15 ottobre 2011
Follow
Find
904 views | +0 today
 
Scooped by Giovanni Scrofani
onto 15 ottobre 2011
Scoop.it!

Cento stronzi – e il resto

Cento stronzi – e il resto | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

Qui sotto ho fatto una piccola cronaca, il più “entomologica” possibile.
Però un paio di cose in più bisogna dirle anche a caldo e con il naso ancora pieno di quell’odore schifoso.
Primo, vedo che già gira in rete questa foto, a «dimostrazione» che i black bloc sono «poliziotti travestiti», infatti avrebbero le stesse scarpe...

 

[Read full article http://goo.gl/43Uco ]

more...
No comment yet.

From around the web

15 ottobre 2011
Notizie, risorse e trend riguardanti la manifestazione del 15 ottobre 2011 a Roma
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Lettera aperta dei black bloc: “A voi pacifisti dedichiamo un Vaffanculo” – Testo | Lettera Viola – il magazine del popolo viola

Lettera aperta dei black bloc: “A voi pacifisti dedichiamo un Vaffanculo” – Testo | Lettera Viola – il magazine del popolo viola | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

Sulla pagina di Antifascismo Militante è apparsa poco fa la lettera degli esponenti di quelli che si definiscono black bloc o blocco nero. Ecco il testo:


Bene. Si è concluso questo weekend dove i giornalisti sentono ancora i postumi della sbronza, ubriaci ingordi pronti ad enfatizzare ogni singola goccia di rum concorrenti in una gara di fantasia. Rimane tanta amarezza tra tutti gli indignati, pacifici e non. Gli unici a festeggiare coloro che la violenza la vedono come un fine e non un mezzo.


Non vogliamo prendere parola per descrivere il disagio che sicuramente gli indignati “pacifici” hanno subito, non rientrando tra questi, ma pretendiamo di prendere parola per il disagio che abbiamo e stiamo subendo noi, razza mista o bastarda che condivide ideali degli uni e mezzi degli altri.
Mi spiace esplicitare le intenzioni di sabato rubando e restringendo lo spazio a disposizione della fantasia giornalistica ormai divenuta una disciplina candidata al premio Nobel, ma sentire cazzate al telegiornale mi ferisce, e mi ferisce ancor più vedere il popolo dissetarsi con lo stesso rum di cui hanno abusato i giornalisti.

 

[Read full article http://goo.gl/lcTwb ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Scontri Roma, operazione contro anarchici. Maroni: nuove misure | Prima Pagina | Reuters

MILANO/ROMA (Reuters) - Dopo gli scontri di sabato scorso a Roma durante la manifestazione degli "indignati", oggi è in corso in tutta Italia una operazione di polizia e carabinieri con perquisizioni e controlli a tappeto "negli ambienti dell'anarchia e dell'estremismo più radicale".

Lo riferisce una nota della polizia.

A Firenze sono state fermate ieri mattina sei persone, poi liberate con denuncia per possesso di oggetti atti ad offendere, come dice la questura del capoluogo toscano. Tutti e sei, provenienti dall'area anarco-insurrezionalista, avevano precedenti per violenze in manifestazioni di piazza.

 

[Read full article http://goo.gl/hLXqw ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

La rabbia dei poliziotti sui forum web "Perché niente cariche ai Black bloc?" - Repubblica.it

La rabbia dei poliziotti sui forum web "Perché niente cariche ai Black bloc?" - Repubblica.it | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

CE l'hanno con chi, ieri, ha avuto la responsabilità di gestire l'ordine pubblico e i movimenti delle forze dell'ordine. Ma anche con il governo che, con i suoi tagli alla sicurezza, da tempo, non li mette più in condizioni di operare in sicurezza. Il giorno dopo la guerriglia che ha sconvolto Roma, i più indignati sembrano essere gli agenti di pubblica sicurezza che si sfogano sul forum di Poliziotti. it.

 

La rabbia è palpabile. Non si sentono più tutelati dallo Stato e, soprattutto, non capiscono perché ieri sia stata concessa la possibilità alle frange più violente di manifestanti di scagliarsi contro gli uomini in divisa. L'interrogativo viene sollevato da Mauro C.: "Una domanda mi sorge spontanea: perché polizia e carabinieri non hanno caricato i black bloc e se ne sono stati lì fermi? I manifestanti pacifici hanno chiesto a gran voce il loro intervento per disperdere le componenti violente che erano nel corteo". Gli risponde polemico un agente, che si firma Woobinda69: "La domanda la dovresti porre ai nostri superiori che coordinano e dirigono il servizio. Ai validi servizi informativi. Qui mi fermo". "Grazie a chi ha permesso a 400/500 teppisti di mettere a ferro e fuoco una città", commenta Gpg3. Ma per alcuni, la spiegazione di un atteggiamento piuttosto "morbido" da parte degli agenti va ricercata nei drammatici fatti del G8 di Genova, nel 2001: "Dopo Genova - scriva l'utente dago113 - nessuno ha voglia di passare per lo sbirro cattivo, meglio fare la parte del fancacazzista. Si campa più a lungo".

 

[Read full article http://goo.gl/NUZwB ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Il black bloc svela i piani di guerra "Ci siamo addestrati in Grecia" - Repubblica.it

Il black bloc svela i piani di guerra "Ci siamo addestrati in Grecia" - Repubblica.it | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

ROMA - E' un "nero". F. è pugliese, ha 30 anni all'anagrafe, una laurea, un lavoro precario e tutta la rabbia del mondo in corpo. Sabato le sue mani hanno devastato Roma.

 

E lui, ora, ne sorride compiaciuto. "Poteva esserci il morto in piazza? Perché, quanti morti fa ogni giorno questo Sistema? Chi sono gli assassini delle operaie di Barletta?".

 

[Read full article http://goo.gl/hpnoc ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Cambiare il giro | Wittgenstein

Cambiare il giro | Wittgenstein | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

Ho frequentato le manifestazioni di almeno quattro decenni, e tutto si somiglia sempre in modo deprimente.

 

L’ultima di cui mi occupai – fuori tempo massimo – era ancora più di famiglia delle prime: era il 1997 e a Pisa arrivarono molti e molti per solidarietà con quello che era capitato a mio padre.

 

E si fecero vivi, offrendo adesione, dei ragazzi di alcuni centri sociali del Nord, con cui organizzammo una riunione in questura, su richiesta della polizia.

 

Furono tutti molto ragionevoli e disponibili a evitare casini, e noi che avevano promosso la manifestazione fummo molto attenti che nessuno si mettesse in testa stupidaggini.

 

Finì che qualche ragazzotto scemo si aggirò per il corteo con la faccia bendata e provò a fare delle scritte sui muri nel centro di Pisa: gli dicemmo di piantarla, ci prendemmo dei vaffanculo, e non successe niente di peggio.

 

[Read full article http://goo.gl/p0xCr ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Malvino: Lo spontaneismo è sempre controproducente

Malvino: Lo spontaneismo è sempre controproducente | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

A vederlo assaltare un autoblindo, ti viene il sospetto che si tratti di un infiltrato.

 

Solo quando è morto, e gli scopri il volto, t’accorgi che si trattava di un ragazzo. Anche un bravo ragazzo, a detta di sua madre e dei suoi amici.

 

Dovresti sentirti un verme: come hai potuto sospettare che si trattasse di un agente mandato in piazza a creare disordini?

 

Devi deciderti: o smetti di sospettare che una pacifica protesta possa degenerare in altro solo a causa di un piano ordito da chi vuole sabotarla, e allora con coerenza devi mandare a cagare la madre e gli amici del ragazzo morto, o con animo sereno e onesto accetti l’evidenza che nessuna protesta può essere tanto pacifica da dare piena assicurazione che resti tale.

 

In altri termini: o metti in discussione le ragioni della protesta, quali che siano, o metti in discussione il dogma della nonviolenza.

 

[Read full article http://goo.gl/dpCzS ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Perché succede solo qui - LASTAMPA.it

Ieri in 951 città di 82 Paesi del mondo sono scesi in piazza cittadini di ogni età, ma soprattutto giovani, per protestare contro un sistema economico che si preoccupa di salvare le banche prima dei cittadini. Sono i cosiddetti «Indignati», che hanno preso il nome dai manifestanti spagnoli che in primavera hanno occupato la Puerta del Sol a Madrid per denunciare la disoccupazione crescente, la precarietà dilagante e i privilegi della casta economica e di quella finanziaria.

 

La protesta ha fatto proseliti e in queste settimane i riflettori si sono concentrati a New York sugli «occupanti» di Zuccotti Park, una piazza poco lontana da Wall Street, dove è stato costruito un piccolo accampamento che intende contrapporre l’uomo della strada, che soffre la crisi, ai broker della Borsa che sono tornati a prendere bonus milionari. La mobilitazione americana non è mai sfuggita di mano e, di fronte alle accuse del sindaco di sporcare e deturpare, gli occupanti si sono messi al lavoro per lavare e pulire.

 

[Read full article http://goo.gl/1WdZc ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Cento stronzi – e il resto

Cento stronzi – e il resto | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

Qui sotto ho fatto una piccola cronaca, il più “entomologica” possibile.
Però un paio di cose in più bisogna dirle anche a caldo e con il naso ancora pieno di quell’odore schifoso.
Primo, vedo che già gira in rete questa foto, a «dimostrazione» che i black bloc sono «poliziotti travestiti», infatti avrebbero le stesse scarpe...

 

[Read full article http://goo.gl/43Uco ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Vendola: i black bloc vadano all'inferno Alemanno: ecco peso che sopporta Roma - Il Messaggero

Vendola: i black bloc vadano all'inferno Alemanno: ecco peso che sopporta Roma - Il Messaggero | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

ROMA - Continuano le condanne e le polemiche sui gravi fatti di Roma, per i quali il ministro degli Interni Roberto Maroni ha parlato di «atti di inaccettabile violenza ad opera di criminali infiltrati tra i manifestanti».

Alemanno: «Dico a tutte le forze politiche e a chi ragiona su Roma: ieri avete visto che cosa significhi per Roma essere capitale, quale sia il prezzo, il costo, il peso che deve sopportare - ha detto il sindaco - Quando si parla dei soldi a Roma Capitale... ieri avete visto cosa significhi essere Roma Capitale. Noi vogliamo esserlo ma dobbiamo esser messi in condizione, tutte le istituzioni, di esserlo in maniera adeguata e con le risorse e in maniera adeguatamente protetta».

 

[Read full article http://goo.gl/3FYvy ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Gli zombie che calpestano il futuro | Gad Lerner

Gli zombie che calpestano il futuro | Gad Lerner | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

Una replica fuori tempo massimo dell’insurrezionalismo novecentesco si è sovrapposta con la violenza alla novità di un movimento democratico che lanciava la sua sfida creativa alla tirannia finanziaria. Ha preso la mira per sbriciolarlo e per impossessarsene, riconducendolo agli schemi di un’ideologia militaresca che i giovani di tutto il mondo, sia pure ribelli, avevano ripudiato da anni. A questo scopo i replicanti hanno sfregiato la città di Roma, calpestando la resistenza inutilmente opposta loro dal corteo formato in massima parte da un popolo che crede nella protesta pacifica; perché a loro piace ridurre ogni popolo a fenomeno criminale.


Vandalismi dissennati, offese gratuite a simboli religiosi, vili aggressioni che hanno gettato nella costernazione gli organizzatori della mobilitazione nazionale degli indignati. Come un maledetto deja vu si ripropone il dubbio che il nostro paese sia impedito a vivere una stagione davvero nuova, in cui sfide anche radicali di cambiamento possano esprimersi sotto forma di confronto democratico.

 

[Read full article http://goo.gl/WRd6T ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Antropologia di un black bloc | Achille Saletti | Il Fatto Quotidiano

Antropologia di un black bloc | Achille Saletti | Il Fatto Quotidiano | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

L’individualismo del black bloc non è dissimile da quello dell’evasore fiscale. Il concetto che a me sia concesso fare qualsiasi cosa, tra cui sfasciare una città, e, al tempo stesso, non curarmi delle conseguenze del mio gesto è, in tutto e per tutto, uguale alla filosofia di vita dell’evasore fiscale che ritiene di non dovere contribuire al benessere del proprio paese pur sfruttando, in termini di servizi, ciò che questo benessere produce.

 

La parte lesa, come nel caso dell’evasione, è rappresentata innanzitutto dalle centinaia di migliaia di persone che hanno partecipato alla manifestazione. Loro sono i veri tartassati dall’evasione politica e sociale dei black bloc e loro, alla pari dei cittadini che pagano le tasse, sono coloro che dovranno portare sulle spalle la croce del fallimento di questa manifestazione.

 

[Read full article http://goo.gl/suonF ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Qui la diretta della manifestazione di Roma #15o #15ott #15oct | Giap

Qui la diretta della manifestazione di Roma #15o #15ott #15oct | Giap | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

Visto che abbiamo un blog molto visitato e seguito, e che nella giornata di oggi l’informazione e la controinformazione saranno faccende di vitale importanza e urgenza, mettiamo a disposizione questo spazio.


Chi ha seguito le discussioni su Giap delle settimane scorse, sa che abbiamo forti perplessità su come è stata organizzata questa scadenza, ma oggi qualunque perplessità va messa in secondo piano: alla massima libertà di discussione devono seguire la massima unità nell’azione e la solidarietà a chi manifesta.


Per cause di forza maggiore, purtroppo non siamo riusciti a scendere a Roma, dunque cerchiamo di renderci utili in altro modo, approntando e implementando strumenti per seguire l’evento. Ricordiamo a tutti che la “visione panoramica” di chi sta fuori è sovente utilissima a salvare il culo a chi sta dentro.

 

[Read full article http://goo.gl/SelRo ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

PeaceReporter - Indignados, un fallimento tutto italiano

PeaceReporter - Indignados, un fallimento tutto italiano | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

I cosiddetti Indignados italiani hanno fallito. O, forse, noi italiani non abbiamo compreso a fondo il significato dell'indignazione.


Si dirà che c'erano molti pacifici che credevano di marciare pacificamente; si dirà che una frangia violenta ben organizzata, magari con il supporto di elementi stranieri, ha rovinato una manifestazione bellissima.

 

I black bloc sono diventati un alibi troppo scontato in un modo di manifestare diventato anacronistico, ancorato a schemi che hanno almeno 50 anni di vita, modelli che il potere politico finanziario è ben preparato a fronteggiare.

 

È impossibile evitare la violenza dei ragazzi vestiti di nero? Sicuramente è possibile tenerli fuori dalla festa.

 

[Read full article http://goo.gl/uktHI ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Caccia ai black bloc, il web si mobilita- LASTAMPA.it

Caccia ai black bloc, il web si mobilita- LASTAMPA.it | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

TORINO
La caccia ai black bloc che hanno messo a ferro e a fuoco Roma si avvale anche di contributi "dal basso", attraverso Internet e la multimedialità: alle immagini amatoriali che in queste ore manifestanti e cittadini consegnano spontaneamente agli inquirenti si aggiungono infatti iniziative della rete web nel tentativo di smascherare i violenti.

 

Sui social network esplode la protesta degli Indignati che chiedono con una sola voce di arrestare i teppisti. Molti utenti pubblicano invece le immagini dei manifestanti "neri". Dal web è partita anche un’altra iniziativa, che ha ricevuto anche alcune critiche. Sul blog "Il Fazioso" è nata sabato l’operazione "Smascheriamo i violenti", con la quale si chiede a chi era in piazza di segnalare i protagonisti dei blitz di Roma, inviando le immagini dei teppisti.

 

[Read full article http://goo.gl/ot7Ll ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Di Pietro: serve legge Reale bis contro i violenti. E Maroni sposa la linea dell'ex pm: in arrivo nuove misure

Di Pietro: serve legge Reale bis contro i violenti. E Maroni sposa la linea dell'ex pm: in arrivo nuove misure | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

Contro le frange di violenti che sabato, durante la manifestazione indetta dagli indignati, hanno devastato alcuni quartieri di Roma, serve una legislazione speciale. A invocarla è il leader dell'Idv, Antonio Di Pietro. «Si si deve tornare alla legge Reale. Anzi bisogna fare la '"legge Reale 2", alias Di Pietro, contro atti criminali come quelli di Roma - ragiona l'ex pm -. Non è tempo di rimpalli di responsabilità ma di assumersi le responsabilità. Noi chiediamo che la polizia identifichi al più presto i delinquenti mentre il parlamento deve intervenire con una specifica e speciale legislazione che preveda nuove figure di reato, aumenti di pena per i reati già previsti e possibilità di fermi e arresti obbligatori in casi del genere e rito direttissimo, affinché non si sia costretti dopo tre giorni a rimetterli fuori per mancanza di una legislazione adeguata».

 

[Read full article http://goo.gl/LtPYD ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Il Tempo - "L'infiltrato? Sono io, Di Chio"

Il Tempo - "L'infiltrato? Sono io, Di Chio" | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

L'abbiamo scovato. Non è stata facile. Erano in tanti sulle sue tracce, almeno tremila persone.

 

Il Tempo l'ha trovato e incontrato in una località segreta. Segretissima, che non si può rivelare. È lui, l'«uomo nero». Anzi, l'uomo dagli occhiali neri. «Impassibile», lo descrive Repubblica.it. Sta vicino a quei criminali che sfasciano le vetrine di una banca. Su internet parte il tam tam per scoprire chi è. Sul sito del Popolo viola viene pubblicata la foto del giornale di largo Fochetti e un'altra immagine sempre della stessa persona. Una didascalia dal titolo inquietante: «Chi è l'uomo col giaccone accanto ai black bloc (e alla polizia)?». Poi si spiega: «Qualcuno sul web ha accostato queste due foto. Si vede chiaramente un personaggio che è stato fotografato mentre assisteva impassibile alle devastazioni dei “black block” (che condanniamo fermamente) e mentre se ne stava tranquillo in mezzo ai poliziotti...La domanda sorge spontanea: "Chi è questa persona?"».

 

Dilagano le ipotesi sul web. Un infiltrato. No, uno della polizia che dirigeva i devastatori. No, uno dei servizi. Parte la caccia sul web. Dilaga l'inseguimento virtuale. Noi incontriamo l'«uomo nero».

 

Quello che segue è il resoconto del nostro riservatissimo colloquio.

 

[Read full http://goo.gl/X8oRh ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Piazza pulita

Piazza pulita | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

La scorsa settimana mi era davvero piaciuta la puntata del programma condotto da Riccardo Formigli su La7 sugli indignati romani. C’era un sacco di gente davanti l’ex Cinema Palazzo a San Lorenzo, il quartiere universitario e della birretta fra amici che è ormai diventato una immensa piazza dello spaccio a cielo aperto.

 

Beh, sapete che c’è?  I ragazzi sparavano anche qualche sciocchezza, ma chi se ne frega. Erano là, ci credevano, volevano far capire che c’è voglia di cambiamento, e lo dicevano con i cartelli colorati, con i draghi gonfiabili, con i ragionamenti.

 

La mattina, andando al lavoro e passando per Via Nazionale, ne ho visti altri sulla scalinata del Palazzo delle Esposizioni, e gli ho suonato dal motorino, per salutarli.

 

Proprio venerdì, durante un convegno presso il quale ero stato invitato, ricordavo come sotto Bankitalia c’era una ragazza che aveva un cartello con scritta la famosa frase di Milton Friedman sulla responsabilità delle imprese, solo che recitava, significativamente: “The social responsibility of business is NOT to increase its profits“.

 

[Read full article http://goo.gl/GFXm2 ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Quello che ho visto io

Quello che ho visto io | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

Quello che ho visto io, in via Emanuele Filiberto angolo via Umberto Biancamano e dal mio balcone, è sicuramente solo una parte di quello che è successo. Quindi prendetelo come un contributo e basta.


Quello che ho visto io era una piazza che fino a dieci minuti prima era tranquillissima. I negozi aperti, ragazzi che srotolavano striscioni, la consueta coda alla tabaccheria di quando ci sono i cortei.


Gli elicotteri hanno iniziato a sorvolare la piazza all’ora di pranzo, ma andava ancora tutto bene
Poi io non so che cosa è successo, ma di sicuro è successo all’improvviso.

 

[Read full article http://goo.gl/qpo6Z ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Ultrà del calcio e antagonisti dal Sud - Corriere della Sera

Ultrà del calcio e antagonisti dal Sud - Corriere della Sera | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

ROMA - Accanto al negozio Super Elite, che pagherà a caro prezzo la propria ragione sociale, c'è un piccolo slargo. Alle 14.35, dieci minuti dopo la partenza del corteo, finisce il tempo della finzione. I ragazzi sono giovani e saranno una cinquantina almeno.

 

Depongono gli zaini e ne estraggono maschere antigas, felpe e passamontagna neri. Sfilano i caschi dalla cintura e se li mettono in testa. Fino a quel momento erano in abiti «civili», persi dietro al camion che apriva lo spezzone di San Precario, il secondo a partire. Uno di loro comincia a scuotere il cartello del divieto di sosta, lo strappa dall'asfalto e punta verso le vetrine. Le intenzioni sono chiare.

 

[Read full article http://goo.gl/9NDWX]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

METILPARABEN: Provate con la Playstation

Quello che mi lascia perplesso non è tanto l'alzata d'ingegno di sfasciare tutto -il che, per qualunque motivo lo si faccia, sarebbe già di per sé contrario alla mia visione della lotta politica-, quanto il fatto che la devastazione duri il tempo di un pomeriggio e non sia finalizzata ad ottenere alcunché.
Volete innalzare barricate, mettere a ferro e fuoco la città, seminare il caos? Be', io sono convinto che i mezzi prefigurino i fini, e quindi penso che comunque non vi servirà a niente: però, perlomeno, scatenate l'inferno perché credete che vi serva a raggiungere un obiettivo, e abbiate la decenza di non smettere finché non lo ottenete.
Perché fare le rivoluzioni di due ore e mezza, sospese al calar della sera per togliersi il passamontagna e andarsi a mangiare una pizza, è davvero una cosa da gente piccola, mediocre e meschinella.
Date retta, provate con la Playstation.
Vi si addice di più.

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Il fianco scoperto di San Giovanni: solo 40-50 agenti a presidio - Il Messaggero

Il fianco scoperto di San Giovanni: solo 40-50 agenti a presidio - Il Messaggero | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

ROMA - Piazza San Giovanni, secondo le forze dell’ordine, doveva rappresentare il «fronte meno caldo», come dicono. Per questo era stato messo lì un presidio di soli 40-50 uomini. Tutti gli altri, poliziotti carabinieri e finanzieri, servivano a blindare gli obiettivi sensibili, i palazzi del potere e della politica. Questo il primo comandamento. «Guai - sostiene una fonte - se non avessimo bloccato il centro storico. I gruppi più violenti avrebbero certamente occupato le sedi istituzionali e saccheggiato Roma».

 

Fatto sta che i black bloc, accortisi del fianco scoperto a San Giovanni, si sono accaniti proprio lì. E’ la tattica della guerriglia, che questi gruppi hanno dimostrato di conoscere a memoria. E proprio a piazza San Giovanni si è verificato l’episodio-clou degli scontri, l’incendio del blindato dei carabinieri. Dice un dirigente di polizia: «Quei giovani cercavano il morto. Avevano la determinazione di uccidere. In altre manifestazioni simili avevamo visto i gruppi più violenti prendersela con le vetrine, con le auto parcheggiate in strada. Stavolta no, è stato diverso. Questi cercavano il morto».

 

 

[Read full article http://goo.gl/MqA0J ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Indignati, il giorno dopo i danni nella capitale - Roma - Repubblica.it

Indignati, il giorno dopo i danni nella capitale - Roma - Repubblica.it | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

Roma si è risvegliata nel silenzio soffuso della domenica mattina dopo le ore di follia vissute per la guerriglia scatenata dai black bloc durante il corteo degli Indignati. Il ritorno alla normalità per ora è nella fine della violenza, ma le ferite inferte alla città restano. Le strade intorno a piazza San Giovanni mostrano i segni della battaglia ingaggiata da centinaia, forse migliaia di teppisti con le forze dell'ordine. I mezzi della nettezza urbana stanno completando il lavoro di ripulitura iniziato ieri sera al termine degli scontri. Ma restano le auto e i cassonetti bruciati, i tratti di selciato divelti per fare dei sampietrini proiettili, le facciate delle banche, dei negozi e degli alberghi assaltati annerite dal fumo degli incendi. Il conto dei danni è ancora tutto da fare, mentre quello dei feriti è rimasto fermo a circa una settantina, di cui tre gravi, tra black block, manifestanti e forze di polizia. Venti le persone fermate, 12 quelle arrestate

 

[Read full article http://goo.gl/nc98M ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Roma brucia, i black bloc rubano la piazza agli indignados

Roma brucia, i black bloc rubano la piazza agli indignados | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

Gli indignati sono stati sovrastati dalla violenza organizzata dei black bloc. Piazza San Giovanni, via Labicana, via Merulana e via Cavour si sono trasformate in un teatro di guerriglia urbana. I facinorosi sono perlopiù ragazzini che devastano aiuole e marciapiedi per recuperare armi e sampietrini da lanciare contro la polizia. «Ma - si domanda un manifestante romano- è un simbolo del capitalismo anche quella Lancia Y che hanno dato alle fiamme? È una macchina da povero Cristo che lavora in fabbrica. Questi sono vandali!»

 

[Read full article http://goo.gl/nnqG2 ]

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

Roma 15 ottobre 2011, il videoracconto delle violenze | Lorenzo Galeazzi | Il Fatto Quotidiano

Roma 15 ottobre 2011, il videoracconto delle violenze | Lorenzo Galeazzi | Il Fatto Quotidiano | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

Dopo i danneggiamenti degli incappucciati in via Cavour, con vetrine spaccate, negozi saccheggiati e auto date alle fiamme, le stesse scene si ripetono dalle parti del Colosseo.

 

I manifestanti pacifici gridano “fascisti, fascisti” ai facinorosi cercando di allontanarlii. Ma loro rispondono lanciando fumogeni e sassi contro la maggioranza non violenta del corteo. Dopo ore che i violenti vengono lasciati agire indisturbati, alla fine, in via Labicana, intervengono le forze dell’ordine. Ma sono impotenti.

 

[Read full article http://goo.gl/biXFl ]

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Scrofani
Scoop.it!

15 ottobre 2011 il giorno della disfatta ma da domani la rinascita

15 ottobre 2011 il giorno della disfatta ma da domani la rinascita | 15 ottobre 2011 | Scoop.it

Mentre scrivo, guardo la diretta televisiva da piazza S. Giovanni a Roma, è guerriglia urbana.

Non sono pochi i teppisti, oltre 500 secondo i giornalisti presenti sul posto, sembrano ben organizzati nelle strategie di guerriglia urbana.

 

Le Forze dell’Ordine cercano di disperdere i violenti, avanzano e indietreggiano con gli idranti, cercano invano di non alimentare lo scontro, di contenere la violenza nella speranza che, con il passare del tempo, i teppisti si allontanino.

 

Si attende, non so cosa, ormai sono 40 minuti che i violenti si scontrano con le Forze dell’Ordine, intanto la tensione cresce.

 

[Read full article http://goo.gl/4BdQA]

more...
No comment yet.