Apophis misura 325 metri, lo rivelano le osservazioni del telescopio spaziale europeo Herschel | astronotizie | Scoop.it

Così come aveva già fatto nel novembre 2011 per l’asteroide 2005 YU55, lo scorso fine settimana iltelescopio spaziale Herschel dell’ESA ha fotografato l’asteroide 99942 Apophis,  che proprio in questi giorni si è avvicinato alla Terra fino a una distanza minima di 14,5 milioni di km.  I dati ottenuti dall’osservazione hanno permesso di stabilire che Apophis è un po’ più grande  di quanto in precedenza stimato, e un po’ meno riflettente. 

In particolare, il diametro è ora indicato con buona precisione attorno ai 325 metri, una misura di poco superiore ai 270 metri  precedentemente stimati. “Il 20% di incremento in diametro si traduce in un aumento del 75% delle nostre stime del volume e della massa dell’asteroide”, precisa  Thomas Müller del Max Planck Institute for Extraterrestrial Physics in Germania, lo scienziato che sta conducendo le analisi dei nuovi dati.

L’asteroide Apophis, come si sa, è un sorvegliato speciale: nel 2029 passerà ad appena 36.000 km dalla superficie terrestre, una distanza paragonabile a quella dei satelliti geostazionari, tanto da poter diventare visibile ad occhio nudo. Tornerà nei paraggi della Terra nel 2036, ma quanto vicino è ancora presto per dirlo con assoluta certezza. Conoscere con la massima precisione i parametri fisici dell’asteroide è quindi cruciale per prevederne la traiettoria futura in maniera accurata.