Una rara Nova X individuata dal satellite Swift potrebbe rivelare la presenza di un buco nero | astronotizie | Scoop.it

Una rara Nova X, un segnale della possibile presenza di un buco nero in un sistema binario [1]. L'ha rilevata domenica 16 settembre il satelllite della NASA Swift a cui partecipano INAF e ASI.

 

Non si poteva concludere questa settimana con la rilevazione di un altro buco nero. Ma questa volta non è tanto il buco nero che deve attrarre la nostra attenzione, quanto la rara Nova X che ha permesso di rilevarlo.

 

Infatti una Nova X è una sorgente che emette raggi X per un breve lasso di tempo, compare all’improvviso nel cielo X, raggiunge il massimo della sua emissione nel giro di alcuni giorni e poi decade lentamente su tempi scala di mesi.

 

La comparsa di una sorgente brillante di raggi X è dovuta all’improvvisa caduta di una copiosa quantità di gas che precipita su un oggetto compatto: una stella di neutroni o un buco nero.

 

Tutto questo è stato possibile grazie al satellite della NASA Swift [2], che lo scorso 16 settembre ha registrato un lampo di raggi X duri, provenienti da una sorgente situata in direzione del centro della nostra galassia...

 

[1] http://www.cosmored.it/astrofisica/appunti_binarie.html

[2] http://heasarc.gsfc.nasa.gov/docs/swift/swiftsc.html

 

 


Via Xè Simò