AulaUeb Filosofia
21.3K views | +5 today
Follow
AulaUeb Filosofia
Risorse web per l'apprendimento e l'insegnamento della filosofia. Storia della filosofia e didattica della filosofia.
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Gianfranco Marini: video lezioni di filosofia per il triennio del liceo - YouTube

Gianfranco Marini: video lezioni di filosofia per il triennio del liceo - YouTube | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
lezioni di filosofia realizzate da Gianfranco Marini per le classi del triennio del liceo
Gianfranco Marini's insight:

Playlist pubblicata sul canale YouTube di Gianfranco Marini https://www.youtube.com/user/gianfrancomarini intitolata "Video Lezioni di Filosofia" che raccoglie 29 lezioni registrate con la tecnica dello screencasting e dedicate alla spiegazione di autori e argomenti della storia della filosofia.

 

Le video lezioni sono realizzate con l'ausilio di strumenti finalizzati a ottenere una migliore comprensione dei temi trattati come: mappe concettuali, presentazioni, schemi, appunti, ecc. Tutti i materiali utilizzati per realizzare le video lezioni sono disponibili online e linkati nel box informativo di ogni singolo video.

 

Gli argomenti trattati sono:

# Origini filosofia (2 lezioni)

# Democrito (2 lezioni)

# Platone (7 lezioni)

# Aristotele (7 lezioni)

# Galileo Galilei

# Pascal (5 lezioni)

# Feuerbach

# Nietzsche

 

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Carmine Di Martino: lezione sulla filosofia di Nietzsche

CARMINE DI MARTINO-Nietzsche
Gianfranco Marini's insight:
Una lezione sulla filosofia di Nietzsche tenuta agli studenti da Carmine Di Martino, ordinario di filosofia teoretica all'Università di Milano. L'evento è stato organizzato dalla sezioni di Bergamo della Società Filosofica Italiana.

SCHEDA DEL VIDEO
Tipologia: lezione di filosofia
Titolo: Carmine di Martino: Nietzsche
Durata: 1:05:02
Data pubblicazione: 18/04/2014
Canale YouTube: SFI Bergamo

Questi i temi trattati dal prof Di Martino:
volontà di potenza
# cenni biografici
# superuomo / oltreuomo
# eterno ritorno
# nichilismo
# letture di Nietzsche, lettura heideggeriana e interpretazioni più attuali

CHIAVE DI LETTURA
Filosofia niet come una diagnosi e registrazione dell'età contemporanea e una profezia di un futuro oggi in parte realizzato. 
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Carlo Sini: video conferenza su Platone e la scrittura

Carlo Sini- Platone
Gianfranco Marini's insight:
Una video conferenza tenuta da Carlo Sini presso la società filosofica di Bergamo su un tema chiave della filosofia platonica il rapporto tra filosofia e scrittura. Il video è stato pubblicato sul canale YouTube della "Società filosofica italiana di Bergamo", il 18/10/2013. la durata del video è di 53:13 minuti. Purtroppo la qualità del video non è gran che comunque si riesce a seguire bene l'interessante trattazione che Sini offre del tema.

STRUTTURA CONFERENZA
Questa la sintesi dell'intervento di Carlo Sini:

1. nascita della comunicazione culturale e dell'informazione 
2. nascita alfabeto: invenzione greca, costruzione di uno strumento di alta tecnologia che consente a chiunque di leggere e scrivere, ciò rende possibile la diffusione e condivisione della cultura e comincia l'identificazione della conoscenza e della verità con la scrittura. 
Comincia anche quell'evoluzione che portò alla chirografia, alla stampa e alla comunicazione digitale .

QUINDI 

1. alfabeto come invenzione tecnologica dell'umanità che è rimasto sostanzialmente immutato dal tempo dei greci 

2. Platone 
 # inventa la filosofia dando ad essa il senso che conserverà in futuro 
# è uno dei più grandi scrittori della storia umana 
# produce la prima grande opera scritta che ci sia rimasta

EPPURE 

Platone rifiuta la scrittura come strumento di conoscenza e di verità, la condanna e ne afferma la pericolosità 
Fedro: mito di Theuth e Thammus 

PROBLEMA

Come è possibile che la condanna della scrittura sia compiuta da uno dei più grandi scrittorI e inventore della scrittura filosofica?
Questo tema della scrittura viene "messo da parte" e non si manifesta mai esplicitamente nel corso della storia della cultura occidentale.

I TERMINI DELLA QUESTION

Lettera VII 

# Viaggio a Siracusa non vuole sembrare una parolaio che predica ma non agisce sul piano della progettazione politica, della costruzione della società giusta, che è la finalità fondamentale della filosofia per Platone. Racconto del viaggio quando Dionigi prende il potere a Siracusa. 

# Episodio del suo colloquio con Dionisio / Dionigi: queste le parole di Platone: 

"Questo tuttavia io [C] posso dire di tutti quelli che hanno scritto e scriveranno dicendo di conoscere ciò di cui io mi occupo per averlo sentito esporre o da me o da altri o per averlo scoperto essi stessi, che non capiscono nulla, a mio giudizio, di queste cose. Su di esse non c’è, né vi sarà, alcun mio scritto. Perché non è, questa mia, una scienza come le altre: essa non si può in alcun modo comunicare, ma come fiamma [D] s’accende da fuoco che balza: nasce d’improvviso nell’anima dopo un lungo periodo di discussioni sull’argomento e una vita vissuta in comune, e poi si nutre di se medesima".

Platone vive la situazione di passaggio e trasformazione dall'oralità alla scrittura 

PROBLEMA

La scrittura rende gli uomini incapaci di ricordare cosa vuol dire? memoria: nella misura in cui trasferiamo in un supporto la
# memoria, la manteniamo come nozione ma la perdiamo come possesso personale. Esempio la memoria digitale come supporto e deposito di informazioni, perdita del rapporto diretto con le conoscenze. 
# La stessa civiltà come progresso tecnico e utilizzo dell'utensile, che distingue l'uomo dagli animali, si sviluppa a partire dalla antropizzazione dell'ambiente, dal trasferimento dell'intelligenza nelle cose, nell'ambiente (vedi il modello della mente estesa)

Da qui l'analisi di Sini procede a esaminare nel dettaglio il problema del linguaggio scritto e della comunicazione in Platone
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Piero Dominici: L’egemonia di un modello feudale e l’assenza di un pensiero critico sul mutamento

Piero Dominici: L’egemonia di un modello feudale e l’assenza di un pensiero critico sul mutamento | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Ne parlo ormai da tanti anni (ma autonomia e indipendenza spesso non pagano) e se ne comincia a discutere anche se – lo dico con rammarico - facendo sempre attenzione a non infastidire troppo i
Gianfranco Marini's insight:
Un articolo di Piero Dominici pubblicato il 22/11/2015 su Nova, ilsole24ore, in cui vengono "messi a fuoco" alcuni problemi cruciali e snodi strategici dell'attuale momento storico - culturale. Piero Dominici è, a mio modo di vedere, uno dei più attenti e interessanti osservatori e attori del dibattito in atto sulla società complessa, l'innovazione, la cultura digitale, anche e soprattutto per la sua capacità di analizzare i problemi in modo non banale e conformistico e da molteplici punti di vista mettendo a frutto approcci e strumenti teorici multi - disciplinari. 

L'ARTICOLO
In questo articolo si affrontano alcune problematiche decisive e si offre al lettore un percorso ragionato alla lettura di vari articoli pubblicato nel corso degli ultimi anni dall'autore. Tra i problemi discussi segnalo: 
# la necessità di sviluppare un "pensiero critico" sul mutamento in atto che sia capace di render conto della complessità del fenomeno senza tuttavia rinunciare alla esigenza di "governarlo" 
# l'esigenza di rompere le narrazioni dominanti che il potere diffonde su quanto è in corso di accadimento al fine di mantenere gli equilibri e rapporti di potere esistenti dalla minaccia del "nuovo" 
# il superamento del conformismo e delle teorizzazioni che seguono le mode per un approccio che concili criticità, elaborazione di nuovi strumenti per pensare la complessità e politicità 
# la necessità di rompere i meccanismi feudali e corporativi che governano i processi di inclusione e reclutamento 
# l'importanza di porre al centro del dibattito sul cambiamento la "questione culturale" per muovere verso una reale politica dell'inclusione e della responsabilizzazione che sia strettamente correlata a un sistema di istruzione e formazione che educhi al pensiero critico e sistemico 

UN PERCORSO NELLA COMPLESSITA'
L'interesse dell'articolo è anche dato dalla conclusione in cui vengono proposti 10 articoli di Piero Dominici che, nel loro insieme, forniscono un interessante percorso utile per comprendere il cambiamento in atto entro un approccio sistemico, copio e incollo i link: 
1. La condizione del sapere nella società della conoscenza 
2. La Società interconnessa e il ritardo nella cultura della comunicazione 
3. Competenze e saperi per la Società Interconnessa: le due culture e la complessità 
4.La cultura motore del cambiamento, ma anche agente di democratizzazione e cittadinanza 
5.La società asimmetrica e la centralità della “questione culturale”: le resistenze al cambiamento e le “leve” per innescarlo 
6.La questione culturale e il problema della responsabilità: il ruolo strategico di scuola e istruzione. In cerca di “teste bene fatte” 
7.L’ipercomplessità e una crisi non soltanto economica 
8. L’accesso è la nuova misura dei rapporti sociali …nuove categorie per una nuova complessità 
9. Nella Rete: sapere riflessivo e sistemi ad alta interdipendenza…tra inclusione ed esclusione 
10.Il rischio di essere sudditi in democrazia 
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

IL MUSEO DEL PARADOSSO

IL MUSEO DEL PARADOSSO | AulaUeb Filosofia | Scoop.it

Siete davvero sicuri che un pavimento non possa essere anche un soffitto? (M. C. Escher)

Gianfranco Marini's insight:

Il museo del Paradosso - da Zenone di Elea ai nostri giorni, è fra i pochi musei del genere al mondo ed è il risultato di una iniziativa della Fondazione Alario e di Diogene Magazine.  L'idea del "museo del paradosso" risale al 2012.

 

DOVE SI TROVA

Il Museo si trova presso il parco nazionale del Cilento a pochi chilometri dalla zona archeologica di Elea, dove vissero Parmenide e Zenone ed è formato da un complesso di strutture tra loro integrate da un'area pedonale. 

 

OBIETTIVI DEL MUSEO

Il museo si propone come istituzione culturale  educativa e come strumento per la valorizzazione del patrimonio locale e del territorio

 

IL SITO

Il sito, organizzato in diverse sezioni, presente una serie di paradossi famosi: antinomie kantiane, il gatto di Schrodinger, paradosso del mentitore, etc. Proposti da logici, epistemologi e filosofi di tutti i tempi e contiene schede biografiche e concettuali relative ai principali autori protagonisti della storia dei paradossi. Interessanti anche gli articoli pubblicati sul paradosso da Diogene Magazine. 

 

LE OPERE

Nella sezione "Pensare per paradossi" > Tutte le opere, è presente un archivio a tutte le opere dedicate al paradosso,  ordinate alfabeticamente, che sono in mostra nel museo. Si tratta di ceramiche, tempere, disegni, etc. Ad ogni opera è dedicata una scheda. La photogallery mostra alcune di queste opere.


ALTRE RISORSE

Il sito presente varie rubriche relative a News, Paradossi, Allestimenti, Opere. interessanti anche:

# la Timeline: in cui sono cronologicamente organizzati i momenti chiave della storia del paradosso

# Storytelling: in cui viene raccontata, in sei capitoli, la storia dell'iniziativa

# Approfondimenti: articoli di approfondimento sul "pensiero paradossale" che toccano vari ambiti di ricerca e tematiche, dal surrealismo al tema del doppio; da testi come Gedel, Escher e Bach a temi etici e morali. 

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Franco Volpi: Moralità e compassione nell'era del villaggio globale: il mandarino cinese e la fragilità della nostra morale

Franco Volpi: Moralità e compassione nell'era del villaggio globale: il mandarino cinese e la fragilità della nostra morale | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
«Che faresti, lettore, se d' un colpo potessi diventare ricchissimo uccidendo, con la sola forza della tua volontà, un vecchio mandarino nella remota Cina?». Con questa provocatoria domanda Henning Ritter - che dalle pagine culturali della Frankfurter Allgemeine Zeitung osserva da anni la re...
Gianfranco Marini's insight:

Articolo di Franco Volpi del 30/08/2015 pubblicato su repubblica.it in cui viene brevemente ripercorsa la storia dell'esperimento ideale del "mandarino cinese", proposto da Balzac in "Le Père Goriot" e che viene così riproposto da Henning Ritter nella Frankfurter Allgemeine Zeitung: "Che faresti, lettore, se d' un colpo potessi diventare ricchissimo uccidendo, con la sola forza della tua volontà, un vecchio mandarino nella remota Cina?"
Lo studente Rastignac, personaggio de "Le Père Goriot", afferma di avere trovato la "parabola del mandarino" in Rousseau, in realtà si tratta di un'invenzione di Balzac.

 

LA RECENSIONE DI VOLPI
L'articolo di Volpi è una recensione al saggio di Ritter "Sventura lontana. Saggio sulla compassione", pubblicato da Adelphi nel 2007, in cui Henning Ritter prendendo le mosse dalla paradigmatica "parabola del mandarino", che, secondo Volpi, è capace di mettere a nudo l'intera morale occidentale e i suoi principi esaminando l'effetto che la "distanza" ha sulla moralità e costringe a rimettere in gioco i valori morali che vengono messi alla prova a causa della sensiblità della moralità rispetto alla "vicinanza o distanza". Il lavoro di Ritter ripercorre le tappe di un dibtattito cruciale a distanza sui fondamenti della moralità che va "da Montaigne a Pascal, da Voltaire a Diderot, da Sade a Adam Smith, da Chateaubriand a Dostoevskij fino a Freud, Bergson e Jùnger, in un itinerario" che mette in discussione il "valere" delle certezze morali.
Nella sua recensione Volpi mette poi in evidenza l'impatto che la tecnologia ha sulla moralità e, in questo caso, sulla "parabola" di Balzac. Lo sviluppo delle tecnologie ha incrementato la potenza dell'agire umano ma non vi è stato un parallelo sviluppo della moralità intesa come sistema di norme e regole per utilizzare "bene" il grande potere di cui l'uomo tecnologico dispone. Da qui tutta una serie di domande che scombinano la tradizionale impostazione del discorso morale:
Quanto incidono la lontananza o vicinanza sulla compassione e la moralità? Quali conseguenze hanno i mass media (fotografia, tv, internet) sul significato di distanza e lontananza? Come si ripercuote sulla compassione la "vicinanza" di tutti i luoghi resa possibile dal "villaggio globale"?

 

LINK UTILI
1. recensione e acquisto libro su Amazon:
http://www.amazon.it/Sventura-lontana-Saggio-sulla-compassione/dp/884592193X
2. Francescomaria Tedesco, Sventura lontana. Come funziona la nostra sensibilità di fronte alle tragedie, 16/04/2013
https://lepalaisdurire.wordpress.com/2013/04/16/sventura-lontana-come-funziona-la-nostra-sensibilita-di-fronte-alle-tragedie/
3. Il Fatto quotidiano, 03/09/2015, La storia di Aylan, il bimbo in fuga dalla guerra morto su una spiaggia insieme al fratellino
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/09/03/migranti-la-storia-di-aylan-il-bimbo-in-fuga-dalla-guerra-morto-su-una-spiaggia-insieme-al-fratellino/2004833/

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Arthur Schopenhauer vs Friedrich Nietzsche: L'esperienza estetica, l'arte e la musica

http://gabrielemartufi.altervista.org Arthur Schopenhauer è stato un filosofo e aforista tedesco, uno dei maggiori pensatori del XIX secolo, nonché di tutta ...
Gianfranco Marini's insight:

Una lezione del prof Paolo D'Angelo per Uninettuno, docente di estetica presso l'Università di Rome Tre, su Schopenhauer e Nietzsche messi a confronto riguardo al significato dell'esperienza estetica. La lezione è pubblicata sul canale di Gabriele Martufi, la durata è di 39:22 minuti

 

ARGOMENTI TRATTATI

1. Rapporto tra Schopenhauer e Nietzsche in relazione alle loro idee sull'arte e l'estetica. forniscono una risposta opposta alla domanda sull'arte: è questa un eccitante o un calmante? Ci distacca dalla volontà (Schopenhauer) o è esaltazione della vita e della volontà (Nietzsche)


2. Schopenhauer

# arte come puro conoscere

# il primato della musica

# arte come sedativo della volontà di vivere

 

3. Nietzsche

# Apollineo e Dionisaco

# nascita tragedia

# dalla metafisica dell'artista alla critica del genio artistico

# arte e volontà di potenza

 

LINK UTILI

1. per avere informazioni biografiche e bibliografiche su Paolo D'Angelo è possibile visitare questa pagina:

http://host.uniroma3.it/docenti/dangelo/biografia.html

2. canale di Gabriele Martufi

https://www.youtube.com/channel/UC_XRIebNcSYPVhafRwJiJ0A

 

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Playlist youTube: Le interviste impossibili - programma radiofonico Rai

Playlist youTube: Le interviste impossibili - programma radiofonico Rai | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
"Le interviste impossibili", trasmissione Radio Rai 1973-1975
Gianfranco Marini's insight:

Una bellissima Playlist realizzata da gitz6666 che raccoglie le "Interviste Impossibili", famoso programma radiofonico della Rai che andò in onda tra gli anni 1973 - 1975. La playlist comprende 146 video. Ognuna delle interviste impossibili è stata suddivisa in tre video e la durata complessiva dell'intera intervista è di 20 minuti circa. I video sono stati realizzati utilizzando un immagine del personaggio intervistato e inserendo come colonna sonora l'audio delle interviste.

 

LE INTERVISTE IMPOSSIBILI

Le "interviste impossibili" è il titolo di un famoso programma radiofonico della Rai in cui intellettuali e artisti contemporanei incontrano famosi personaggi della storia e cultura mondiale. Tra gli autori dei testi delle interviste impossibili si annoverano alcuni tra i principali autori italiani dell'apoca come: Arbasino, Eco, Camilleri, Bellonci, Ceronetti, Malerba, Manganelli, Sanguinetti, Sermonti, etc. Tra gli attori che interpretano i personaggi famosi ricordo: Romolo Valli, Paolo Poli, Mario Scaccia, Carmelo Bene, Milena Vukotic, Adriana Asti, etc. 

 

LINK UTILI

1. sul programma: 

https://it.wikipedia.org/wiki/Le_interviste_impossibili

2. canale YouTube di gitz6666 

https://www.youtube.com/user/gitz6666

3. le interviste impossibili nel sito della rai:

http://www.teche.rai.it/programmi/le-interviste-impossibili/

 

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

PopFilosofico: la filosofia in africa, il colonialismo culturale e Ubuntu "Io sono perché noi siamo"

PopFilosofico: la filosofia in africa, il colonialismo culturale e Ubuntu "Io sono perché noi siamo" | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:

Un interessante post pubblicato il 27/01/2016 su PopFilosofico che prende spunto dalla pubblicazione di Filosofie Nel mondo per muovere alcune considerazioni sulla filosofia in Africa e su alcune tendenze quali la rivendicazione della "négritude" e l'esaltazione della "Black Personality" contro l'imperialismo culturale dell'occidente e a rivendicazione dell'originalità e irriducibilità agli schemi riduzionistici occidentali del pensiero e dell'anima "africane".

 

ROVESCIAMENTO

L'autore ha facile gioco a mostrare come sia "négritude", che "Black Personality" non facciano che ribadire inconsapevolmente la sudditanza africana nei confronti dell'occidente in un volontario adeguamento alle categorie occidentali, seppure capovolgendone la valenza. 

L'articolo termina con un esame del termine "Ubuntu" e un invito ad uscire fuori dal riduzionismo e universalismo occidentali per parlare, finalmente di filosofie negro - africane e pluralismo della storia culturale africana e non solo. 

 

Ricordo il significato di Ubunto come evidenziato dall'articolo: sostituzione al cartesiano e occidentale "Io penso dunque sono" l'africano "io sono perché noi siamo"

 

LINK UTILI

1. PopFilosofico: http://popfilosofico.blogspot.it/

2. V. Melchiorre, a cura di, Filosofie nel mondo

http://www.unimc.it/filosoficamente/libri-approfondimenti/v.-melchiorre-a-cura-di-filosofie-nel-mondo-bompiani-milano-2014-pp.-940

 

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Simona Cresti - L’elasticità di resilienza: Accademia della Crusca

Simona Cresti - L’elasticità di resilienza: Accademia della Crusca | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Lingua e saperi,
Gianfranco Marini's insight:

Un interessante articolo pubblicato sul sito dell'Accademia della Crusca che fornisce chiarimenti su origine,significato, grafia e pronuncia del termine "resilienza". L'articolo è stato pubblicato il 12/12/2014 a cura di Simona Cresti.

 

SCHEMA SINTETICO

L'analisi del termine parte dalla sua origine latina e dalla sua storia nelle varie lingue e nel vocabolario scientifico. Il significato originario fa riferimento al "saltare, fare balzi, zampillare".

Vengono quindi presi in esame i significati specialistici fino al XVII secolo incentrate sui due principali significati del termine:

# rimbalzare detto di un oggetto

# caratteristiche legate all'elasticità dei corpi

Per quanto riguarda il XVIII e XIX secolo viene tracciata l'evoluzione del termine in ambito scientifico e letterario e il ritorno di tale termine a partire dalla fine del XX secolo in ambito giornalistico che hanno trasformato il significato del termine utilizzato per indicare "la capacità di sopravvivere al trauma senza soccombervi e anzi di reagire a esso con spirito di adattamento, ironia ed elasticità mentale"

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

A SCUOLA DI RESILIENZA - PsicoStanza

A SCUOLA DI RESILIENZA - PsicoStanza | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
La resilienza è una capacità a cui si può essere educati, che può essere coltivata e sviluppata. Alcune strategie utili a sviluppare la resilienza...
Gianfranco Marini's insight:

Breve e sintetica trattazione del termine resilienza pubblicata su PsicoStanza il 20/01/2016 da Costanza Cino e in cui si mette in rilievo il rapporto tra resilienza e apprendimento.

 

LA RESILIENZA

Dal latino resilio, rimbalzare, la resilienza viene definita come "capacità dell’individuo di trasformare un’esperienza dolorosa in apprendimento" e riguarda sia la resistenza a eventi negativi e imprevedibili, come anche la capacità di superarli. In questo senso è la capacità di riadattarsi di fronte a difficoltà.

 

RESILIENZA SU TRECCANI.IT

Ad integrazione di questa sintetica trattazione del concetto di Resilienza, segnalo anche la voce "Resilienza" sull'enciclopedia Treccani.it, che ne chiarisce il significato in 2 ambiti:

 

# Ecologico: velocità con cui una comunità o un sistema ecologico ritornano al proprio stato iniziale dopo avere subito perturbazioni che le hanno allontanate da esso

 

# tecnologia dei materiali: indica la resistenza a rottura dinamica, misurata con una prova d'urto. Indica la capacità di un materiale di resistere a un urto assorbendo l'energia rilasciata.

 

Questo il link: http://www.treccani.it/enciclopedia/resilienza/

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Lezione magistrale di Massimo Recalcati - Elogio del fallimento - 21/1/15

Teatro Franco Parenti e Intesa Sanpaolo presentano per il ciclo "Il piacere del testo": Lezioni Magistrali Un ciclo di appuntamenti dedicati al piacere della...
Gianfranco Marini's insight:

Lezione magistrale di Massimo Recalcati tenuta il 21/01/2015 e parte di un ciclo di lezioni intitolato "Il piacere del testo" organizzato dal Teatro Franco Parenti. Il titolo della lectio magistralis di Recalcati è "Elogio del Fallimento", l'opera di riferimento è "I giocatori" di Mirò.

 

- data pubblicazione: 06/02/2015

- durata: 1:00:25

- video: a cura di Victor Mela

 

FALLIMENTO E FORMAZIONE

Centrale per comprendere la valenza del fallimento è il concetto di formazione: interrogativo è "che cosa forma la vita?

Il fallimento toglie forma alla vita?

La vita si forma attraverso la contingenza degli incontri che abbiamo avuto. Noi siamo cloro che formano gli incontri che ci hanno formato

 

INCONTRO, FORMA E INSEGNAMENTO

Il luogo elettivo della formazione è la scuola che è luogo di incontri buoni e cattivi, ma entrambi lasciano un segno.

# Il cattivo incontro è quello che chiude le possibilità delle nostre esperienze limitando la nostra vita, come nella ripetizione ossessiva dell'evento doloroso che produce il trauma;

# il buon incontro: è quello che allarga le possibilità del mondo e della nostra possibilità di interagire con esso. Apre e moltiplica i mondi. Gli incontri formativi sono sempre anche incontri d'amore, erotici.

Fondamentale incontro con il maestro, l'insegnante è colui che lascia il segno. Il segno non è il contenuto del sapere ma lo stile, la forma che da ai contenuti: la voce, il suo corpo, il modo in cui si rapporta al sapere. Buon insegnante fa del sapere un corpo erotico. Allievo non è più un recipiente da riempire, ma si trasforma in "amante", vedi Platone. Amare in questo senso è essere svuotato e messo in movimento.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Friedrich Nietzsche: risorse video, lezioni, conferenze, sulla filosofia di Nietzsche

Friedrich Nietzsche: risorse video, lezioni, conferenze, sulla filosofia di Nietzsche | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Risorse Video in Italiano selezionate dal Web sulle opere e il pensiero di Friedrich NIetzsche. Biografia e Opere. Letture e Opere di Nietzsche. Rai.Tv. Zettel
Gianfranco Marini's insight:

raccolta di video lezioni e conferenze sulla filosofia di Nietzsche. La raccolta è stata realizzata da Gianfranco Marini con Pearltrees, selezionando risorse in formato audio e video  tra quelle presenti nel web. La selezione è stata fatta in base ai seguenti criteri:

# attendibilità della fonte

# interesse filosofico

# utilizzabilità in ambito scolastico: accessibilità per gli studenti

# qualità del video o dell'audio

# chiarezza e significatività della trattazione

 

LE RISORSE

La raccolta intitolata Friedrich Nietzsche si compone di:

# 9 raccolte:

   - la prima raccoglie video sulla biografia e le opere di Nietzsche,

   - la seconda riguarda letture e opere di NIetzsche

   - le altre 7 sono ordinate in base al nome degli autori

      o ai siti di origine delle lezioni in esse contenute: Rai Scuola,

      Antonio Gargano, EMSF, OilProject, etc

# 9 video in cui si possono ascoltare lezioni e conferenze di: G. Vattimo, M. Cacciari, D. Losurdo, U. Galimberti, S. Moravia, etc.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Zettel - Filosofia in movimento - Maurizio Ferraris: La Paura

Zettel - Filosofia in movimento - Maurizio Ferraris: La Paura | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
La puntata di Zettel è dedicata al tema della paura. La paura non è soltanto un male ma pare essere uno dei concetti delle idee fondanti della nostra società. Maurizio Ferraris descrive il ruolo della
Gianfranco Marini's insight:
Una puntata di Zettel dedicata alla Paura nel suo aspetto "Positivo", cioè capace di fondare molte esperienze umane. Maurizio Ferraris esplora le molteplici forme con cui la paura, da emozione negativa, si prospetta come capace di giustificare e legittimare molte dimensioni dell'esistenza sociale.
Questi alcuni dei significati della paura che vengono indagati:
1. Valenza Politica: La paura con Hobbes diviene fondamento dello stato
2. Valenza Estetica: la paura come purificazione seconda la versione aristotelica o la tesi humiana per cui l'arte ci consente di sopportare la paura 
3. Viene quindi illustrato il "Paradosso della finzione"
4. Si pone quindi la domanda sul significato esistenziale della paura: dobbiamo essere impassibili o no di fronte alla paura?

Purtroppo i video della RAI sono inguardabili perché, anche se si dispone di una connessione a banda larga si bloccano continuamente. Segnalo quindi questo link da dove si può guardare senza problemi da YouTube la puntata di Zettel dedicata alla paura: 

SCHEDA VIDEO
Programma: Zettel
Conduttore: Maurizio Ferraris
Durata: 29:22
Argomento: la paura
Data Pubblicazione: assente, come spesso capita con i programmi RAI
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Dialoghi di Platone: educazione dei giovani, democrazia, educazione e politica

http://www.mauroscardovelli.it/blog Sito web di Mauro Scardovelli http://www.alephpnl.it/corsi/ricerca_corsi.phtml Sito web dell’associazione Alep
Gianfranco Marini's insight:
Serata dedicata a Platone svoltasi al Teatro Comunale di Genova il 6/5/2013. Titolo della serata: Dialoghi di Platone sull'educazione dei giovani. Massimo Mesciulam e Alice Arcuri leggono alcuni brani dell'Apologia di Socrate e della Repubblica, che sono commentati da Domenico Starnone.
Ho trovato questa registrazione sul canale YouTube di Mario Scardovelli, che segnalo a tutti per i video che sono in esso resi disponibili:
Il video è incentrato sulla pedagogia platonica e sull'interesse di Platone per l'educazione, la serata è presentata da Aldo Viganò.

SCHEDA VIDEO
Titolo: Platone, democrazia e politica
Canale YouTube: Mario Scardovelli
Data Pubblicazione: 24/05/2013
Durata: 1:21:22
Argomento: Platone la pedagogia e l'educazione dei giovani
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

SOS FILOSOFIA: canale YouTube dedicato alla filosofia che presenta video lezioni di filosofia

SOS FILOSOFIA: canale YouTube dedicato alla filosofia che presenta video lezioni di filosofia | AulaUeb Filosofia | Scoop.it

Video tutorial di filosofia, per conoscere in maniera chiara e approfondita le tematiche dei filosofi in pochi minuti

Gianfranco Marini's insight:
SOS Filosofia è un canale YouTube dedicato alla filosofia e che contiene dei "video tutorial di filosofia, per conoscere in maniera chiara e approfondita le tematiche dei filosofi in pochi minuti". 
Si tratta di una interessante e utile risorsa che fornisce brevi video lezioni di filosofia per comprendere, ripassare, chiarire problemi e temi legati al pensiero dei più importanti filosofi.

LE VIDEO GUIDE
Al momento risultano pubblicate 48 video lezioni di filosofia ordinate in 4 playlist:

1. Cartesio: 7 video lezioni che affrontano i nodi centrali del pensiero cartesiano. La durata delle lezioni è compresa tra 1:30 e 6:10 minuti

2. Locke: 9 video lezioni che introducono all'empirismo e alla filosofia di Locke. Durata compresa tra 0:39 e 4:44 minuti

3. Hume: 10 video lezioni che ripercorrono temi e problemi del pensierodi Hume, la durata va da 1:28 a 5:25 minuti 

4.  Kant: è la playlist più consistente in quanto formata da 22 video dedicata alla ragion pura (1-15) e alla ragion pratica (1- 7).  Anche in questo caso si tratta di video lezioni molto sintetiche, la loro durata va da un minimo di 1:27 a un massimo di 8:21

Punto di forza di queste spiegazioni è la loro efficacia, dovuta all'essenzialità comunicativa che permette a chi le segue di concentrarsi sui concetti chiave del pensiero degli autori affrontati. Le consiglio come supporto all'insegnamento e apprendimento della storia della filosofia e dei suoi autori. 
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Chiara Spalatro: L'Illuminismo, video lezione

L'Illuminismo fu un movimento culturale e di pensiero che influenzò profondamente tutta la storia del Settecento e oltre. Eccolo riassunto in un video nei su...
Gianfranco Marini's insight:
Segnalo questa video lezione in cui viene presentato l'illuminismo come movimento culturale e filosofico, realizzata da Chiara Spalatro e pubblicata sul suo canale YouTube:
Titolo: L'Illuminismo
Pubblicazione: 11/03/2016
Durata: 16:16
Tipologia: video lezione filosofia e storia della cultura
Canale: Chiara Spalatro: 

STRUTTURA LEZIONE
La lezione è stata realizzata utilizzando una presentazione molto efficace e chiara che permette di seguire la spiegazione e favorisce la comprensione dei temi presi in esame.
L'approccio è quello di una spiegazione sintetica delle coordinate storiche, culturali, filosofiche del movimento illuminista di cui vengono illustrati i vari ambiti: politico, religioso, filosofico, economico, storico, etc.

Un'ottima risorsa per presentare l'illuminismo, molto utile per docenti e studenti. 
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Gabriella Giudici: Giordano Bruno, contro la "santa asinità" e contro la "Bestia"

Gabriella Giudici: Giordano Bruno, contro la "santa asinità" e contro la "Bestia" | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Une école où la vie s'ennuie n'enseigne que la barbarie
Gianfranco Marini's insight:

Un lungo articolo di Gabriella Giudici che ripercorre le vicende biografiche e il pensiero di Giordano Bruno e mettendo in evidenza il carattere rivoluzionario delle sue idee e la libertà dai pregiudizi dell'epoca della sua ricerca. 

Vengono evidenziate le idee portanti delle sue numerose opere:

# la concezione di un universo privo di centro e gerarchie (De l'universo et mondi)

# il monismo panteistico (De la causa, principio et uno)

# l'operosità intellettuale  e manuale che rende l'uomo compartecipe della creazione e può sconfiggere il male (Lo spaccio della bestia trionfante)

# la polemica con la santa asinità del protestantesimo e della sua visione negativa dell'uomo e delle opere (Lo spaccio della bestia trionfante)

Viene quindi descritta la complessa vicenda del suo arresto e del suo processo fino alla tragica conclusione.


Il testo si presenta come un interessante percorso tra le idee più originali e significative del filosofo nolano, corredato da strumenti quali immagini, filmati e una lezione audio.

Un ottimo spunto su cui basare la trattazione e lo studio di questo filosofo

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Intervista a Zimbardo: Diventare Cattivi, Diventare Eroi - Philip Zimbardo

Perché alcune persone, in determinate condizioni, diventano inspiegabilmente violente, cattive, diaboliche? Come spiegare queste trasformazioni impensabili? ...
Gianfranco Marini's insight:

"Diventare cattivi, diventare eroi - Philip ZImbardo" è un video che presenta un'intervista a Philip Zombardo realizzata da Luca Mazzucchelli. Il video è in inglese sottotitolato in italiano.

CANALE: Parliamo di psicologia con Luca Mazzucchelli

https://www.youtube.com/channel/UCTQLIHHx6tXZYRBwilRzCnw

DATA PUBBLICAZIONE: 03/09/2015

DURATA: 26:40


L'EFFETTO LUCIFERO

Philip Zimbardo è lo psicologo autore del famoso sperimento carcerario di Stanford del 1971 che ha teorizzato L'Effetto Lucifero per spiegare l'origine di comportamenti aberranti. Il problema da cui partì Zimbardo si può così formulare: 

"Come è possibile che una persona il cui abituale comportamento è rispettoso dei valori morali e degli altri giungere a commettere atti efferati e crudeli?"

Questa la sua risposta:

"Il male è l'esercizio del potere sugli altri in una situazione in cui non ci si sente responsabili delle proprie azioni"


L'INTERVISTA

Questi i contenuti dell'intervista:

# Perché alcune persone, in determinate condizioni, diventano

# inspiegabilmente violente, cattive, diaboliche?

# Come spiegare queste trasformazioni impensabili?
# Come possiamo diventare degli eroi?
# A queste e altre domande risponde il Prof. Philip Zimbardo, noto ai più per il famoso esperimento della Prigione di Standford.

Questo l'indice del video:

Minutaggio:
1:15 cosa pensa Zimbardo quando vede la notizia dell'ultima decapitazione di civili in una guerra di oggi;
5:45 tutte le persone possono diventare crudeli, se in alcune situazioni specifiche
9:20 dove inizia la responsabilità dell'individuo rispetto agli atti crudeli compiuti
12:29 come possiamo trasformarci in eroi
17:40 anteprima e riflessioni sul nuovo film "The Experiment" ispirato all'esperimento della Prigione di Standford


LINK UTILI

1. Gianfranco Marini, Zimbardo: l'esperimento carcerario di Stanford, 

http://gianfrancomarini.blogspot.it/2014/02/zimbardo-lesperimento-carcerario-di.html

2. Esperimento carcerario di stanford, video tradotto in italiano e con le immagini originali dell'esperimento:

https://youtu.be/4T9V1yvon2U


more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

I Video dell'edizione 2014 del Festival della Mente di Sarzana

I Video dell'edizione 2014 del Festival della Mente di Sarzana | AulaUeb Filosofia | Scoop.it

il primo festival europeo dedicato alla creatività

Gianfranco Marini's insight:

Il "Festival della Mente" si svolge a Sarzana ed è dedicato alla creatività. Si svolge alla fine dell'estate in tre giornate cui partecipano relatori italiani e stranieri e offre: spettacoli, laboratori, incontri, conferenze, lezioni, letture, etc. 

 

La pagina linkata presenta 36 video in cui sono registrati gli interventi gli video dei protagonisti dell'edizione del 2014, tra cui a titolo esemplificativo segnalo: Alessandro Barbero, Daniele Novara, Oscsr Farinetti, Paola Mastrocola, Silvia Vegetti Finzi, Massimo Recalcati, Marco Missiroli, etc.

I temi sono tra i più vari: la creatività, come nasce un film, la coscienza, virtuale, il futuro. identità, conoscenza, etc.

Gòli stessi video possono essere guardati anche dalla Playlist pubblicata su YouTube  nel canale del "Festival della Mente" 

 

LINK UTILI

1. Canale YouTube del Festival della Mente: 

https://www.youtube.com/user/FDMSarzana

2. sito della manifestazione: 

http://www.festivaldellamente.it/

 

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Festival filosofia 2011: Remo Bodei - L'etica di Spinoza

Dal festival della filosofia 2012
Gianfranco Marini's insight:

Una lezione sull'Etica di Spinoza di Remo Bodei in occasione dell'edizione 2011 del Festival di Filosofia di Modena, Carpi, Sassuolo, per la serie "La Lezione dei Classici". La lectio magistralis è stata tenuta il 18/09/2011 a Carpi.

L'Etica di Spinoza
La lezione sull'Etica di Bodei muove da due affermazioni scandalose che sono entrambe implicite nella massima "Deus sive natura":
# non esiste un dio personale, la natura coincide con dio e noi siamo parte di essa e da essa causati;
# si ha anche la negazione della provvidenza, l'uomo non ha una posizione centrale nel mondo, né la natura "è fatta" per l'uomo.

da qui la condanna di ogni forma di religione istituzionalizzata considerata come mera superstizione.

 

Il Percorso

A partire da queste premesse Bodei accompagna i suoi ascoltatori in un percorso che evidenzia il carattere "rivoluzionario" della filosofia di Spinoza e ne mette in risalto le valenze metafisiche, religiose, morali, senza trascurare le sue vicende biografiche e le vicende dei suoi scritti.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Brian Walker - Ilsole24ore.com: Cosa è la Resilienza? Teoria dei sistemi, complessità e resilienza

Brian Walker - Ilsole24ore.com: Cosa è la Resilienza? Teoria dei sistemi, complessità e resilienza | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
CANBERRA – La “resilienza”, come l’amore, è difficile da definire. Eppure tutti - dal Segretario delle Nazioni Unite Ban Ki-moon alle agenzie
Gianfranco Marini's insight:

Articolo sulla "Resilienza" pubblicato su ilsole24ore.com da Brian Walker l'8/7/2013. L'autore colloca il termine nel contesto della teoria dei sistemi e fa prevalentemente riferimento ai sistemi biologici e sociali.

 

ALCUNE DOMANDE FILOSOFICHE

Questi i nodi problematici affrontati nell'analisi di Walker a proposito della resilienza:

1. Il successo termine "resilienza" è solo una moda passeggera?

2.fino a che punto "qualcosa" può cambiare mantenendo la propria identità?

3. Quali sono le caratteristiche di un sistema che ne garantiscono una maggiore resilienza?

4.La resilienza è sempre desiderabile?

 

CARATTERISTICHE DI UN SISTEMA RESILIENTE

La resilienza può essere definita come: "la capacità di un sistema di assorbire le perturbazioni, riorganizzarsi, e continuare a funzionare più o meno come prima."

Qualora si superino certe soglie il sistema invece subisce una "crisi" che si manifesta come un mutamento sistemico: cambia l'identità complessiva del sistema

Le caratteristiche che aumentano la resilienza di un sistema sono:

# diversità

# apertura del sistema

# dinamicità

# struttura modulare e non gerarchica

# governance adattiva del sistema

innovazione e creatività

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Edoardo Boncinelli: Il cervello e le due culture

Festa di Scienza e Filosofia, terza edizione. Foligno, Auditorium San Domenico 4 maggio 2013
Gianfranco Marini's insight:

Edoardo Boncinelli: Il cervello e le due culture. Video pubblicato sul canale "Festa Scienza e Filosofia" il 23 aprile 2015. Il video è la registrazione dell'intervento di Boncinelli alla terza edizione della Festa Scienza e Filosofia del 4 maggio 2013.
DURATA: 45:51


ARGOMENTO
Si tratta di una vecchia questione che si sviluppa a partire dalla pubblicazione nel 1959 di un libro di Charles P. Snow intitolato, appunto, Le due culture. Il problema è così riassunto da Boncinelli: le due culture, quella scientifica e quella letteraria, esistono realmente? Se si su cosa si basano e da cosa dipende la loro differenza? in che modo bisogna occuparsene a livello educativo?

 

TESI BONCINELLI

La tesi argomentata da Boncinelli è che lo studio del funzionamento del cervello rivela l'esistenza di due inclinazioni:

sfera logica e espressiva. La Neuroscienza cognitiva ha insegnato che il nostro cervello può funzionare in almeno 2 modi diversi.

 

IL PC E LA MENTE
Computer: possono funzionare in 2 maniere:
1. consequenziale - seriale
2. computer paralleli: problema scomposto in più sottoproblemi separatamente risolti, rimettendo poi insieme le varie parti.
Sistema nervoso è naturalmente parallelo: contemporaneamente elaboriamo immagini, suoni, ricordi, etc.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Resilienza: rialzarsi, più forti di prima - Psicologia

Resilienza: rialzarsi, più forti di prima - Psicologia | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
La resilienza è la capacità di autoripararsi dopo un danno e di riuscire a riorganizzare positivamente la propria vita nonostante le situazioni difficili
Gianfranco Marini's insight:

"Resilienza" è un termine che ha conosciuto una improvvisa "fortuna" e ha superato i confini della psicologia, in cui indica la capacità di far fronte ad aventi traumatici, per interessare economia, sociologia, filosofia. Siamo di fronte a uno di quei casi in cui un termine diviene di tendenza, "trendy" per usare un'latra, orribile, espressione di tendenza.

 

GOOGLE TREND
Un esame condotto con Google trend rivela che la frequenza dell'occorrenza di questo termine nelle ricerche in Italia raggiunge il suo massimo (100%) intorno al novembre del 2015, tale valore è quadruplo rispetto alla frequenza media del periodo 2004 - 2013. Quindi è dal 2014 che comincia l'ascesa di questo termine.
Link a "resilienza" su Google Trend
https://www.google.it/trends/explore#q=resilienza&geo=IT&cmpt=q&tz=Etc%2FGMT-1

 

DEFINIZIONI
Se si cerca una definizione, ci si imbatte in qualcosa del genere:
# Wikipedia, Resilienza: la resilienza è la capacità di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà, di ricostruirsi restando sensibili alle opportunità positive che la vita offre, senza alienare la propria identità.
# Dizionario Treccani: 
1. Nella tecnologia dei materiali, la resistenza a rottura per sollecitazione dinamica, determinata con apposita prova d’urto:prova di r.; valore di r., il cui inverso è l’indice di fragilità. 
2. Nella tecnologia dei filati e dei tessuti, l’attitudine di questi a riprendere, dopo una deformazione, l’aspetto originale.

 

L'ARTICOLO SU STATE OF MIND
Resilienza: rialzarsi più forti di prima
L'articolo che segnalo è stato pubblicato "stateofmind" il 24/03/2015 da Angela Ganci e offre una sintesi dei principali contributi offerti dalla psicologia riguardo alla resilienza, soffermandosi su:
definizione, fattori di rischio per la resilienza, fattori protettivi per la resilienza, compoenenti che la sviluppano,profilo dellapersona resiliente.
Interessante la "dimensione" in cui è contesualizzata la dinamica della resilienza che è quella dell'evoluzione umana che pone l'uomo continuamente di fronte a situazioni negative, traumatiche e tragiche, che lo schiacciano, ma da che egli riesce a fronteggiare e superare.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Foligno: Festa Scienza Filosofia 2015 - VI edizione - 78 Video delle conferenze e dibattiti

Foligno: Festa Scienza Filosofia 2015 - VI edizione - 78 Video delle conferenze e dibattiti | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:

Una playlist che contiene conferenze, dibattiti, incontri della "VI Festa Scienza Filosofia" tenutasi a Foligno il 14 - 17 Aprile del 2015. Si tratta di 78 video pubblicati intorno al giugno del 2015 sul canale YouTube della Festa Scienza Filosofia. Chi fosse interessato questo l'indirizzo del canale:

https://www.youtube.com/channel/UCr_s1HyBxksWNxOyS3UsrIw

 

I VIDEO

Impossibile recensire o sintetizzare gli autori e i temi , mi limito a rimandare al programma dell'edizione 2015 della Festa, reperibile a questo indirizzo:

http://www.festascienzafilosofia.it/programma2015/

Informazioni sugli ospiti a quest'altra pagina:

http://www.festascienzafilosofia.it/ospiti2015/

 

EDIZIONE 2015

La VI edizione della Festa è stata dedicata al tema "Scienza e Futuro", il tema è stato suddiviso in 4 aree:

# Vero e Falso nella scienza e nella comunicazione scientifica

# Cervello e Mente

# Due C o una solo Cultura?

# Scienza, Pace, Futuro

Tra gli ospiti: Roberto Battiston, Carlo Bernardini, Giuseppe Longo, Anna Lepre, Giulio Giorello, Edoardo Boncinelli, Maria Luisa Dalla Chiara, Tullio De Mauro, Gianni Vattimo, e tanti altri.

 

Buona Visione

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Pier Giuseppe Rossi: La ricorsività tra generale e particolare e la semplessità

"l'argomento a piacere" rubrica di cultura generale e scientifica on-line dell' Università di Macerata
Gianfranco Marini's insight:

Una Video Conferenza del prof. Pier Giuseppe Rossi, dal titolo "La Ricorsività tra Generale e Particolare e la Semplessità", la durata del video è di 17:07 minuti. Pier Giuseppe Rossi insegna didattica generale e tecnologie dell'educazione presso l'Università di Macerata. Il suo intervento è stato pubblicato sul canale YouTube dell'Università di Macerata che può essere visitato a questo indirizzo:

https://www.youtube.com/channel/UC75aPqLweLUwUlVFHRxu4Rw

 

L'ARGOMENTO

Partendo dal dibattito sul metodo induttivo e deduttivo strettamente connesso al rapporto tra la parte e il tutto o tra il particolare e il generale. Il discorso si sviluppa poi nella direzione della complessità del reale e nel modello frattale che è incentrato sulla ricorsività in cui non esistono inizio e fine, ma le informazioni si riconnettono nei vari livelli e porta ad abbandonare la logica lineare nella scienza, nell'apprendimento, etc. Il paradigma riduzionista, modellizzato dal metodo cartesiano, deve essere superato.

 

SEMPLESSITA'

Strumento che permette di operare con il complesso riducendone le variabili senza operare riduzionisticamente ne esaustivamente. Occorre una logica di tipo sistemico centrata su alcune relazioni sistemiche complesse e operare in modo modulare.

I principi della semplessità sono:

# inibire e disinibire: aumentare o diminuire il focus del discorso

# specializzazione e selezione

# anticipazione probabilistica: anticipare la dinamica del reale

# deviazione: aggiunge complessità e inserisce variabili composte: scelta soluzioni apparentemente meno semplici

# cooperazione e ridondanza

more...
No comment yet.