AulaMagazine Scuo...
Follow
Find
22.9K views | +11 today
AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche
e-learning, blended learning, web learning, didattica, risorse web, webware, web app, applicazioni web per l'insegnamento e l'apprendimento scolastico
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

I primi 50 blog educativi da Teach100 - The Top 50 Education Blogs

I primi 50 blog educativi da Teach100 - The Top 50 Education Blogs | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:

La top 100 dei blog educativi secondo teach100 http://teach.com/teach100

Post pubblicato su educatorstechnology nel 2014. 

 

In evidenza i primi 100 blog. Si tratta di importanti risorse per tenersi aggiornati, trovare suggerimenti, conoscere nuove applicazioni educative, seguire il dibattito sulla didattica e le tecnologie, e altro ancora. Suggerisco particolarmente di seguire i primi 10.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Flipped Learning: Infografica - The Big Picture Infographic

Flipped Learning: Infografica - The Big Picture Infographic | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
The Flipped Learning: The Big Picture Infographic shows how schools engaging the Flipped Learning approach develop a flexible environment.
Gianfranco Marini's insight:

Da elearninginfographics una Infografica dedicata al Flipped Learning o, per meglio dire, Blended Learning, in cui si sottolinea come la sfida del secondo decennio del XXI secolo sia ancora quella di come governare la domanda e i bisogno di un cambiamento dell'apprendimento in relazione all'integrazione delle tecnologie emergenti e alla massimizzazione delle potenzialità che queste offrono per ogni studente.

 

Tre le principali categorie di informazioni rappresentate:

 

1. Il Flipped Learning attiva:

# accesso studenti a tecnologie e strumenti

# impegno

#  immersione nell'apprendimento

# collaborazione tra pari

# supporto ai processi di apprendimento

# accesso a un feedback immediato

 

2. Flipped Learning in classe:

# incoraggia la comprensione

# consente la differenziazione

#  garantisce il supporto di esperti

# favorisce l'impegno

# crea ambienti di apprendimento

# fornisce opportunità di collaborazione

 

3. Flipped Learning e Compiti a casa

#  incoraggia il senso di responsabilità negli studenti

#  supporta compiti a casa significativi

# giustifica i contenuti dell'apprendimento

# minimizza le distrazioni

# prepara gli studenti per l'apprendimento

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Swipe: Presentazioni semplici, eleganti e facili - simple, easy, elegant presentations.

Swipe: Presentazioni semplici, eleganti e facili - simple, easy, elegant presentations. | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Swipe is the easiest way to create beautiful presentations on the web. Use any device to present, and share to anyone on any device live. And it's completely free!
Gianfranco Marini's insight:

Swipe è un'Applicazione Web dedicata alla realizzazione di presentazioni multimediali e interattive. Per il momento l'uso di questo strumento è free.

 

caratteristiche principali si Swipe sono:

# semplificazione nella realizzazione delle slide attraverso la tecnica del Drag & Drop 

# Possibilità di inserire dal proprio PC o da, Web contenuti multimediali (immagini, pdf, video, )

# Inserimento Sondaggi

# Inserimento di testo

 

Si tratta di presentazioni molto semplici ma di effetto che possono prestarsi anche ad un uso didattico.

 

LINK UTILI

1. Tour: https://www.swipe.to/tour/

2: Esempi: https://www.swipe.to/examples/

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Nearpod: Web App per creare Lezioni e Valutare - Create, Engage, Assess through Interactive Lessons | Mobile Learning

Nearpod: Web App per creare Lezioni e Valutare -  Create, Engage, Assess through  Interactive Lessons | Mobile Learning | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:

Applicazione Web espressamente dedicata alla didattica. >Consente di creare presentazione interattive che possono essere fruite tramite dispositivi mobili (smartphone, tablet, ecc.).

 

Ideale per il Mobile Learning e il Blended Learning. Il funzionamento è piuttosto semplice:

1. si crea una presentazione multimediale o la si carica dal proprio PC

2. la si rende interattiva aggiungendo attività quali: domande, quizzes, sondaggi, commentiecc.

3. Condivisione della lezione tramite mail, social network (Facebook, Twitter, Google+, Pinterest) o tramite link

4. Monitoraggio delle attività della classe e controllo dei devices degli studenti per un feedback immediato, rapporti dettagliati.

 

E' possibile creare e gestire delle classi e inoltre possibile, tramite la condivisione di un PIN effettuare sessioni Live o in diretta.

 

La registrazione è grauita, la versione free consente di l'Upload di 50 MB di contenuti, la creazione di presentazioni fino a un massimo di 20 MB  e la connessione fino a un massimo di 30 studenti nelle sessioni live.

 

La versione a pagamento per le scuole comprende molte utili funzionalità: libreria privata di lezioni e risorse, più spazio, report più dettagliati, maggiori strumenti per rendere interattive le presentazioni, ecc.

 

 

LINK UTILI

1. Galleria Esempi: https://app.nearpod.com/?utm_source=landing&utm_medium=home_nearpod_C&utm_campaign=new_website&utm_content=content&utm_term=botton#/market?view=npInit

2. Pricing: http://www.nearpod.com/upgrade/?utm_source=landing&utm_medium=home_nearpod_C&utm_campaign=new_website&utm_content=pricing&utm_term=botton

3. Nearpod per le scuole: http://www.nearpod.com/schools/?utm_source=landing&utm_medium=home_nearpod_C&utm_campaign=new_website&utm_content=school_edition&utm_term=botton

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Evoluzione del Blended Learning - The Evolution of Blended Learning

Evoluzione del Blended Learning - The Evolution of Blended Learning | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
The concept of "blended learning", which was introduced as early as 2000, has assumed more importance than ever before and has transformed from a theoretical concept with rudimentary applications to an essential part of mainstream education...
Gianfranco Marini's insight:

Post pubblicato su http://www.huffingtonpost.com/ il 12/02/2015 da Suren Ramasubbu in cui viene posto l'accento sulla rivoluzione prodotta dal Blended Learning nella Hig School statunitensi.

 

Nel post si sottolinea come il Blended Learning si sia trasformato da prospettiva teorica a pratica didattica con la necessità di adottare nuovi paradigmi di apprendimento per l'utilizzo delle tecnologie in classe, basati su: collaborazione, interazione, e comunicazione.

 

L'evoluzione ha comportato l'adozione di modelli di apprendimento e insegnamento web - based grazie all'utilizzo di: lavagne interattive online, applicazioni web, assistenza online, testi digitali, lezioni online, ecc.

 

Dopo avere evidenziato con una immagine obiettivi e competenze che il Blended Learning promuove, l'autore sottolinea la complessità di tale approccio che comporta una attenta pianificazione, la personalizzazione dell'apprendimento, lo sviluppo di una didattica per competenze e non si limita a introdurre dispositivi e tecnologie nell'aula.

 

Il Blended Learning ricade in due principali tipologie:

 

# Rotation Model: formazione alterna momenti in presenza e momenti di apprendimento computer based

 

# Flex Model: tipico delle scuole superiori, basato su un curriculum digitale e sul tutoring online, gli studenti lavorano in autonomia, ciascuno nei propri spazi e con i propri ritmi.

 

I risultati ottenuti con il Blended Learning sono migliori, in termini di risultati ottenuti dagli studenti, di quanto non siano i risultati di un approccio basato esclusivamente sul tradizionale approccio in presenza o su un apprendimento totalmente online.

 

Vengono quindi evidenziati i problemi che comporta impostare l'apprendimento sul blended learning, riassunti in 5 domande, forniti i dati sulla diffusione del blended learning nelle hig school Usa, poste in evidenza le sfide che l'adozione di questo modello apre.

 

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Gianfranco Marini: Digital Storytelling - Cos'è, come utilizzarlo nella didattica, con quali strumenti si realizza

Gianfranco Marini: Digital Storytelling - Cos'è, come utilizzarlo nella didattica, con quali strumenti si realizza | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Il Digital Storytelling ovvero la Narrazione realizzata con strumenti digitali (web apps, webware) consiste nell'organizzare contenuti selezionati dal web in un sistema coerente, retto da una strut...
Gianfranco Marini's insight:

Articolo di Gianfranco Marini comparso su Insegnanti 2.0 il 18/02/2015 e dedicato al tema del Digital Storytelling.

 

Nel post vengono posti in rilievo i seguenti aspetti dello Storytelling:

# il significato della narrazione nella storia della cultura

# Lo Storytelling nella didattica e i vantaggi che esso può comportare

# L'evoluzione dello Storytelling dalla Preistoria al Transmedia Storytelling

# Lo storytelling e la Content Curation

# Schemi, Plot e Modelli Narrativi

# Tipologie di Storytelling:

- Timeline

- Storymapping

- Transmedia Storytelling

- Visual Storytellng

- Video Storytelling

 

L'articolo è corredato da numerosi link che forniscono esempi, risorse per l'approfondimento, link a applicazioni web, bacheche Pinterest di risorse dedicate allo storytelling

more...
Marco Favero's curator insight, March 14, 5:11 AM

aggiungi la tua intuizione ...

Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Vittoria Paradisi: Rubistar, il sito che aiuta a costruire rubriche di valutazione

Vittoria Paradisi: Rubistar, il sito che aiuta a costruire rubriche di valutazione | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
La programmazione per competenze dovrebbe ormai essere (anche se purtroppo non è così) una realtà nelle nostre scuole, soprattutto se pensiamo che le otto competenze chiave europee sono state sanci...
Gianfranco Marini's insight:

Post pubblicato il 25 agosto 2014 da Vittoria Paradisi su Insegnanti 2.0 e dedicato alla presentazione di Rubistar, strumento web free per la costruzione di Rubriche di Valutazione, adatto al supporto dei processi valutativi nell'ambito della progettazione didattica per competenze.

 

nel post viene brevemente presentata l'applicazione, le sue modalità d'uso e funzionalità e fornito un link a una guida in italiano realizzata da Emiliano Pancaldi: 

http://www.lepidascuola.org/wp-content/uploads/2014/02/Rubistar-For-Teachers-per-realizzare-le-rubric-di-valutazione-1.pdf

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

8 Tecniche di Storytelling per Presentazioni Coinvolgenti - 8 Classic storytelling techniques for engaging presentations

8 Tecniche di Storytelling per Presentazioni Coinvolgenti - 8 Classic storytelling techniques for engaging presentations | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
A good public speaker takes their audience on a journey, leaving them feeling inspired and motivated. But structuring your speech to get your ideas across and keep your audience engaged all the way through is tricky. Try these eight storytelling techniques for a presentation that wows.
Gianfranco Marini's insight:

Post pubblicato su Sparkol il 24/11/2014 da Ffion. Si tratta di un eccellente lavoro che, in modo chiaro e sintetico e in un inglese leggibile, offre un prezioso contributo allo Storytelling. 

 

Oggetto del post non è il solito teorizzare su Storytelling, motivazione, coinvolgimento e didattica, né ci si limita a offrire un elenco disordinato di applicazioni web, ma vengono individuate e descritte alcune tecniche e/o schemi classici di narrazione o storytelling, tramite i quali è possibile strutturare il proprio discorso intorno a un'idea principale.  

 

Vengono inoltre anche suggeriti i possibili ambiti in cui ciascuna tecnica narrativa può essere utilizzata.  Per ognuna delle strutture narrative sono inoltre forniti esempi e link per l'approfondimento. 

 

Queste le tecniche o schemi narrativi segnalati:

 

# Monomyth o Viaggio dell'Eroe: schema classico centrato sulla figura dell'eroe che abbandona la propria dimora per intraprendere un viaggio verso luoghi sconosciuti

 

# La Montagna: distribuzione della tensione fino al raggiungimento di un picco e alla successiva discesa, tipica delle serie televisive

 

# Nested Loops - Cerchi Concentrici: si tratta di diverse strutture narrative che si intersecano. La narrazione contenente il messaggio centrale interagisce con le altre che sono finalizzate a elaborare e/o spiegare la prima secondo il seguente schema: 1^ storia - 2^ storia - storia centrale - 2^ storia - 1^ storia

 

# Sparklines (?): si tratta di una struttura narrativa in cui il discorso si sviluppa su due piani contrapposti che si intrecciano continuamente e rappresentano l'uno "come le cose sono" (essere) e l'altro "come le cose dovrebbero essere" (dover essere)

 

# In Media Res: schema classico in cui la narrazione comincia al centro dell'azione, per spiegare poi l'inizio della vicenda e preparare la sua conclusione.

 

# Converging Ideas - Idee Convergenti: struttura discorsiva in cui differenti filoni di pensiero convergono per formare un'unica idea. Può essere utilizzata per mostrare come un'idea sia il risultato di molteplici sentieri che ad essa conducono. 

 

# False Start - Falsa Partenza: la narrazione ha inizio con un intreccio apparentemente prevedibile che si interrompe bruscamente per dare luogo a un nuovo inizio.

 

Petal Structure - Struttura a Petalo: struttura discorsivo per organizzare storie multiple che si muovono intorno allo stesso concetto centrale.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Nello Iacono: Perché dobbiamo essere ossessionati dal tema delle competenze informative e digitali

Nello Iacono: Perché dobbiamo essere ossessionati dal tema delle competenze informative e digitali | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Analisi recenti indicano l’Italia come uno dei Paesi con maggiore “indice di ignoranza”, e più esposto ai pericoli della propagazione della...
Gianfranco Marini's insight:

Articolo pubblicato da Nello Iacono il 12 febbraio 2015 su http://www.agendadigitale.eu/. Il tema è quello della disinformazione e dell'information overload e della conseguente necessità di sviluppare competenze informative e digitali per affrontare.

 

Disinformazione e bufale: la iperconnettività, resa possibile da internet e dai dispositivi mobili e la disponibilità di informazioni in sovrabbondanza, producono la ridefinizione del confine tra vero e falso: non più fondata sul pensiero critico, l'argomentazione e la conoscenza, ma sul consenso (visualizzazioni e Like)


L'Italia, sia a livello di analfabetismo funzionale che per quanto riguarda l'analfabetismo digitale, si colloca agli ultimi posti nell'area OCSE. L'alfabetizzazione digitale non è un optional in quanto la comunicazione digitale è la forma di comunicazione oggi prevalente, quindi non avere competenze digitali significa, semplicemente, essere analfabeti.


MIO GIUDIZIO

Manca ancora la consapevolezza, anche nella scuola e tra i docenti, di cosa sia attualmente in gioco. Non si tratta di inseguire mode o di correre dietro alle Nuove Tecnologie, si tratta di altro:

# combattere l'analfabetismo di ogni tipo (funzionale tradizionale e digitale)

# evitare proprio quelle criticità, che sono potenzialmente presenti nel digitale (mancanza pensiero critico, proliferare dell'ignoranza, perdita di competenze cognitive e metacognitive), assumendo le competenze digitali come competenze di base nel processo istituzionale di insegnamento e apprendimento.

Rifiutarsi di farlo, in nome della demonizzazione del digitale e della ineffabile sacralità della cultura, ci porta nella situazione della profezia che si auto - avvera: a causa (anche) della rinuncia della scuola ad esercitare la sua funzione nella cultura digitale verranno a prevalere tutti quegli aspetti deteriori di cui i demonizzatori la ritengono portatrice, ma non sarà così, il demonio digitale avrà vinto a causa del loro rifiuto di fare il proprio dovere.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

50 Free Animation Tools And Resources For Digital Learners

50 Free Animation Tools And Resources For Digital Learners | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it

t del 20/1/2014 pubblicato su Toughtteacher50 Free Animation Tools And Resources For Digital Learners

Gianfranco Marini's insight:

Post del 20/1/2014 pubblicato su TeachTought in cui vengono presentati 50 strumenti - applicazioni Web free. Si tratta di strumenti e risorse per l'animazione. 

 

principalmente vengono proposti strumenti per la creazione di animazioni video con cui è possibile creare lezioni o siti che propongono archivi di animazioni già pronte tra cui selezionare quelle che interessano.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Valter Montorsi: Mappe, Video mappe e Audio appunti, per lo studio e il ripasso a casa (sw free)

Per ricevere l'attestato di partecipazione è necessario rispondere alle domande presenti in questo modulo: http://goo.gl/forms/1XJuHsq66H La finalità di ques...
Gianfranco Marini's insight:

Webinar tenuto da Valter Montorsi e pubblicato sul canale YouTube di Essediquadro il 13/11/2014, durata 1:45:08 ricco di webinar sull'utilizzo di diversi software free.

 

Oggetto del Webinar è la creazione e pubblicazione di video lezioni costituite da video - mappe e audio - appunti che possono essere utilizzati dagli studenti secondo le modalità di un approccio Blended all'apprendimento.

 

I passaggi principali del webinar sono:

# creazione e gestione di mappe strutturali attraverso il software free Cmap Tools. Pe rmappe strutturali si intende la rappresentazione dei contenuti e della struttura argomentativa di una lezione. 

# la registrazione e pubblicazione di una lezione video, realizzata usando con la mappa realizzata, attraverso la tecnica dello screencasting. In questo caso viene utilizzato il software free aTube Catcher.

# la realizzazione di audio - appunti in formato Mp3 per il ripasso della lezione, realizzati con Audacity

 

MIO GIUDIZIO

# Il materiale è ottimo , si tratta di un vero e proprio videotutorial di 3 software abbastanza semplici da utilizzare ma il cui uso può essere appreso più facilmente grazie a questo webinar che è un vero e proprio video tutorial per il loro apprendimento.

# Altro aspetto fondamentale è che questo video offre tutti gli strumenti per realizzare concretamente strategie didattiche come la Flipped Classroom e il Blended Learning.

 

LINK UTILI

1. Canale Youtube Essediquadro: 
https://www.youtube.com/user/sd2formazione

2. aTube Catcher http://www.atube.me/video/

3. Audacity: http://audacity.sourceforge.net/?lang=it

more...
No comment yet.
Rescooped by Gianfranco Marini from Content Curation World
Scoop.it!

Robin Good: La Content Curation richiede Tempo - Content Curation Takes Time

Robin Good: La Content Curation richiede Tempo - Content Curation Takes Time | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it

Via Robin Good
Gianfranco Marini's insight:

Un intervento di Robin Good comparso su Scoop.it l'11/2/15 e che smonta alcuni "miti" e "false rappresentazioni" della Content Curation che circolano spesso in rete.

 

Questi in sintesi i miti:

# La Content Curation non è un modo per lavorare meno, produrre più contenuti e acquisire facilmente visibilità

# non si tratta nemmeno di aggiungere qualche riga a un contenuto o produrre una serie di link

 

Robin Good elenca poi in 8 punti in che cosa consiste l'autentico "lavoro del curatore". Il testo è in inglese ma facilmente comprensibile.

 

Questo breve intervento è di notevole interesse per:

# rettificare il paradigma teorico che sta coagulandosi attorno alla Content Curation

# calibrare la propria attività di curatori sul "valore aggiunto" che occorre produrre nella cura dei contenuti

# Comprendere la reale portata della Curation che può essere una delle strategie vincenti se non la si intende e pratica unicamente come attività di produrre "raccolte di link" ma

# attività di "produzione di senso" nel caos entropico del Web

# Proprio coltivare questo aspetto della Curation né evidenzia la valenza didattica in quanto attività di "interpretazione", "Ermeneutica del Web"

more...
Ajo Monzó's curator insight, February 13, 2:15 AM

Completamente de acuerdo, la curación de contenidos es una cuestión de calidad y sólo tiene sentido si se utiliza el tiempo necesario para verificarla, estudiarla y contextualizarla. La curación de contenidos es un trabajo laborioso.

Kate Reid's curator insight, February 18, 5:19 PM

Robin Good  offers sage advice for school librarians as we content curate.  

Mª Jesús García S.M.'s curator insight, February 21, 7:05 AM

"La curación de contenidos lleva su tiempo"

Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Thematic: creazione e condivisione di storie visuali - Create your own scrolling album for free!

Thematic: creazione e condivisione di storie visuali - Create your own scrolling album for free! | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Visit www.thematic.co to create your own free scrolling album to share with your friends.
Gianfranco Marini's insight:

Thematic è una applicazione Web che permette di creare slideshow o album di immagini e inserirvi commenti testuali è possibile in questo modo creare "Storia visuali e condividerle nei principali social network.

 

Gli strumenti messi a disposizione per rendere social questa applicazione sono:

# Follow: possibilità di seguire determinate "storie"

# Like

# Comment: possibilità di inserire commenti testuali

# Share e Embed: condivisione e codice di incorporamento per siti e blog.

 

Gli utilizzo in ambito didattico sono evidenti:

# si possono realizzare album di fotografie (uscite didattiche, scienze naturali, visite museali, ecc.)

# Ricerche - archivi - ecc. di immagini reperite sul web o fotografie

# Storytelling su temi, eventi, personaggi

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Sttrumenti free e a pagamento per la visualizzazione dei dati - How to Make Your Data Pretty? Utilize These Data Visualization Tools

Sttrumenti free e a pagamento per la visualizzazione dei dati - How to Make Your Data Pretty? Utilize These Data Visualization Tools | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Tired of showcasing the same old boring tables to your management? A spice of colors and layout brings life to data representation. If you need to understand million rows of data and you are short on…
Gianfranco Marini's insight:

Post pubblicato il 16/07/2015 su business2community da Omkar Mishra e intitolato: come rendere i vostri dati belli? Utilizzate questi strumenti per la visualizzazione dei dati.

 

Vengono presentati 30 strumenti, si tratta per la maggior parte di applicazioni web, che premettono rappresentare graficamente i dati secondo varie tipologie e modelli, in modo da ottenere: diagrammi, grafici, timeline, infografiche.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

ClassFlow: Ambiente Educativo per la gestione delle lezioni e della classe - | Cloud-based Teaching & Learning Platform for Teachers & Administrators

ClassFlow: Ambiente Educativo per la gestione delle lezioni e della classe -  | Cloud-based Teaching & Learning Platform for Teachers & Administrators | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
ClassFlow is the “all-in-one” teaching & lesson orchestration tool for delivering interactive multi-media lessons across connected classrooms.
Gianfranco Marini's insight:

ClassFlow è una applicazione Web che consente creare, archiviare e condividere lezioni multimediali in un ambiente educativo e monitorare i comportamenti e progressi degli studenti.

 

Funzionalità:

# Distribuzione delle lezioni in tutti i Devices e con ogni tipo si sistema operativo

# Studenti possono inviare i loro lavori dai loro dispositivi mobili e le loro attività vengono monitorate per consentirne una valutazione

# Gli studenti possono interagire collaborando e condividendo esercizi, lavori, contenuti

# SI possono creare classi e all'interno di una classe dei sottogruppi per differenziare l'apprendimento in base ai diversi ritmi e stili di apprendimento

# E' possibile assegnare  tests e quizzes

# I dati relativi alle valutazioni degli studenti possono essere aggregati in molti modi, la tracciabilità dei comportamenti online degli studenti offre strumenti più flessibili e meno formali di valutazione rispetto ai tradizionali standard scolastici

# ClassFlow può essere integrato con Il Learning Management System utilizzato dalla scuola

 

Funzionamento:

1. creazione Account e log in: con qualsiasi dispositivo

2. Creazione della lezione: upload del materiale e delle risorse dal proprio PC o selezione delle risorse da vari account e social network (Dropbox, Google Drive) o dal Web

3. Studenti possono connettersi alla lezione con i propri dispositivi utilizzando il codice della classe che viene fornito al docente

4. Valutazione attività e progressi della classe attraverso gli strumenti di monitoraggio di ClassFlow: quizzes, sondaggi, attività assegnate. Aggregazione e Analisi dei dati

5. Differenziazione e Personalizzazione dei contenuti in base alle reali necessitò degli studenti attraverso la creazione di sottogrupp all'interno del gruppo classe

 

per ulteriori informazioni consiglio di guardare i video e tutorial introduttivi messi a disposizione sul canale Youtube di ClassFlow, Questo il link alla Playlist dal titolo "ClassFlow: Come fare": http://www.youtube.com/playlist?list=PLhwwHcD-d_U6Vex_UpuKEYlsKgqvtyFJW

 

LINK UTILI

1. Tour: https://classflow.com/about/how-it-works.html

2. registrazione: https://classflow.com/about/learn-more.html

3. Video Totorial: http://www.youtube.com/playlist?list=PLhwwHcD-d_U6Vex_UpuKEYlsKgqvtyFJW

 

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Infografica: valutazione qualitativa e formativa , cassetta degli attrezzi

Infografica: valutazione qualitativa e formativa , cassetta degli attrezzi | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it

Utilizzo delle tecnologie Mobile per documentare l'Apprendimento

Gianfranco Marini's insight:

Una semplice infografica pubblicata su http://edtechteacher.org/ che focalizza il tema della valutazione e documentazione dell'apprendimento attraverso le tecnologie Mobile e il Mobile Learning.

 

QFAT sta per Qualitative Formative Assessment Toolkit. Gli strumenti individuati come tipici della tecnologia mobile e utili per documentare l'apprendimento sono:

# Fare Fotografie: dei luoghi in cui si lavora, delle persone presenti, delle attività di apprendimento in svolgimento, ecc.

# Screenshots: documentare quello che sta accadendo nello schermo dei dispositivi mobile

# Girare Video su: un esperimento in svolgimento, una lezione, i lavori che occupano la classe, ecc.

# Screencasting: per poter fruire ovunque e in qualsiasi momento di: spiegazioni, esempi, riflessioni, ecc.

 

Vengono anche proposte alcune "chiavi" per realizzare tale lavoro:

# spostare il controllo dal docente agli studenti

# favorire l'accesso degli studenti ad ogni tipo di tecnologia mobile

# costruire o trovare il valore (educativo) nel processo di apprendimento e non nei risultati

# Utilizzare un sistema o ambiente per le produzioni digitali

 

La massima è "Il Processo è il Prodotto"

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

2 applicazione web per registrare e condividere clip audio - Two Excellent Web Tools to Easily Record and Share Audio Clips

2 applicazione web per registrare e condividere clip audio - Two Excellent Web Tools to Easily Record and Share Audio Clips | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:

Post del 17/2/2015 pubblicato su http://www.educatorstechnology.com/ . Due applicazioni web semplicissime da usare per registrare, caricare e condividere file audio.

 

Si tratta di Vocaroo, che non richiede neanche una registrazione  e Clyp.it. Sono entrambe free.

 

Si possono usare per:

# registrare lezioni

# realizzare interviste

# produrre materiale didattico, come riassunti audio, antologie di testi in formato audio, ecc.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Giovani, studio e lavoro: peggio dell'Italia solo la Grecia

Giovani, studio e lavoro: peggio dell'Italia solo la Grecia | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it

neet,istat,italiaSono due milioni e mezzo i giovani che non studiano né lavorano, il 26% degli under 30. Solo Atene (28,9%) fa peggio.Il rapporto Istat: una famiglia su

Gianfranco Marini's insight:

da Repubblica.it del 19/02/2015 dati sempre più desolanti per l'Italia. L'Istat fotografa la realtà di un paese in cui la crisi è divenuta cronica e il futuro si preannuncia nero specie per il dato sui Neet: il 26% dei giovani tra i 15 e i 30 anni non lavora e non studia. ugualmente allarmanti i dati relativi a occupazione, disoccupazione, disagio sociale (povertà)

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Enrico Rebuffat: La Buona Scuola e la formazione ridotta del 40% dei nuovi docenti

Enrico Rebuffat: La Buona Scuola e la formazione ridotta del 40% dei nuovi docenti | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Iil governo vuole ridurre davvero del 40 per cento la formazione dei futuri docenti, e lo fa con le fanfare della Buona scuola.
Gianfranco Marini's insight:

Un articolo di Enrico Rebuffat pubblicato su Internazionale il 15/02/2015 e intitolato "Il docente dimezzato" in cui viene posto l'accento su un aspetto del documento governativo su "La Buona Scuola" che è passato quasi inosservato: la formazione dei futuri docenti.

 

Ne Il docente de La buona scuola dovrà conseguire una laurea triennale senza più dover sostenere anche la laurea specialistica, il periodo di formazione, nel quale egli apprende la disciplina che insegnerà, acquisisce le competenze che faranno di lui un esperto, viene ridotto del 40%.

 

Infatti nella logica della banalità che anima il documento de La buona scuola, la competenze disciplinare viene sostituita da una formazione biennale, che segue la laurea triennale disciplinare, dedicata alla pedagogia e alla didattica.

 

Rebuffat esplicita l'argomentazione su cui si regge questo deleterio provvedimento, denuncia la totale insensibilità dell'opinione pubblica di fronte a questo aspetto della riforma governativa e giunge a sostenere l'importanza della conoscenza della disciplina che si deve insegnare e se, concludo io, una preparazione pedagogica e didattica è fondamentale nella formazione del docente, questa formazione non deve essere conseguita a detrimento delle competenze e conoscenze disciplinari.

 

Il sospetto è che, come sempre, la grandiosa epocale riforma de La buona scuola, sia un inganno che nasconde la politica del risparmio e dei tagli compiuta dai "soliti idioti" che ragliano dai palazzi della politica.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Anna Laghina: TACKK per creare pagine ricche di contenuti multimediali

Anna Laghina: TACKK per creare pagine ricche di contenuti multimediali | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Da tempo, molti di noi stanno cercando un'alternativa ai bei poster multimediali che prima Glogster offriva liberamente. Fra le varie possibilità disponibili sul web, Tackk può rappresentare una va...
Gianfranco Marini's insight:

Una presentazione di Tackk comparsa si Insegnanti 2.0 il 16/02/2015 e scritta da Anna Laghina, in cui viene segnalata questa interessante Applicazione Web free con cui è possibile realizzare presentazioni e pagine con contenuti multimediali selezionati dal Web o dal Proprio PC.

 

Anna Laghina riesce molto efficacemente e sinteticamente a descrivere le funzionalità principali di questa applicazione, le sue caratteristiche e i possibili utilizzi didattici.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Alternative a Power Point per realizzare Presentazioni - Create free presentations without PowerPoint - CNET

Alternative a Power Point per realizzare Presentazioni - Create free presentations without PowerPoint - CNET | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Can't afford Microsoft's venerated program? Or maybe you want to build slide decks that really stand out? Try one of these PowerPoint killers.
Gianfranco Marini's insight:

In questo post del 4/2/2015 pubblicato su Cnet, Rick Broida propone tre possibili alternative a Power Point per realizzare Presentazioni.

 

Si tratta di Applicazioni Web, che prevedono una versione Free, di cui viene fornita una sintetica descrizione, si tratta di:

 

# Bunkr

# Haiku Deck

# Prezi

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Robin Good: Video Publishing - web apps e software per catturare, editare, pubblicare e distribuire video

Robin Good: Video Publishing - web apps e software per catturare, editare, pubblicare e distribuire video | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
This is my own personal directory of the best tools and services to capture, edit, publish and distribute video online that I recommend.
Gianfranco Marini's insight:

Una raccolta di Applicazioni  Web e Software, sia Free che Professional, realizzata da Robin Good con ZEEF e dedicata al Video Publishing: catturare, editare, pubblicare e distribuire Video.

 

Si tratta di 235 link a applicazioni, ordinati in 38 categorie, passando con il puntatore sopra il nome della applicazione compare una breve descrizione di questa. In Inglese.

 

Tra le categorie che possono interessanti per la didattica segnalo:

#Screencasting Tools,

# Make Your Video Interacitve,

# Online Video Editors, Video Captioning,

# Create Photo + Music Slideshow Video,

# Collaborative Video Review,

# Video Animation

# Create Video Lessons with iPad

# Storyboarding

 

Questo Archivio / Directory di servizi può essere utile anche a quei docenti che vogliano cimentarsi con i video e in particolari siano intenzionati a utilizzare, o già utilizzino, il Blended Learning o la Flipped Classroom tra le loro strategie dididattiche

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Applicazioni Web per la Didattica del XXI secolo - New Technologies and 21st Century Skills - LITE Houston

Applicazioni Web per la Didattica del XXI secolo - New Technologies and 21st Century Skills - LITE Houston | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:

 da http://newtech.coe.uh.edu/ una directory / archivio di applicazioni web gratuite per la didattica. Si tratta di web tools utilizzabili on line. per ovviare al problema del numero enorme di tali applicazioni esistenti, il Laboratorio di Tecnologie Educative dell'Università di Houston ha realizzato una raccolta ordinata di quelle che, a suo giudizio, sono le applicazioni web e free più efficaci e utili.

 

Le web apps sono ordinate in 11 categorie:

# Collaborazione

# Comunicazione

# Creatività

# Pensiero Critico

# feedback

# Innovazione

# Presentazione

# Problem Solving

# Produttività

# Riflessione

# Social Networking

 

MIO GIUDIZIO

Fondamentale per scegliere in modo oculato le applicazioni web da utilizzare nella propria attività è non affidarsi al caso o alla prima che capita di incontrare cercando su Google, ma affidarsi all'esperienza di curatori e/o istituzioni di cui si consce l'attendibilità e colleghi che hanno già sperimentato questi strumenti.

In questo caso, a mio parere, le indicazioni offerte dalla collezioni di applicazioni web proposte dal LITE di Houston, sono eccellenti.

 

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

AulaBlog: EDpuzzle: Video Tutorial

AulaBlog: EDpuzzle: Video Tutorial | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:

Raccolta di Video Tutorial dedicati a EdPuzzle, applicazione Web per la realizzazione di Video Lezioni e Quizzes. Post pubblicato l'11 febbraio 2015 nel blog di Gianfranco Marini

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Free Technology for Teachers: How to Create Online Collaborative Whiteboards

Free Technology for Teachers: How to Create Online Collaborative Whiteboards | AulaMagazine Scuola e Tecnologie Didattiche | Scoop.it

Wthierboard: attività collaborativa online

Gianfranco Marini's insight:

Post del 5/2/2015 pubblicato su freetech4teachers in cui viene presentata una applicazione web free, che consente la creazione di una lavagna interattiva per la collaborazione online. 

 

Gli aspetti positivi evidenziati sono:

# nessuna necessità di registrazione

# collaborazione in tempo reale

# possibilità di caricare file da varie fonti (Dropbox, Google Drive, ecc.)

# strumenti: chat, evidenziatore, disegno

 

Nel post anche un video dimostrativo per avere un'idea delle potenzialità di Stoodle

 

more...
No comment yet.