20 ANNI DI BOSNIA
6.4K views | +1 today
Follow
20 ANNI DI BOSNIA
la guerra che avremmo dovuto evitare. La guerra che ha cambiato noi.
Curated by Ipsia ong Acli
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Bosnia: vent'anni dopo

Bosnia: vent'anni dopo | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

Sulla rivista “Latinoamerica”, diretta da Gianni Minà, è comparso recentemente un articolo a firma di Enrico Vigna che ha suscitato un vespaio di polemiche tra gli “addetti ai lavori”.
Lo riproponiamo non per il mero gusto della polemica fine a sé stessa ma perché fermamente convinti che solo il dibattito – inteso come la disamina seria, storica e scientifica tra specialisti – possa fare chiarezza sui tragici avvenimenti che hanno insanguinato i Balcani negli ultimi 20 anni.
Il confronto tra diverse opinioni, dati e testimonianze, è fondamentale a contribuire alla costruzione di una visione più ampia e corretta degli accadimenti.
Le censure e i roghi in piazza, i vergognosi e infami attacchi personali, l’arrogante pretesa di essere proprietari e unici distributori della “Verità” … ci stupiscono sempre per la violenza e la facilità con la quale vengono perpetrati a condanna di chiunque.
Rimaniamo quindi felici di esserci seduti, fin dall’inizio di questa avventura, dalla parte del torto visto che, come si dice, tutti gli altri posti erano occupati.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Fotogrammi della Bosnia Erzegovina: racconti di volti e città | S ...

Fotogrammi della Bosnia Erzegovina: racconti di volti e città | S ... | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

L’associazione Kallipolis parteciperà alla XIII edizione della rassegna S/Paesati, presentando i progetti di cooperazione internazionale che ha svolto in Bosnia Erzegovina, a partire dal 2006.
Questo racconto sarà narrato dalle persone che hanno collaborato con l’associazione in questi anni, attraverso testimonianze che si focalizzeranno sulle impressioni personali legate ai luoghi e alle persone incontrate nel corso dei progetti.

 

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Il Cardinale di Sarajevo a Cremona per Fabio Moreni, visita in ...

Il Cardinale di Sarajevo a Cremona per Fabio Moreni, visita in ... | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

foto Francesco Sessa

L’arcivescovo di Sarajevo, il cardinale Vinko Puljić, in città per onorare la memoria di Fabio Moreni, 39enne cremonese ucciso in Bosnia mentre portava aiuti umanitari, al quale è dedicata l’omonima Fondazione. Il Cardinale si è recato a Palazzo comunale dove ha incontrato il sindaco Oreste Perri e il vicesindaco Carlo Malvezzi.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Mostar diviso 6

Mostar diviso 6 | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

La Corte Costituzionale della Bosnia Erzegovina ha stabilito che lo statuto elettorale della città di Mostar deve essere riformato. La maggioranza croata vorrebbe l'applicazione del principio "una testa un voto", mentre i partiti bosgnacchi chiedono che sia ristabilita la divisione della città in 6 comuni. Il reportage

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Ricordo le donne di Sarajevo | Dmemory numero 816 del 10 Novembre 2012 | D - la Repubblica

Ricordo le donne di Sarajevo
1992-2012 La guerra scoppiò venti anni fa, ne durò quattro, terribili per tutti ma specialmente per Nadira, Merisha, Amra, Gertruda, Ferida e le altre. Ecco le loro storie, e quella del conflitto che non si lascia - e non si può - dimenticare
di Adriano Sofri

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

TFF30 - "Buon Anno Sarajevo" al TorinoFilmLab - CinemaItaliano.Info

TFF30 - "Buon Anno Sarajevo" al TorinoFilmLab - CinemaItaliano.Info | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

Buon Anno Sarajevo" ("Djeca") di AIDA BEGIĆ – in uscita in Italia il 3 gennaio 2013 distribuito da Kitchen Film - già vincitore di numerosi premi tra cui il Premio Lino Miccichè, Premio Cinema e diritti umani di Amnesty International e Premio della Giuria Giovani al Festival di Pesaro, una menzione speciale a Cannes, sezione Un Certain Regard; Candidato all’Oscar per la Bosnia Erzegovina come Miglior Film straniero 2013 , sarà presentato al TorinoLab Sabato 24 ore 22.15 Reposi 2 / Lunedì 26 ore 17.30 Reposi 2 / Martedì 27 ore 11.45 Reposi 2.

La regista sarà presente a Torino come giurata, parteciperà Lunedì 26 novembre ore 11.30 alla conferenza stampa di tutti i film del TorinoFilmLab presentati al TFF e sarà presente alla proiezione del suo film Lunedì 26 ore 17,30 al Reposi 2.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Provincie: Trieste, presentato progetto a favore Bosnia

Provincie: Trieste, presentato progetto a favore Bosnia | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

Bosnia Erzegovina 1992-2012: tra Memoria e Impegno”, 3 viaggi in Bosnia per far conoscere la realta’ d’oltreconfine. E’ il progetto presentato a Palazzo Galatti curato da associazione Tenda per la Pace e i Diritti e sostenuto da assessorato provinciale Politiche Giovanili. Parteciperanno 14 istituti superiori per 120 studenti e 12 insegnanti; il primo viaggio si svolgera’ da 2 al 7 novembre, gli altri due in aprile. Destinazioni: Mostar, Sarajevo, Tuzla, Potocari, Bratunac e Srebrenica.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Morire d’inquinamento a Zenica - Osservatorio Balcani

Morire d’inquinamento a Zenica - Osservatorio Balcani | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

Negli ultimi dieci anni a Zenica, distretto industriale della Bosnia Erzegovina, il numero dei tumori è aumentato paurosamente. Il dito è puntato sulle industrie locali e soprattutto sulla storica acciaieria della città.

 

Un reportage di Osservatorio Balcani racconta la situazione. 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Bosnia: profanato cimitero ortodosso - ANSA.it

Bosnia: profanato cimitero ortodosso - ANSA.it | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

BELGRADO, 5 NOV - Sconosciuti hanno profanato un cimitero ortodosso nella localita' di Gornja Sanica, nel nordest della Bosnia. Come ha riferito la Tanjug, i vandali hanno danneggiato alcune tombe, hanno abbattuto una croce di legno e distrutto alcuni vasi per i fiori.

Le autorita' locali hanno chiesto alla polizia di far luce sull'episodio, avvenuto nel fine settimana.

In Bosnia-Erzegovina convivono non senza problemi tre comunita' etniche - musulmana, serba, croata - residenti nelle due entita' che compongono il Paese sulla base degli accordi di Dayton che nel novembre 1995 posero fine alla guerra: la Federazione croato-musulmana (Bh) e la Republika Srpska (Rs).

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Don't forget Sarajevo, la Bosnia vent'anni dopo | Il Reportage

Don't forget Sarajevo, la Bosnia vent'anni dopo | Il Reportage | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it
Il numero “estivo” di Reportage (n.11, luglio-settembre 2012) si apre con un servizio di strettissima attualità, che analizza l'inquietante.
more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Una domenica di elezioni a Srebrenica - Osservatorio Balcani

Una domenica di elezioni a Srebrenica - Osservatorio Balcani | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

Domenica scorsa era giorno di elezioni, a Srebrenica come a Sarajevo. Con una differenza notevole: mentre gli elettori della capitale, nella maggior parte dei casi, hanno dovuto fare pochi passi per andare al seggio, circa metà degli aventi diritto al voto a Srebrenica hanno dovuto affrontare un viaggio di diverse ore. Un reportage e una breve intervista al candidato sindaco Ćamil Duraković

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Ma il Nobel vale anche per i Balcani? - Europaquotidiano.it

Ma il Nobel vale anche per i Balcani? - Europaquotidiano.it | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

A fronte di un processo di integrazione che procede troppo lentamente, di ricostruzioni statuali non così efficaci (Bosnia e Kosovo) e di retaggi inestinti della guerra che si trascinano nel perimetro della cultura politica, oggi i paesi dell’ex Jugoslavia si sono parzialmente disancorati dalla fase delle autarchie seguita alle guerre e hanno ripreso a tessere relazioni bilaterali e schemi di cooperazione regionale incoraggianti.

 

Lo ha più volte ricordato Tim Judah, il balcanista dell’Economist. Due anni fa coniò il termine «Jugosfera», proprio a rammentare che è il caso di guardare anche al bicchiere mezzo pieno: all’interscambio, alle infrastrutture regionali, agli incontri bilaterali e multilaterali di alto livello sempre più frequenti, a una lingua comune che malgrado le storpiature nazionaliste subite favorisce ancora i rapporti tra le genti.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

A Sarajevo rinasce la biblioteca | memoriastorica

Il poeta bosniaco Goran Simić vide bruciare l’antica biblioteca di Sarajevo dalla finestra di casa sua. In preda alla disperazione, pensò alle migliaia di libri antichi che stavano per essere inghiottiti dalle fiamme e immaginò che i personaggi raccontati in quelle pagine indimenticabili stessero trovando una nuova vita. Vide Werther seduto accanto ai muri sbrecciati del cimitero. Quasimodo che si dondolava sul minareto della vicina moschea. Il giovane Tom Sawyer che si tuffava dal ponte di Princip. Raskolnikov e Mersault che avevano fatto amicizia e chiacchieravano in uno scantinato. Yossarian che era intento a vendere provviste al nemico. Migliaia di libri stavano volando via, carbonizzati come neve nera, dal tetto sventrato della biblioteca, insieme a chissà quanti altri testi, codici, incunaboli e manoscritti rari e preziosi. Furono ridotti in cenere in appena tre giorni, alla fine di agosto del 1992, dalle bombe incendiarie lanciate dai nazionalisti serbi appostati sulle colline intorno alla città. L’eroica catena umana formata per cercare di salvare quei volumi non servì a niente di fronte al fuoco dei cecchini e delle armi antiaeree che colpivano senza pietà anche i bibliotecari, i volontari e i vigili del fuoco. Quello che sarebbe diventato il più lungo assedio di una città europea dai tempi della Seconda guerra mondiale era iniziato da pochi mesi e aveva già raggiunto il primo obiettivo: distruggere la Viječnica, la storica biblioteca nazionale e universitaria di Sarajevo, l’unico archivio nazionale del paese, cancellando con esso l’intero patrimonio culturale della Bosnia-Erzegovina.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Assolti Gotovina e Markac, ex generali croati accusati di crimini di ...

Si chiude oggi una parte della storia legata all’indipendenza dello stato croato. La corte d’appello del tribunale penale internazione per i crimini nell’ex Jugoslavia ha pronunciato l’assoluzione di Ante Gotovina e Mladen Markac, ex generali croati condannati in primo grado per le violenze commesse durante la guerra del 1991-1995 ai danni della popolazione serba.

La sentenza ha un valore storico molto importante perché dopo anni, indirettamente, proscioglie anche i vertici dell’epoca ritenuti colpevoli della politica di Zagabria.

I generali Gotovina e Markak, per i quali in prima istanza erano previsti rispettivamente a 24 anni e 18, sono stati rilasciati dopo otto anni di carcere all’Aia e potranno rientrare in Croazia.

In appello oggi sono state respinte tutte le accuse tra cui, quella più grave e politicamente rilevante, ossia l’aver preso parte ad un’associazione criminale con lo scopo di ripulire etnicamente la Croazia dai serbi.

All’annuncio del verdetto, la gente ha gridato di gioia per i due generali. Silenzio e critiche invece in Serbia dove il presidente Tomislav Nikolic ha detto che “questa assoluzione aprirà vecchie ferite”.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

ExMattatoio - Don't forget Bosnia - MOSTRA FOTOGRAFICA

ExMattatoio - Don't forget Bosnia - MOSTRA FOTOGRAFICA | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

"Don't forget Bosnia" racconta il Paese a vent'anni dall'inizio della guerra, l'assedio di Sarajevo, le emozioni di Srebrenica e la città simbolo di Mostar. L'orrore della guerra alle spalle e il lascito delle sue ferite tutt'ora tangibili. Racconta di un Paese diviso alla ricerca di una riconciliazione nazionale.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

La scelta. E tu cosa avresti fatto? - Agenda eventi - Flash Giovani

La scelta. E tu cosa avresti fatto?

22 novembre 2012 - Piccolo Teatro del Baraccano
Tipo:
Spettacoli
Indirizzo:
via del Baraccano, 2
- Bologna

Il 22 novembre 2012 al Piccolo Teatro del Baraccano (Via del Baraccano, 2) a Bologna andrà in scena lo spettacolo di Marco Cortesi e Mara Moschini.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Bosnia: assemblea Generale dell'Associazione degli Studenti ... - IPSIA Istituto Pace Sviluppo Innovazione Acli

Bosnia: assemblea Generale dell'Associazione degli Studenti ... - IPSIA Istituto Pace Sviluppo Innovazione Acli | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

fra le attività previste per la componente “Giovani” del progetto “Una valle rinasce”, è stato dato un importante supporto all’organizzazione di un evento significativo, questa volta non solo a livello locale ma nazionale. Dall’8 all’11 novembre si è infatti svolta l’annuale assemblea generale di ASUBIH, Associazione degli Studenti Superiori di Bosnia-Erzegovina, unica associazione del genere pienamente riconosciuta e operante a livello nazionale (comprende dunque studenti dalla Federazione BiH, dalla Republika Srpska e dal Distretto Autonomo di Brčko) già da cinque anni. Per la prima volta l’assemblea si è tenuta al di fuori della capitale Sarajevo, e va riconosciuto ad IPSIA un ruolo determinante nel percorso che ha portato all’individuazione di Bihać, Cantone di Una-Sana, come sede dell’Assemblea Generale 2012.
Presenti alla tre giorni di seminari, dibattiti e workshop oltre 70 delegati di ASUBIH, in rappresentanza dei team locali di cui si compone l’associazione. È importante infatti ricordare come ASUBIH sia presente nella maggior parte delle municipalità di tutta la Bosnia-Erzegovina. Ospiti dell’assemblea anche rappresentanti di associazioni e organizzazioni della società civile che collaborano con ASUBIH in diverse campagne di sensibilizzazione sui temi dell’educazione secondaria e il diritto allo studio.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

MET - BALKAN FLORENCE EXPRESS: STORIA DI UN INNAMORAMENTO COLLETTIVO

MET - BALKAN FLORENCE EXPRESS: STORIA DI UN INNAMORAMENTO COLLETTIVO | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it
Il Balkan Florence Express è una rassegna cinematografica – la prima dedicata nello specifico ai Balcani occidentali – ma è anche il prodotto di una innamoramento collettivo per i Balcani e la gente che vi abita. Un territorio che Oxfam Italia ha conosciuto bene, negli ultimi quindici anni, una terra affascinante, complessa, incantevole, difficile che meritava di essere conosciuta davvero, a vent’anni dall’assedio di Sarajevo. Quando mi hanno proposto di dare vita a questo progetto non ho avuto esitazioni: portare, per quattro giorni uno sguardo diverso su questa terra che per molti significa ancora, distruzione, frammentazione, conflitto, violenza mi è sembrato qualcosa di semplicemente necessario e dovuto visto che da questa terra ci separa solo un braccio di mare, in un momento nel quale questa terra sta diventando “la fabbrica” d’Europa con molte importanti aziende anche italiane che vi si trasferiscono, e visto che tra poco i cittadini di questi paesi saranno, a tutti gli effetti, cittadini dell’Unione Europea.
more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

“Sarajevo novantadue”: un libro di Massimo Vaggi a vent’anni dall’immobilità di un assedio

“Sarajevo novantadue”: un libro di Massimo Vaggi a vent’anni dall’immobilità di un assedio | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it
more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Saudade dell'est, REPORTAGE – Sarajevo | meteotrip

Saudade dell'est, REPORTAGE – Sarajevo | meteotrip | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

Saudade dell’est, REPORTAGE – Sarajevo di Lorenzo Pini


meteotrip October 31, 2012 ·


Dopo Zagabria, l’uscita per la strada che conduce a Sarajevo si imbocca in corrispondenza di Slavonsky Brod. Qui ha inizio una statale stretta e dal fondo a volte sconnesso in direzione della capitale bosniaca, che dista dal confine con la Croazia circa 250 km. È sconsigliabile percorrere questo tratto di strada di notte in inverno, specie se è la prima volta che si arriva da queste parti. Dopo il tramonto del sole, senza illuminazione e con il pericolo incombente di ghiaccio e neve, l’automobilista deve fronteggiare anche l’incognita dei pedoni che camminano lungo la carreggiata. L’ingresso a Sarajevo è preceduto da alcuni chilometri di autostrada che bastano a risollevare la vista affaticata.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

BOSNIA: Un paese in crisi e le bombe preventive. Intervista ad Hasan Muratovic

BOSNIA: Un paese in crisi e le bombe preventive. Intervista ad Hasan Muratovic | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

Hasan Muratovic è stato il primo capo di governo bosniaco dopo la guerra degli anni ’90. Durante il conflitto era stato ministro degli Interni; tra ’96 e ’97 è stato primo ministro, poi è stato per due anni vicepresidente del Consiglio d’Europa e per quattro ambasciatore in Croazia. Tra 2004 e 2006 è stato rettore dell’Università di Sarajevo, dove insegna tuttora alla facoltà di Economia.

 

Qualche giorno fa era in Italia per una conferenza organizzata dall’organizzazione umanitaria Intersos. Quella che segue è la trascrizione dell’intervista che gli ha fatto Andrea Monti per la trasmissione “Esteri” di Radio Popolare.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Ćamil Duraković, il nuovo sindaco di Srebrenica

Ćamil Duraković, il nuovo sindaco di Srebrenica | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

E' nuovamente un bosgnacco il sindaco di Srebrenica. Ćamil Duraković ha ottenuto il 47% dei voti alle amministrative del 7 ottobre scorso.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Serve cambiare la Bosnia, si, ma come? Globalist.it

Serve cambiare la Bosnia, si, ma come?  Globalist.it | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

Daniel Serwer, direttore del Centro per i rapporti transatlantici di Washington, in una intervista al quotidiano di Sarajevo "Dnevni avaz" dichiara che "dal rapporto sul progresso del Paese, reso noto ieri dalla Commissione europea, si evince che le istituzioni bosniache hanno bisogno di riforme fondamentali". E non soltanto per l'Unione europea ma per tutta la comunità internazionale.

 

Secondo l'esperto i cambiamenti sono necessari anche soltanto per avviare le trattative sull'adesione all'Ue. "L'Ue non insiste direttamente sulle riforme, ma dice chiaramente che la Costituzione va modificata se si vuole accelerare il percorso europeo", ha aggiunto Serwer, ricordando che gli Stati Uniti non si opporranno a cambiamenti del genere, senza rimpianti per il Trattato di pace di Dayton.

 

I diplomatici statunitensi, ha spiegato l'esperto, "parlano della riforma della Federazione della Bosnia-Erzegovina, ma non hanno un'idea chiara su come farla". "Attualmente è difficile giustificare non soltanto l'esistenza della Federazione della Bosnia-Erzegovina, ma anche l'intera configurazione del paese", ha concluso Serwer. Problemi costituzionali, politici e territoriali aperti.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Il Nobel per la pace che dimentica l'ex-Jugoslavia | metropolis ...

Il Nobel per la pace che dimentica l'ex-Jugoslavia | metropolis ... | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

Più probabilmente, si tratta di un premio d’incoraggiamento, viste le tensioni crescenti tra paesi europei. Come dire: cercatevi di comportarvi bene anche in futuro. Certo che parlare oggi di “fraternità tra le nazioni” a proposito dell’Unione Europea suona un po’ ironico.
Inteso come premio d’incoraggiamento, quello di quest’anno si porrebbe in continuità con il Nobel per la Pace attribuito anni fa – nella sorpresa generale – a Barack Obama. In quel caso, però, non funzionò molto bene: infatti il presidente degli Stati Uniti pochi mesi dopo l’assegnazione del premio pensò bene di raddoppiare gli effettivi dell’esercito statunitense in Afghanistan.

more...
No comment yet.
Scooped by Ipsia ong Acli
Scoop.it!

Visti Balcani in mirino Bruxelles, Paesi prendano misure - ANSA.it

Visti Balcani in mirino Bruxelles, Paesi prendano misure - ANSA.it | 20 ANNI DI BOSNIA | Scoop.it

Nuovo allarme a Bruxelles per il flusso di ''domande di asilo infondate'' in alcuni Paesi Ue da parte di cittadini di Serbia, Albania, Bosnia Erzegovina, Montenegro ed ex Repubblica jugoslava di Macedonia. La Commissione europea e' infatti ''estremamente preoccupata'', ha spiegato oggi Michele Cercone, portavoce del commissario Ue agli affari interni, Cecilia Malmstrom, per il trend che ha assunto il fenomeno.

Il messaggio di Malmstrom ai Paesi dei Balcani interessati e' chiaro: ''La liberalizzazione dei visti e' una grande conquista - ha detto il suo portavoce - e concede una grande liberta', ma allo stesso tempo comporta anche un'enorme responsabilita', non solo dei governi ma dei cittadini''. Malmstrom chiede quindi ''misure forti'' in cambio della possibilita' di circolare liberamente nell'area di Schengen, per un periodo temporaneo di tre mesi.

more...
No comment yet.