rossetti, direttore della rivista: http://www.filosofia.rai.it/articoli/ref-recensioni-filosofiche/16740/default.aspx

Archivio numeri: http://www.recensionifilosofiche.it/index.htm

come funziona ReF: http://www.recensionifilosofiche.info/2008/03/come-funziona-ref.html

 

more...
No comment yet.
AulaUeb Filosofia
Risorse web per l'apprendimento e l'insegnamento della filosofia. Storia della filosofia e didattica della filosofia.
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

AulaBlog - Video Lezione Kant: conoscenza e rivoluzione copernicana

AulaBlog - Video Lezione Kant: conoscenza e rivoluzione copernicana | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
2 video lezioni introduttive allo studio del criticismo kantiano
Gianfranco Marini's insight:
Lezione introduttiva allo studio della filosofia di Immanuel Kant e alla comprensione del Criticismo e della Rivoluzione Copernicana realizzata da Gianfranco Marini e intitolata "La mossa di Kant". 

La lezione ricostruisce alcuni momenti del dibattito sul problema della conoscenza usando la metafora di una partita a scacchi svoltasi nel corso dei secoli tra autori diversi ciascuno dei quali compie la propria mossa teorica. 

Gli autori presi in esame sono: Platone, Aristotele, Descartes, Hume. Viene infine esaminata la "Mossa di Kant", ovvero il ribaltamento del tradizionale rapporto tra soggetto e oggetto che ridefinisce i termini della concezione della verità come corrispondenza e del realismo gnoseologico che avevano dominato la scena per 2.000 anni. 

La lezione è suddivisa in due parti intitolate: 
# La mossa di Kant - 1^ parte: conoscenza e verità da Platone a Kant, durata 17:24 minuti

La mossa di Kant - 2^ parte: La Rivoluzione Copernicana, durata 15:53 minuti
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Zettel Presenta: Massimo Cacciari - Spinoza e il problema della libertà

Zettel Presenta: Massimo Cacciari - Spinoza e il problema della libertà | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Baruch Spinoza nasce ad Amsterdam nel 1632 da una famiglia ebraica emigrata nei Paesi Bassi dal Portogallo.

Studia la lingua ebraica e i testi biblici, ma comincia a formarsi anche come libero pensatore,
Gianfranco Marini's insight:
Zettel e "Il caffè filosofico" presentano un interessante percorso incentrato sulla figura di Spinoza e sulla sua filosofia, ponendo al centro dell'attenzione il modo in cui viene affrontato da Spinoza il problema della libertà.
La lezione su Spinoza è tenuta da Massimo Cacciari che traccia un quadro completo e stimolante del contesto storico e culturale in cui si colloca Spinoza e offre un commento alla sua opera molto puntuale e estremamente chiaro, toccandone tutti i principali aspetti e facendo continuo riferimento ai testi.
Di seguito la struttura dell'intervento con l'indicazione dei minuti 

STRUTTURA LEZIONE
  1. Biografia: Amsterdam e la comunità ebraica
  2. La scomunica
  3. la biografia di Spinoza 
  4. Essere, natura e dio: la sostanza infinita
  5. La perfetta libertà (15:28)
  6. La critica al dio creatore (21:11)
  7. Spinoza e Giordano Bruno  (25:55)
  8. L'umano e il divino (28:38)
  9. La mente umana e dio (31:49)
10. L'unità tra mente e corpo (36:02)
11. Libertà e libero arbitrio (39:28)
12. Tra guerra di religione e tolleranza (43:56)
13.  La potenza e la letizia (46:35)
14. Le passioni e la tristezza (50:43)
15. Pensieri (54:06)
16. Il sommo utile (55:45)
17. La conoscenza di dio (1:00:50)
18. Spinoza e Hobbes (1:06:30)
19. La filosofia dello stato (1:09:10)
20- Homo homini deus (1:17:10)
21. dalla città di schiavi alla repubblica (1:20:00)
22. Epilogo: spinoza e il problema della libertà con Maurizio Ferraris

SCHEDA DEL VIDEO
Conduttore: Massimo Cacciari
Titolo: Spinoza e il problema della libertà
Durata: 1:27:57
Argomento: la filosofia di Spinoza
Canale: Rai Cultura - Filosofia
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Zettel Presenta: Leibniz e il migliore dei mondi possibili – Piergiorgio Odifreddi e Maurizio Ferraris

Zettel Presenta: Leibniz e il migliore dei mondi possibili – Piergiorgio Odifreddi e Maurizio Ferraris | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Gottfried Wilhelm von Leibniz nasce a Lipsia nel 1646. Si forma da autodidatta sui classici del pensiero, approfondendo poi gli studi in filosofia e giurisprudenza.
Nel 1666, quando ha appena vent’anni,
Gianfranco Marini's insight:
Puntata di Zettel per la serie "il Caffè filosofico" dedicata alla filosofia di Leibniz. Piergiorgio Odifredi presenta Leibniz e il migliore dei mondi possibili.
Temi privilegiati nel racconto:
# il tentativo di fondare una lingua universale e una scienza universale
# il calcolo universale e la macchina per calcolare
# il calcolo infinitesimale
# monadi, armonia prestabilita e migliore dei mondi possibili
 
STRUTTURA DE
1. l'infanzia
2. biografia
3. l'arte della memoria
4. Parigi e la pascalina
5. la disputa tra Leibniz e Newton sul calcolo infinitesimale
6. opere e lettere
7. le monadi e l'armonia prestabilita
8. Leibniz e ili suo tempo
9. calcolo delle idee e lingua universale
10. il sistema binario
11. Leibniz e la numerologia cinese
12. la meccanica del pensiero
13. L'eredità di Leiiniz
14. Le due verità
15. L logica del possibile
16. Epilogo con Maurizio Panoramica molto efficace del pensiero, della ricerca e dell'opera di Leibniz reso in modo semplice e stimolante. Molto utile per l'apprendimento e studio della filosofia di Leibniz nei licei
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Zettel presenta: Maurizio Ferraris - Socrate, Platone, Aristotele e la scuola di Atene

Zettel presenta: Maurizio Ferraris - Socrate, Platone, Aristotele e la scuola di Atene | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Verso la metà del V e la fine del IV sec. a.C. con le importanti figure di Socrate, Platone ed Aristotele il pensiero greco raggiunge la propria maturità e compiutezza.

Atene conosce il periodo
Gianfranco Marini's insight:
Zettel, puntata dedicata ai tre maestri della filosofia greca, fondatori della cultura occidentale: Socrate, Platone, Aristotele e la scuola di Atene, Il Caffè Filosofico, regia di Michele Calvano.

Maurizio Ferraris presenta: La scuola di Atene

1. I maestri della filosofia

2. Socrate e la fondazione della filosofia come attività: "fondata sullo scambio fra individui, sull'interrogazione e sull'arte di porre domande"

3. Platone e il mondo ideale al di fuori di spazio e tempo

4. Aristotele e l'indagine sul mondo della natura e la fondazione di una enciclopedia delle scienze

SCHEDA VIDEO
Conduttore:: Maurizio Ferraris
Titolo: Socrate, Platone, Aristotele e la scuola di Atene
Data Pubblicazione: assente
Durata: 1:35:18
Argomento: nascita della filosofia e scuola di Atene, 
Programma: Zettel e Caffè filosofico
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Rick DuFer: Che cos'è il pensiero critico? - COGITO ERGO TUBE

LEGGI TUTTA LA DESCRIZIONE! "Critica" è una parola fondamentale in filosofia, ma troppo spesso non ne viene compreso il significato. Ecco la storia di com
Gianfranco Marini's insight:
Una "lezione" sul pensiero critico in filosofia di Rick DuFer, pseudonimo di Riccardo Dal Ferro, tra i principali animatori sul web della filosofia e del dibattito filosofico. Rick DuFer offre un excursus sull'intreccio tra filosofia e pensiero ripercorrendo la storia della filosofia e individuando alcune "figure" di pensatori in cui si rivela in modo emblematico lo stretto legame tra "Pensiero Critico" e "Filosofare".

Pensare Criticamente non significa "andare contro", ma pensare non seguendo il pensiero di qualcuno, ma usando liberamente il proprio intelletto (Kant) per mettere in discussione noi stessi e le nostre idee. 

Fare filosofia significa utilizzare il pensiero critico e mettere in discussione ogni convinzione e luogo comune

SCHEDA VIDEO
Autore: Rick DuFer
Titolo: cos'è il pensiero critico
Data pubblicazione: 29/05/2015
Durata: 24:58
Argomento: excursus nella storia della filosofia alla ricerca della risposta alla domanda: cos'è il "pensiero critico"

STRUTTURA DELLA CONFERENZA

Si comincia con SOCRATE e la sua critica decostruttiva intesa come dialogo critico con se stessi la fine di riflettere su sé e i propri pregiudizi, in vista del vero e del bene 

con SENECA e il modello di saggezza stoica siamo di fronte al pensatore critico per eccellenza, nel suo andare contro i luoghi comuni e i concetti cardine dell'esistenza. Vengono messe in dubbio , le verità più ovvie, la vita stessa e il  piacere, il loro valore e valere, in nome della libertà, per concludere con l'elogio del suicidio e la "meditatio mortis", unica libertà dell'individuo

Con DESCARTES siamo di fronte a un pensiero critico costruttivo, dal dubbio e annichilimento dell'esistenza emergono nuove certezze: l'autocoscienza e il cogito ergo sum, fondamento ultimo per la costruzione di un nuovo percorso conoscitivo e di una nuova immagine scientifica della realtà. Qui  Pensiero Critico non è solo demolitorio e decostruttivo, ma propositivo.

Con KANT e la sua "Critica della ragion pura", si ha una analisi trascendentale delle condizioni a priori del conoscere e il rifiuto di ogni trascendenza religiosa e metafisica. La limitazione delle possibilità umane al dominio del fenomeno porta a valorizzare l'attività trascendentale dell'io e alla rivoluzione copernicana.

Con FICHTE e la dialettica il pensiero critico diventa indagine scientifica che studia il meccanismo trascendentale con cui il soggetto costruisce l'esistenza rapportandosi al non Io. 

NIETZSCHE è immagine emblematica del pensiero critico. Critica e creatività sono artistiche non scientiste e scientifica. La filosofia non è scienza, il pensiero critico è l'individuazione delle forze che "stanno dietro" il pensiero degli uomini. Pensiero critico è demolizione delle forze reattive e antivitali: Dio e la morale che si oppongono alla vita e ai valori vitali.
Pensiero critico: abbracciare la vita per intero - vitalità: volontà di potenza e creazione dei valori 

In HANNAH ARENDT la critica è contraddizione, il pensiero critico è la sola arma della fragilità umana. L'uomo si muove tra male assoluto e redimibile senza fondamento ultimo realtà o verità o trascendenza. Le contraddizioni sono la sua debolezza e la sua forza, il senso del pensare criticamente è quello di  cercare uno sbocco al dramma umano.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

AulaBlog - Aristotele per gli Studenti del Liceo: risorse per studiare Aristotele

AulaBlog - Aristotele per gli Studenti del Liceo: risorse per studiare Aristotele | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:
Raccolta di video e audio lezioni per l'insegnamento e l'apprendimento della filosofia di Aristotele realizzate da Gianfranco Marini e indirizzate agli studenti del terzo anno del liceo scientifico. 

Le lezioni sono raggruppate in tre principali aree tematiche:

1. Introduzione alla filosofia di Aristotele: 4 video lezioni
Lezione 1: importanza, vita, opere Lezione 
2: La filosofia come ricerca e insegnamento Lezione 
3: L'Enciclopedia delle Scienze Lezione 
4: differenze tra Aristotele e Platone

2. La logica di Aristotele: 3 video lezioni
Lezione 1: la logica: introduzione 
Lezione 2:. Logica dei termini 
Lezione 3: Logica delle proposizioni

3. La filosofia prima: 3 lezioni in formato audio
1. Le categorie e la sostanza 
2. La sostanza e la teoria delle 4 cause
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Lezione su Freud: "Psicologia delle masse e analisi dell’io" psychiatryonline

Lezione su Freud: "Psicologia delle masse e analisi dell’io" psychiatryonline | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:
Una "lezione" sul fondamentale testo di Freud "Psicologia delle masse e analisi dell'io" pubblicata su psychiatryonline. Freud si occupa dell società di massa e del fenomeno della psicologia delle masse con interessanti riferimenti alla "pulsione gregaria" e alla subordinazione a un "capo". L'articolo è molto lungo è offre una lettura dell'opera di Freud da un punto di vista psicanalitico e di psicologia sociale e opera riferimenti anche ad altre opere di Freud come Totem e tabù. Si tratta insieme di un'analisi e un riassunto del testo freudiano.

Utile didatticamente sia per l'analisi della società contemporanea e del fenomeno della "massificazione" della vita sociale, sia come strumento per comprendere il culto del capo in regimi totalitari come il nazismo, lo stalinismo e il fascismo.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Zettel - Filosofia in movimento - Maurizio Ferraris: La Paura

Zettel - Filosofia in movimento - Maurizio Ferraris: La Paura | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
La puntata di Zettel è dedicata al tema della paura. La paura non è soltanto un male ma pare essere uno dei concetti delle idee fondanti della nostra società. Maurizio Ferraris descrive il ruolo della
Gianfranco Marini's insight:
Una puntata di Zettel dedicata alla Paura nel suo aspetto "Positivo", cioè capace di fondare molte esperienze umane. Maurizio Ferraris esplora le molteplici forme con cui la paura, da emozione negativa, si prospetta come capace di giustificare e legittimare molte dimensioni dell'esistenza sociale.
Questi alcuni dei significati della paura che vengono indagati:
1. Valenza Politica: La paura con Hobbes diviene fondamento dello stato
2. Valenza Estetica: la paura come purificazione seconda la versione aristotelica o la tesi humiana per cui l'arte ci consente di sopportare la paura 
3. Viene quindi illustrato il "Paradosso della finzione"
4. Si pone quindi la domanda sul significato esistenziale della paura: dobbiamo essere impassibili o no di fronte alla paura?

Purtroppo i video della RAI sono inguardabili perché, anche se si dispone di una connessione a banda larga si bloccano continuamente. Segnalo quindi questo link da dove si può guardare senza problemi da YouTube la puntata di Zettel dedicata alla paura: 

SCHEDA VIDEO
Programma: Zettel
Conduttore: Maurizio Ferraris
Durata: 29:22
Argomento: la paura
Data Pubblicazione: assente, come spesso capita con i programmi RAI
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Dialoghi di Platone: educazione dei giovani, democrazia, educazione e politica

http://www.mauroscardovelli.it/blog Sito web di Mauro Scardovelli http://www.alephpnl.it/corsi/ricerca_corsi.phtml Sito web dell’associazione Alep
Gianfranco Marini's insight:
Serata dedicata a Platone svoltasi al Teatro Comunale di Genova il 6/5/2013. Titolo della serata: Dialoghi di Platone sull'educazione dei giovani. Massimo Mesciulam e Alice Arcuri leggono alcuni brani dell'Apologia di Socrate e della Repubblica, che sono commentati da Domenico Starnone.
Ho trovato questa registrazione sul canale YouTube di Mario Scardovelli, che segnalo a tutti per i video che sono in esso resi disponibili:
Il video è incentrato sulla pedagogia platonica e sull'interesse di Platone per l'educazione, la serata è presentata da Aldo Viganò.

SCHEDA VIDEO
Titolo: Platone, democrazia e politica
Canale YouTube: Mario Scardovelli
Data Pubblicazione: 24/05/2013
Durata: 1:21:22
Argomento: Platone la pedagogia e l'educazione dei giovani
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

SOS FILOSOFIA: canale YouTube dedicato alla filosofia che presenta video lezioni di filosofia

SOS FILOSOFIA: canale YouTube dedicato alla filosofia che presenta video lezioni di filosofia | AulaUeb Filosofia | Scoop.it

Video tutorial di filosofia, per conoscere in maniera chiara e approfondita le tematiche dei filosofi in pochi minuti

Gianfranco Marini's insight:
SOS Filosofia è un canale YouTube dedicato alla filosofia e che contiene dei "video tutorial di filosofia, per conoscere in maniera chiara e approfondita le tematiche dei filosofi in pochi minuti". 
Si tratta di una interessante e utile risorsa che fornisce brevi video lezioni di filosofia per comprendere, ripassare, chiarire problemi e temi legati al pensiero dei più importanti filosofi.

LE VIDEO GUIDE
Al momento risultano pubblicate 48 video lezioni di filosofia ordinate in 4 playlist:

1. Cartesio: 7 video lezioni che affrontano i nodi centrali del pensiero cartesiano. La durata delle lezioni è compresa tra 1:30 e 6:10 minuti

2. Locke: 9 video lezioni che introducono all'empirismo e alla filosofia di Locke. Durata compresa tra 0:39 e 4:44 minuti

3. Hume: 10 video lezioni che ripercorrono temi e problemi del pensierodi Hume, la durata va da 1:28 a 5:25 minuti 

4.  Kant: è la playlist più consistente in quanto formata da 22 video dedicata alla ragion pura (1-15) e alla ragion pratica (1- 7).  Anche in questo caso si tratta di video lezioni molto sintetiche, la loro durata va da un minimo di 1:27 a un massimo di 8:21

Punto di forza di queste spiegazioni è la loro efficacia, dovuta all'essenzialità comunicativa che permette a chi le segue di concentrarsi sui concetti chiave del pensiero degli autori affrontati. Le consiglio come supporto all'insegnamento e apprendimento della storia della filosofia e dei suoi autori. 
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Chiara Spalatro: L'Illuminismo, video lezione

L'Illuminismo fu un movimento culturale e di pensiero che influenzò profondamente tutta la storia del Settecento e oltre. Eccolo riassunto in un video nei su...
Gianfranco Marini's insight:
Segnalo questa video lezione in cui viene presentato l'illuminismo come movimento culturale e filosofico, realizzata da Chiara Spalatro e pubblicata sul suo canale YouTube:
Titolo: L'Illuminismo
Pubblicazione: 11/03/2016
Durata: 16:16
Tipologia: video lezione filosofia e storia della cultura
Canale: Chiara Spalatro: 

STRUTTURA LEZIONE
La lezione è stata realizzata utilizzando una presentazione molto efficace e chiara che permette di seguire la spiegazione e favorisce la comprensione dei temi presi in esame.
L'approccio è quello di una spiegazione sintetica delle coordinate storiche, culturali, filosofiche del movimento illuminista di cui vengono illustrati i vari ambiti: politico, religioso, filosofico, economico, storico, etc.

Un'ottima risorsa per presentare l'illuminismo, molto utile per docenti e studenti. 
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Gabriella Giudici: Giordano Bruno, contro la "santa asinità" e contro la "Bestia"

Gabriella Giudici: Giordano Bruno, contro la "santa asinità" e contro la "Bestia" | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Une école où la vie s'ennuie n'enseigne que la barbarie
Gianfranco Marini's insight:

Un lungo articolo di Gabriella Giudici che ripercorre le vicende biografiche e il pensiero di Giordano Bruno e mettendo in evidenza il carattere rivoluzionario delle sue idee e la libertà dai pregiudizi dell'epoca della sua ricerca. 

Vengono evidenziate le idee portanti delle sue numerose opere:

# la concezione di un universo privo di centro e gerarchie (De l'universo et mondi)

# il monismo panteistico (De la causa, principio et uno)

# l'operosità intellettuale  e manuale che rende l'uomo compartecipe della creazione e può sconfiggere il male (Lo spaccio della bestia trionfante)

# la polemica con la santa asinità del protestantesimo e della sua visione negativa dell'uomo e delle opere (Lo spaccio della bestia trionfante)

Viene quindi descritta la complessa vicenda del suo arresto e del suo processo fino alla tragica conclusione.


Il testo si presenta come un interessante percorso tra le idee più originali e significative del filosofo nolano, corredato da strumenti quali immagini, filmati e una lezione audio.

Un ottimo spunto su cui basare la trattazione e lo studio di questo filosofo

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Intervista a Zimbardo: Diventare Cattivi, Diventare Eroi - Philip Zimbardo

Perché alcune persone, in determinate condizioni, diventano inspiegabilmente violente, cattive, diaboliche? Come spiegare queste trasformazioni impensabili? ...
Gianfranco Marini's insight:

"Diventare cattivi, diventare eroi - Philip ZImbardo" è un video che presenta un'intervista a Philip Zombardo realizzata da Luca Mazzucchelli. Il video è in inglese sottotitolato in italiano.

CANALE: Parliamo di psicologia con Luca Mazzucchelli

https://www.youtube.com/channel/UCTQLIHHx6tXZYRBwilRzCnw

DATA PUBBLICAZIONE: 03/09/2015

DURATA: 26:40


L'EFFETTO LUCIFERO

Philip Zimbardo è lo psicologo autore del famoso sperimento carcerario di Stanford del 1971 che ha teorizzato L'Effetto Lucifero per spiegare l'origine di comportamenti aberranti. Il problema da cui partì Zimbardo si può così formulare: 

"Come è possibile che una persona il cui abituale comportamento è rispettoso dei valori morali e degli altri giungere a commettere atti efferati e crudeli?"

Questa la sua risposta:

"Il male è l'esercizio del potere sugli altri in una situazione in cui non ci si sente responsabili delle proprie azioni"


L'INTERVISTA

Questi i contenuti dell'intervista:

# Perché alcune persone, in determinate condizioni, diventano

# inspiegabilmente violente, cattive, diaboliche?

# Come spiegare queste trasformazioni impensabili?
# Come possiamo diventare degli eroi?
# A queste e altre domande risponde il Prof. Philip Zimbardo, noto ai più per il famoso esperimento della Prigione di Standford.

Questo l'indice del video:

Minutaggio:
1:15 cosa pensa Zimbardo quando vede la notizia dell'ultima decapitazione di civili in una guerra di oggi;
5:45 tutte le persone possono diventare crudeli, se in alcune situazioni specifiche
9:20 dove inizia la responsabilità dell'individuo rispetto agli atti crudeli compiuti
12:29 come possiamo trasformarci in eroi
17:40 anteprima e riflessioni sul nuovo film "The Experiment" ispirato all'esperimento della Prigione di Standford


LINK UTILI

1. Gianfranco Marini, Zimbardo: l'esperimento carcerario di Stanford, 

http://gianfrancomarini.blogspot.it/2014/02/zimbardo-lesperimento-carcerario-di.html

2. Esperimento carcerario di stanford, video tradotto in italiano e con le immagini originali dell'esperimento:

https://youtu.be/4T9V1yvon2U


more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Zettel presenta: Arendt e la banalità del male raccontate da Adriana Cavarero

Zettel presenta: Arendt e la banalità del male raccontate da Adriana Cavarero | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
 

Bianca Cavarero analizza la figura di Hannah Arendt, allieva e compagna di Martin Heidegger, che le farà conoscere il ‘pensiero appassionato’, cioè una filosofia che è passione per il pensiero.
Gianfranco Marini's insight:
Un bel video su Hannah Arendt e il tema della banalità del male in cui Adriana Cavarero racconta la ricerca filosofica e la figura di questa fondamentale "pensatrice politica", come lei amava definirsi.

Il video è stato realizzato da Zettel e il Caffè filosofico per la serie "La filosofia raccontata dai filosofi" e pubblicato su "Rai Cultura Filosofia".

INDICE DEL VIDEO
Per illustrare le tematiche affrontte nella "lezione" riproduco l'indice del video con l'indicazione dei minuti:
  1. pensiero e passione
  2. Hannah Arendt
  3. Le origini del totalitarismo: 6:26
  4. Auschwitz e il male radicale: 11:08
  5. Una pensatrice politica: l'Europa e l'olocausto: 13:53
  6.. L'umanità e il male, la nascita e la condizione umana: 16:51
  7. L'umanità e il male, la politica teatro dell'interazione: 19:28
  8. L'umanità e il male, il mondo e la felicità: 23:37
  9. L'umanità e il male, Arendt e Heidegger: la nascita e la morte: 26:55
10. L'umanità e il male, unicità, libertà e politica: 29:40
11. L'umanità e il male, la banalità del male: 34:47
12. L'umanità e il male, la possibilità di una nuova Auschwitz: 39:23
13. L'umanità e il male, l'accusa di antisemitismo, 45:02
14. L'umanità e il male, il sionismo e lo stato di Israele: 49:14
15. Arendt filosofa del novecento, un'eredità viva: 51:56
16. Arendt filosofa del novecento, le donne, la narrazione, la memoria: 55:21
17. Arendt filosofa del novecento, Pensieri: 1:00:08
18. Maurizio Ferraris, Epilogo: 1:01:39
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Gustavo Zagrebelsky, Salvatore Settis, Alessio Grancagnolo: La riforma costituzionale, la democrazia, l’autoritarismo

Gustavo Zagrebelsky, Salvatore Settis, Alessio Grancagnolo: La riforma costituzionale, la democrazia, l’autoritarismo | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Une école où la vie s'ennuie n'enseigne que la barbarie
Gianfranco Marini's insight:
dal blog di Gabriella Giudici un post del 18/05/2016 dedicato al tema della Riforma costituzionale che propone alcuni documenti che illustrano il punto di vista di coloro che ritengono tale riforma negativa. La lettura / visione di questi documenti mette a nudo le criticità di questa riforma della costituzione renziana. Questi i documenti:

1. articolo del fatto quotidiano in cui Gustavo Zagrebelsky espone in 15 punti i motivi del rifiuto della riforma renziana. L'articolo è stato pubblicato su Il Fatto quotidiano del 06/03/2016, questo il link della fonte originale:

2. intervento di Salvatore Settis alla trasmissione televisiva "di martedì" in cui espone i motivi del rifiuto della riforma costituzionale del governo Renzi

3. intervento contro la ministra Boschi dello studente palermitano di giurisprudenza Alessio Grancagnolo, in cui la riforma viene criticata nel metodo e nel merito.

I tre documenti mettono in evidenza i pericoli della riforma che, mirando a disegnare un sistema di potere fondato sul rafforzamento dell'esecutivo nei confronti del parlamento, presenta il pericolo di una diminuzione / dissoluzione della della rappresentanza e della democrazia
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Domenico Petrolino: lezioni di Filosofia - Playlist YouTube

Domenico Petrolino: lezioni di Filosofia - Playlist YouTube | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:
Una playlist di lezioni di filosofia realizzate da Domenico Petrolino e pubblicate sul suo canale YouTube "Non puoi non saperlo".

La Playlist è formata da 16 lezioni che trattano i seguenti autori:
# Albert Camus: 3 lezioni
# Fedor Michajlovic Dostoevskij: 3 lezioni
# Jean-Paul Sartre: 3 lezioni
# Charles Fourier: 1 lezione
# Karl Marx: 4 lezioni
Durata delle lezione tra i 4 e i 13 minuti

Molto interessante anche il resto del canale in cui sono presenti lezioni e interventi che toccano svariati argomenti: arte, economia, sociologia, letteratura. Questo il link al canale:
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

La scienza come impresa pubblica. Intervista a Silvano Tagliagambe » Il rasoio di Occam - MicroMega

La scienza come impresa pubblica. Intervista a Silvano Tagliagambe » Il rasoio di Occam - MicroMega | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
di GIULIA RISPOLI [1]


In questa intervista, Silvano Tagliagambe – filosofo ed epistemologo esperto di apprendimento e tecnologie
Gianfranco Marini's insight:
Una intervista a Silvano Tagliagambe pubblicata su Micromega - il rasoio di Occamil 25/07/2014. Tagliagambe, ripercorrendo la sua ricerca nel campo della filosofia della scienza, offre u interessante quadro del dibattito intorno alla scienza con riferimenti alla filosofia quantistica, all'evoluzione, alla filosofia del linguaggio, al ruolo della ricerca filosofica e scientifica oggi.

Interessanti le osservazioni sulla deriva "tecnicista" della razionalità e della cultura, anche in ambito scolastico che producono una forma riduzionismo che elimina creatività e fantasia riducendo tutto al calcolo e all'efficientismo. 

Importante anche la riflessione sulla "conoscenza come fattore di sviluppo purché venga interpretata non come bene esclusivo di possesso, ma come bene condivisibile" nell'ottica di una conoscenza vista non come "bene posizionale" ma come "bene relazionale".
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Kant: Giudizi analitici, sintetici, sintetici a priori - video animazione

Video tratto da F. Bertini - Io penso, Zanichelli editore S.p.A, 2016 online. scuola.zanichelli.it/iopenso
Gianfranco Marini's insight:
Un breve video sulla teoria dei giudizi di Kant pubblicato sul canale YouTube di Zanichelli in cui viene spiegata la differenza< tra giudizi analitici, sintetici e sintetici a priori. 

Il video è stato pubblicato il 13/11/2015, la durata è di 2:39 minuti, produzione e adattamento animazione sono di: Antonio Mannucci e Pier Xenofon Kotanidis
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Giovanni Quartini: Presentazione della filosofia di Aristotele

ARISTOTELE 1
Gianfranco Marini's insight:
Una presentazione della filosofia di Aristotele realizzata da Giovanni Quartini e pubblicata su SlideShare  il 02/02/2011. La presentazione rappresenta una sintesi resa tramite testo e grafica del pensiero aristotelico relativamente a: filosofia prima, logica, fisica, etica. Si compone di 55 slides e può essere utile a supporto di una spiegazione o per il ripasso, anche per l'uso frequente di schemi e rappresentazioni grafiche.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Rick DuFer - LIVE: Serata su Kant - critica ragion pura e ragion pratica

La LIVE monografica dedicata a Immanuel Kant! Parleremo del pensatore dell'imperativo categorico ripercorrendo le sue opere principali e sviscerando
Gianfranco Marini's insight:
Un lezione sulla Critica della ragion pura di Kant tenuta da Rick DuFer con Google Hangout On Air. Con Google Hangout è infatti possibile realizzare delle trasmissioni in diretta cui gli utenti possono partecipare dietro invito e/o condivisione del link dell'Hangout.

RICK DUFER E LA FILOSOFIA ONLINE
Rick DuFer è lo pseudonimo di Riccardo Dal Ferro, autore, blogger, scrittore, filosofo molto attivo sul web. Grande divulgatore della filosofia e della letteratura attraverso i social media: youtube, Facebook, Twitter, blog, Telegram, etc.

LIVE MONOGRAFICO SU KANT
Il live è stato trasmesso l'11/10/2015 ed è dedicato ad illustrare la filosofia di Kant e i principali concetti in cui si articola la ricerca kantiana con particolare riferimento alla "Critica della ragion pura" e, seppure in misura minore, alla "Critica della ragion pratica".


LINK UTILI

1. blog di Rick DuFer:

2. FiloSoFarSOGood: Playlist di video dedicati a recensioni filosofiche di opere prevalentemente cinematografiche

3. Cogito Ergo Tube: video interventi su temi e problemi di filosofia:

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Carmine Di Martino: lezione sulla filosofia di Nietzsche

CARMINE DI MARTINO-Nietzsche
Gianfranco Marini's insight:
Una lezione sulla filosofia di Nietzsche tenuta agli studenti da Carmine Di Martino, ordinario di filosofia teoretica all'Università di Milano. L'evento è stato organizzato dalla sezioni di Bergamo della Società Filosofica Italiana.

SCHEDA DEL VIDEO
Tipologia: lezione di filosofia
Titolo: Carmine di Martino: Nietzsche
Durata: 1:05:02
Data pubblicazione: 18/04/2014
Canale YouTube: SFI Bergamo

Questi i temi trattati dal prof Di Martino:
volontà di potenza
# cenni biografici
# superuomo / oltreuomo
# eterno ritorno
# nichilismo
# letture di Nietzsche, lettura heideggeriana e interpretazioni più attuali

CHIAVE DI LETTURA
Filosofia niet come una diagnosi e registrazione dell'età contemporanea e una profezia di un futuro oggi in parte realizzato. 
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Carlo Sini: video conferenza su Platone e la scrittura

Carlo Sini- Platone
Gianfranco Marini's insight:
Una video conferenza tenuta da Carlo Sini presso la società filosofica di Bergamo su un tema chiave della filosofia platonica il rapporto tra filosofia e scrittura. Il video è stato pubblicato sul canale YouTube della "Società filosofica italiana di Bergamo", il 18/10/2013. la durata del video è di 53:13 minuti. Purtroppo la qualità del video non è gran che comunque si riesce a seguire bene l'interessante trattazione che Sini offre del tema.

STRUTTURA CONFERENZA
Questa la sintesi dell'intervento di Carlo Sini:

1. nascita della comunicazione culturale e dell'informazione 
2. nascita alfabeto: invenzione greca, costruzione di uno strumento di alta tecnologia che consente a chiunque di leggere e scrivere, ciò rende possibile la diffusione e condivisione della cultura e comincia l'identificazione della conoscenza e della verità con la scrittura. 
Comincia anche quell'evoluzione che portò alla chirografia, alla stampa e alla comunicazione digitale .

QUINDI 

1. alfabeto come invenzione tecnologica dell'umanità che è rimasto sostanzialmente immutato dal tempo dei greci 

2. Platone 
 # inventa la filosofia dando ad essa il senso che conserverà in futuro 
# è uno dei più grandi scrittori della storia umana 
# produce la prima grande opera scritta che ci sia rimasta

EPPURE 

Platone rifiuta la scrittura come strumento di conoscenza e di verità, la condanna e ne afferma la pericolosità 
Fedro: mito di Theuth e Thammus 

PROBLEMA

Come è possibile che la condanna della scrittura sia compiuta da uno dei più grandi scrittorI e inventore della scrittura filosofica?
Questo tema della scrittura viene "messo da parte" e non si manifesta mai esplicitamente nel corso della storia della cultura occidentale.

I TERMINI DELLA QUESTION

Lettera VII 

# Viaggio a Siracusa non vuole sembrare una parolaio che predica ma non agisce sul piano della progettazione politica, della costruzione della società giusta, che è la finalità fondamentale della filosofia per Platone. Racconto del viaggio quando Dionigi prende il potere a Siracusa. 

# Episodio del suo colloquio con Dionisio / Dionigi: queste le parole di Platone: 

"Questo tuttavia io [C] posso dire di tutti quelli che hanno scritto e scriveranno dicendo di conoscere ciò di cui io mi occupo per averlo sentito esporre o da me o da altri o per averlo scoperto essi stessi, che non capiscono nulla, a mio giudizio, di queste cose. Su di esse non c’è, né vi sarà, alcun mio scritto. Perché non è, questa mia, una scienza come le altre: essa non si può in alcun modo comunicare, ma come fiamma [D] s’accende da fuoco che balza: nasce d’improvviso nell’anima dopo un lungo periodo di discussioni sull’argomento e una vita vissuta in comune, e poi si nutre di se medesima".

Platone vive la situazione di passaggio e trasformazione dall'oralità alla scrittura 

PROBLEMA

La scrittura rende gli uomini incapaci di ricordare cosa vuol dire? memoria: nella misura in cui trasferiamo in un supporto la
# memoria, la manteniamo come nozione ma la perdiamo come possesso personale. Esempio la memoria digitale come supporto e deposito di informazioni, perdita del rapporto diretto con le conoscenze. 
# La stessa civiltà come progresso tecnico e utilizzo dell'utensile, che distingue l'uomo dagli animali, si sviluppa a partire dalla antropizzazione dell'ambiente, dal trasferimento dell'intelligenza nelle cose, nell'ambiente (vedi il modello della mente estesa)

Da qui l'analisi di Sini procede a esaminare nel dettaglio il problema del linguaggio scritto e della comunicazione in Platone
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Piero Dominici: L’egemonia di un modello feudale e l’assenza di un pensiero critico sul mutamento

Piero Dominici: L’egemonia di un modello feudale e l’assenza di un pensiero critico sul mutamento | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Ne parlo ormai da tanti anni (ma autonomia e indipendenza spesso non pagano) e se ne comincia a discutere anche se – lo dico con rammarico - facendo sempre attenzione a non infastidire troppo i
Gianfranco Marini's insight:
Un articolo di Piero Dominici pubblicato il 22/11/2015 su Nova, ilsole24ore, in cui vengono "messi a fuoco" alcuni problemi cruciali e snodi strategici dell'attuale momento storico - culturale. Piero Dominici è, a mio modo di vedere, uno dei più attenti e interessanti osservatori e attori del dibattito in atto sulla società complessa, l'innovazione, la cultura digitale, anche e soprattutto per la sua capacità di analizzare i problemi in modo non banale e conformistico e da molteplici punti di vista mettendo a frutto approcci e strumenti teorici multi - disciplinari. 

L'ARTICOLO
In questo articolo si affrontano alcune problematiche decisive e si offre al lettore un percorso ragionato alla lettura di vari articoli pubblicato nel corso degli ultimi anni dall'autore. Tra i problemi discussi segnalo: 
# la necessità di sviluppare un "pensiero critico" sul mutamento in atto che sia capace di render conto della complessità del fenomeno senza tuttavia rinunciare alla esigenza di "governarlo" 
# l'esigenza di rompere le narrazioni dominanti che il potere diffonde su quanto è in corso di accadimento al fine di mantenere gli equilibri e rapporti di potere esistenti dalla minaccia del "nuovo" 
# il superamento del conformismo e delle teorizzazioni che seguono le mode per un approccio che concili criticità, elaborazione di nuovi strumenti per pensare la complessità e politicità 
# la necessità di rompere i meccanismi feudali e corporativi che governano i processi di inclusione e reclutamento 
# l'importanza di porre al centro del dibattito sul cambiamento la "questione culturale" per muovere verso una reale politica dell'inclusione e della responsabilizzazione che sia strettamente correlata a un sistema di istruzione e formazione che educhi al pensiero critico e sistemico 

UN PERCORSO NELLA COMPLESSITA'
L'interesse dell'articolo è anche dato dalla conclusione in cui vengono proposti 10 articoli di Piero Dominici che, nel loro insieme, forniscono un interessante percorso utile per comprendere il cambiamento in atto entro un approccio sistemico, copio e incollo i link: 
1. La condizione del sapere nella società della conoscenza 
2. La Società interconnessa e il ritardo nella cultura della comunicazione 
3. Competenze e saperi per la Società Interconnessa: le due culture e la complessità 
4.La cultura motore del cambiamento, ma anche agente di democratizzazione e cittadinanza 
5.La società asimmetrica e la centralità della “questione culturale”: le resistenze al cambiamento e le “leve” per innescarlo 
6.La questione culturale e il problema della responsabilità: il ruolo strategico di scuola e istruzione. In cerca di “teste bene fatte” 
7.L’ipercomplessità e una crisi non soltanto economica 
8. L’accesso è la nuova misura dei rapporti sociali …nuove categorie per una nuova complessità 
9. Nella Rete: sapere riflessivo e sistemi ad alta interdipendenza…tra inclusione ed esclusione 
10.Il rischio di essere sudditi in democrazia 
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

IL MUSEO DEL PARADOSSO

IL MUSEO DEL PARADOSSO | AulaUeb Filosofia | Scoop.it

Siete davvero sicuri che un pavimento non possa essere anche un soffitto? (M. C. Escher)

Gianfranco Marini's insight:

Il museo del Paradosso - da Zenone di Elea ai nostri giorni, è fra i pochi musei del genere al mondo ed è il risultato di una iniziativa della Fondazione Alario e di Diogene Magazine.  L'idea del "museo del paradosso" risale al 2012.

 

DOVE SI TROVA

Il Museo si trova presso il parco nazionale del Cilento a pochi chilometri dalla zona archeologica di Elea, dove vissero Parmenide e Zenone ed è formato da un complesso di strutture tra loro integrate da un'area pedonale. 

 

OBIETTIVI DEL MUSEO

Il museo si propone come istituzione culturale  educativa e come strumento per la valorizzazione del patrimonio locale e del territorio

 

IL SITO

Il sito, organizzato in diverse sezioni, presente una serie di paradossi famosi: antinomie kantiane, il gatto di Schrodinger, paradosso del mentitore, etc. Proposti da logici, epistemologi e filosofi di tutti i tempi e contiene schede biografiche e concettuali relative ai principali autori protagonisti della storia dei paradossi. Interessanti anche gli articoli pubblicati sul paradosso da Diogene Magazine. 

 

LE OPERE

Nella sezione "Pensare per paradossi" > Tutte le opere, è presente un archivio a tutte le opere dedicate al paradosso,  ordinate alfabeticamente, che sono in mostra nel museo. Si tratta di ceramiche, tempere, disegni, etc. Ad ogni opera è dedicata una scheda. La photogallery mostra alcune di queste opere.


ALTRE RISORSE

Il sito presente varie rubriche relative a News, Paradossi, Allestimenti, Opere. interessanti anche:

# la Timeline: in cui sono cronologicamente organizzati i momenti chiave della storia del paradosso

# Storytelling: in cui viene raccontata, in sei capitoli, la storia dell'iniziativa

# Approfondimenti: articoli di approfondimento sul "pensiero paradossale" che toccano vari ambiti di ricerca e tematiche, dal surrealismo al tema del doppio; da testi come Gedel, Escher e Bach a temi etici e morali. 

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Franco Volpi: Moralità e compassione nell'era del villaggio globale: il mandarino cinese e la fragilità della nostra morale

Franco Volpi: Moralità e compassione nell'era del villaggio globale: il mandarino cinese e la fragilità della nostra morale | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
«Che faresti, lettore, se d' un colpo potessi diventare ricchissimo uccidendo, con la sola forza della tua volontà, un vecchio mandarino nella remota Cina?». Con questa provocatoria domanda Henning Ritter - che dalle pagine culturali della Frankfurter Allgemeine Zeitung osserva da anni la re...
Gianfranco Marini's insight:

Articolo di Franco Volpi del 30/08/2015 pubblicato su repubblica.it in cui viene brevemente ripercorsa la storia dell'esperimento ideale del "mandarino cinese", proposto da Balzac in "Le Père Goriot" e che viene così riproposto da Henning Ritter nella Frankfurter Allgemeine Zeitung: "Che faresti, lettore, se d' un colpo potessi diventare ricchissimo uccidendo, con la sola forza della tua volontà, un vecchio mandarino nella remota Cina?"
Lo studente Rastignac, personaggio de "Le Père Goriot", afferma di avere trovato la "parabola del mandarino" in Rousseau, in realtà si tratta di un'invenzione di Balzac.

 

LA RECENSIONE DI VOLPI
L'articolo di Volpi è una recensione al saggio di Ritter "Sventura lontana. Saggio sulla compassione", pubblicato da Adelphi nel 2007, in cui Henning Ritter prendendo le mosse dalla paradigmatica "parabola del mandarino", che, secondo Volpi, è capace di mettere a nudo l'intera morale occidentale e i suoi principi esaminando l'effetto che la "distanza" ha sulla moralità e costringe a rimettere in gioco i valori morali che vengono messi alla prova a causa della sensiblità della moralità rispetto alla "vicinanza o distanza". Il lavoro di Ritter ripercorre le tappe di un dibtattito cruciale a distanza sui fondamenti della moralità che va "da Montaigne a Pascal, da Voltaire a Diderot, da Sade a Adam Smith, da Chateaubriand a Dostoevskij fino a Freud, Bergson e Jùnger, in un itinerario" che mette in discussione il "valere" delle certezze morali.
Nella sua recensione Volpi mette poi in evidenza l'impatto che la tecnologia ha sulla moralità e, in questo caso, sulla "parabola" di Balzac. Lo sviluppo delle tecnologie ha incrementato la potenza dell'agire umano ma non vi è stato un parallelo sviluppo della moralità intesa come sistema di norme e regole per utilizzare "bene" il grande potere di cui l'uomo tecnologico dispone. Da qui tutta una serie di domande che scombinano la tradizionale impostazione del discorso morale:
Quanto incidono la lontananza o vicinanza sulla compassione e la moralità? Quali conseguenze hanno i mass media (fotografia, tv, internet) sul significato di distanza e lontananza? Come si ripercuote sulla compassione la "vicinanza" di tutti i luoghi resa possibile dal "villaggio globale"?

 

LINK UTILI
1. recensione e acquisto libro su Amazon:
http://www.amazon.it/Sventura-lontana-Saggio-sulla-compassione/dp/884592193X
2. Francescomaria Tedesco, Sventura lontana. Come funziona la nostra sensibilità di fronte alle tragedie, 16/04/2013
https://lepalaisdurire.wordpress.com/2013/04/16/sventura-lontana-come-funziona-la-nostra-sensibilita-di-fronte-alle-tragedie/
3. Il Fatto quotidiano, 03/09/2015, La storia di Aylan, il bimbo in fuga dalla guerra morto su una spiaggia insieme al fratellino
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/09/03/migranti-la-storia-di-aylan-il-bimbo-in-fuga-dalla-guerra-morto-su-una-spiaggia-insieme-al-fratellino/2004833/

more...
No comment yet.